Bilancio di previsione Assisi 2019-2021, via libera al Dup e ai cantieri

 
Chiama o scrivi in redazione


Bilancio di previsione Assisi 2019-2021, via libera al Dup e ai cantieri

Bilancio di previsione Assisi 2019-2021, via libera al Dup e ai cantieri

Il Consiglio comunale nella seduta del 29 luglio, a maggioranza, ha approvato gli equilibri generali di bilancio e l’assestamento 2019-2021. Le gestioni di competenza (per gli esercizi 2019-2021) e di cassa (per l’esercizio 2019) relative alla parte corrente e alla parte in conto capitale del bilancio presentano una situazione di equilibrio.

© Protetto da Copyright DMCA

Non risultano infatti debiti fuori bilancio e lo stanziamento del fondo crediti di dubbia esigibilità (che ha la funzione di accantonare quelle poste di entrata conservate a residui attivi che l’ente, mediamente, nell’ultimo quinquennio, ha rilevato di dubbia e difficile esazione) risulta adeguato e coerente con lo stato di realizzazione delle entrate.

Per quanto riguarda la parte corrente sono state previste più risorse regionali per l’assistenza ai disabili gravi privi di sostegno familiare (26.472,00); poi la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia ha assegnato un contributo di € 10.000  finalizzato al sostegno delle spese per le celebrazioni del 50° anniversario del gemellaggio Assisi San Francisco –  9-11 e  26 luglio 2019.

Il piano degli investimenti 2019-2021 invece viene integrato con nuovi interventi e cioè nello specifico, per la realizzazione dell’asilo nido comunale, un mutuo per € 440.000; la manutenzione straordinaria scuole comunali per € 206.000; acquisto arredi impianti sportivi per € 30.000; l’acquisto arredi parchi giochi finanziato da mutuo per € 200.000 (per un totale destinato a tale investimento nell’anno 2019 di € 500.000); gli interventi di messa in sicurezza e ripristino della viabilità delle infrastrutture stradali finanziati con contributo statale tramite il Dipartimento di protezione civile  per € 4.838.000 nel biennio 2019-2020; la manutenzione straordinaria infrastrutture stradali per € 80.000; le indagini di microzonazione sismica nel territorio comunale (per la prevenzione del rischio sismico) finanziata con contributo regionale per € 42.750.

Sempre per la parte in conto capitale da segnalare l’assegnazione, nell’ambito degli interventi di messa in sicurezza e ripristino della viabilità delle infrastrutture stradali interessate dagli eccezionali eventi sismici che hanno colpito il territorio nel 2016  di circa 11 milioni, di cui l’Ente gestore Comune di Assisi provvede all’attuazione di n.5 interventi per un importo di investimento complessivo pari ad € 4.837.965  (Strada comunale Ponte dei Galli, Petrata, Metola Beviglie e Sant’Apollinare).

Le indagini geofisiche sulla strada Ponte dei Galli inizieranno domani. Tutti i lavori di questo 5^ stralcio di importante riqualificazione stradale saranno eseguiti nei prossimi 12 mesi.

Sono stati inseriti inoltre maggiori interventi nella spesa di investimento relativi alla manutenzione straordinaria delle infrastrutture stradali per € 80.000 e per l’acquisto degli arredi degli impianti sportivi per € 30.000 finanziati con proventi sanzioni ambientali, è stata prevista inoltre una maggiore spesa per € 200.000 per arredo parchi (giochi e panchine), è stata adeguata la previsione relativa all’asilo nido previsto a Santa Maria degli Angeli dedicando € 206.000 alla manutenzione straordinaria delle scuole comunali.

Il collegio dei revisori dei conti e della II commissione consiliare hanno dato parere favorevole.

Nel corso della seduta è stato anche approvato il Documento unico di programmazione (Dup),  documento di carattere generale che costituisce la guida strategica e operativa dell’ente, il presupposto necessario di tutti gli altri documenti di programmazione e la base su cui costruire il bilancio di previsione finanziario.

“Questa amministrazione fa fatti non parole – ha affermato il Sindaco Stefania Proietti  – ne è dimostrazione il cantiere, uno dei tanti sparsi per la città, che si è aperto oggi sulla strada Ponte dei Galli: ben 4 milioni di euro per rendere più sicura una viabilità fondamentale per la città, risorse che sono parte degli 11 milioni di euro che questa amministrazione ha portato nelle casse comunali per le strade di Assisi oltre ai 3 milioni che ha già investito in proprio.

Ci sono poi le nuove linee di acqua, metano e fognature in aree sinora non servite e tutti i cantieri nelle scuole, nelle aree pubbliche per la riqualificazione del verde e dei giochi in centro storico e nelle frazioni, e in importanti opere patrimoniali come il teatro Metastasio. A chi parla di libro dei sogni consigliamo di fare un giro per la città, nel centro e in tutte le frazioni”.

