La mappa dei lavori nelle scuole, parola d’ordine più sicurezza

 
Chiama o scrivi in redazione


La mappa dei lavori nelle scuole, parola d'ordine più sicurezza

La mappa dei lavori nelle scuole, parola d’ordine più sicurezza

Tutti gli adeguamenti e gli ampliamenti previsti dalla normativa Covid, e tutti gli investimenti migliorativi negli istituti realizzati dal Comune di Assisi.

Scuole più sicure e più funzionali. E’ questa la linea adottata dall’amministrazione comunale che, come è noto, ha stanziato quasi 2 milioni di euro per gli istituti scolastici del territorio di Assisi in questi mesi del 2020.

I lavori sono iniziati con il sindaco Stefania Proietti, che, in qualità di commissario straordinario, ha dato il via libera ai progetti esecutivi di adeguamento e adattamento degli spazi scolastici per il contenimento del rischio Covid-19.

Per la verità da mesi sia il sindaco che l’assessore alle politiche scolastiche Simone Pettirossi, sia con riunioni in presenza che in via telematica, hanno cominciato a lavorare, insieme ai dirigenti scolastici, per garantire la riapertura delle scuole nella massima sicurezza nel pieno rispetto delle linee guida del ministero della Pubblica istruzione. Diversi sono stati i sopralluoghi tecnici effettuati per esaminare le richieste formulate dai dirigenti scolastici, valutare le condizioni di sicurezza e passare alla fattibilità.

Le risorse trasferite dal Governo per questo capitolo sono 130 mila e sono stati destinati a quei plessi in cui era necessario adeguare gli spazi ai distanziamenti previsto dalle linee guida sanitarie, quindi alla scuola secondaria di primo grado Francesco Pennacchi di Petrignano, alla scuola primaria Luigi Masi, alla scuola media Frate Francesco, alla scuola primaria Giovanni XXIII.

Vediamo