5 Commenti

  1. Quanta roba Sant’Antonio!!!!
    Mi chiedo solo come mai certe opere e spese, seppur qualcuna apprezzabile, ma che si sarebbe dovute fare prima, puzza molto di campagna elettorale.
    Per le prossime Regionali, ove mai la sindaca trovi qualche lista che l’accolga, era molto sponsorizzata da Bocci, ma come oggi è messo, tutti lo rinnegano come fece, si parva licet componere magnis, San Pietro con il Nostro Signore Gesù Cristo.
    Nessuno penso nel PD ponga nel listino bloccato laona vagante Proietti al posto della Porzi. Anche in considerazione del fatto che, le prossime elezioni Regionali saranno inesorabilmente vinte dalla Lega. Lo dicono oltre che i sondaggi, il voto Europeo, i fatti, le capitolazione di alcuni bastoni del PD come Foligno e Marsciano. Altri comuni già in precedenza passati alla Lega, Terni, Montefalco ed altri dove il centrodestra si è confermato anche scendendo diviso dalla Lega. Leggasi Bastia Umbra.
    Orbene, non rimarrebbe di ascoltare il canto di altre sirene, ma che credo che non la vogliono a bordo.
    Detto che la candidatura alle Regionali al momento non è che una ipotesi, il 2021, salvo imprevisti, ci saranno le comunali.
    Anche in quella prossima occasione, ai voglia quanto asfalto, almeno di qualità, dovrebbe stendere per le strade del comune. Magari ricordandosi anche in che condizioni versano i selciati di alcune strade di Assisi centro e Santa Maria degli Angeli. La strada in sampietrini e l’area circostante, e l’ultimo tratto di risalita del parcheggio di Mojano, NON SONO FRUTTO DI QUESTA AMMINISTRAZIONE va detto.
    Quanto al parcheggio di Mojano, che per la cronaca hanno visto l’attuale assessore Capitanucci come co-progettista e direttore unico del Parcheggio. Si tratta del “presunto” non rispetto delle normative sui disabili, relativo all’ultimo tratto di risalita verso via Sant’Agnese.
    Ora, e chissà per quanto, entrambi i fatti sono oggetto di indagini della Magistratura, già stagionate, tanto che alla fine, come fosse un clichet, finirà tutto a tarallucci e vino.
    E noi paghiamo…..
    Non solo soldi di tasse, ma anche in disagi.
    Per non farla lunga da qui a qualche mese saremo immersi nel mare magnum della fuffa, come diceva un certo Presidente del Consiglio dei Ministri, (scritto con le maiuscole solo per rispetto alla grammatica).
    Scopriremo tutto vivendo.

  2. Caro giobatta il nostro illuminato sindaco forse ci spera in una candidatura alle prossime regionali anche xché dopo la fortuna di tre anni fa ritrovarsi anche seduta in consiglio regionale senza colpo ferire sarebbe come vincere al lotto. Diciamo anche che il PD non trova più nessuno pronto a sacrificarsi sapendo di perdere quindi non escluderei una sua presenza all’interno delle liste. Considerando che ha ” santi in paradiso ” che potrebbero darle una mano come successe nel 2016.. Ma è anche vero che i miracoli non avvengono così spesso…

  3. Caro Luca Neri,
    Forse hai ragione, ma Lei la vedrei bene come kamikaze, come vero che i “Santi non fanno Miracoli a ripetizione”.
    Certo è, che il PD alle prossime Regionali, risulterà “disperso”.
    Un caro saluto a tutti.

  4. SIG SINDACA LEI HA SCRITTO !!!!A CHI PARLA DI LIBRO DEI SOGNI CONSIGLIAMO DI FARE UN GIRO PER LA CITTA,NEL CENTRO E IN TUTTE LE FRAZIONI???POSSO DIRLE DI FARE UN GIRETTO IN VIA ENZO TORTORA DIETRO L’HOTEL CRISTALLO ???? COSI VEDRA MARCIAPIEDI DA TERZO MONDO ,TUTTI SPACCATI IN CUI SONO CRESCIUTI ERBACCE ,E DOVE SONO SPARITI PERCHE RICOPERTI DALLE SIEPI DEI PROPRIETARI PER POI NON PARLARE DI STRADA DISSESTATA E TOMBINI PIENI SINO ALL’ORLO
    POST SONO PASSATI QUASI 3 ANNI IN CUI LE SCRISSI SE SI POTEVA METTERE UN SEGNALE CHE INDICASSE UN INCROCIO(PRESSO L’HOTEL CRISTALLO E VIA INDIA ),LEI MI RISPOSE CHE AVREBBE PROVVEDUTO PERCHE LA SICUREZZA DEL CITTADINO ERA LA PRIMA PRIORITA ,MA ANCORA TUTTI I GIORNI PER IMMETTERSI IN VIA LOS ANGELES E VIA ROMA E SEMPRE UNA SCOMMESSA PER LA VITA
    MI AUGURO CHE LEGGA QUESTA LETTERA E CI DIA UNA RISPOSTA GRAZIE

  5. Caro Luciano Toffanello,
    Non mi permetto di chiedergli la Sua età, però dovrebbe capire che le promesse non costano nulla! Sono i fatti che contano. Durante la campagna elettorale, tutte quelle promesse declinate in tutte le salse, mi ricordava un discorso del Duce, uno dei tanti, nel quale pronunciò, (o si dice che l’abbia pronunciata): “Metteremo la luce anche nei campi….”.
    Son passati oltre tre anni, non si è visto un bel niente.
    Il decoro urbano è, come dice Lei, da terzo mondo, senza offesa per il c.d. Terzo Mondo!
    Ciò non solo nei “remoti calli” financo al centro di Assisi.
    Non perché via Enzo Tortora sia via “secondaria”, il problema, come dicevo dianzi è generale.
    Ovviamente si spendono centinaia di migliaia di Euro per manifestazioni con risultato catastrofico, come Universo Assisi. Non parliamo poi dei viaggi della Sindaca e corte al seguito, in mezzo mondo senza una vera necessità o ritorno economico.
    Caro Signore, in tre anni la nostra Sindaca, oltre a non aver fatto nulla per i cittadini e per il comprensorio di Assisi, ha speso qualche soldo per asfaltare alla meno peggio alcune strade, qualcuna anche quasi “ad personam” e, mi si passi il termini tanta, ma tanta, FUFFA.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*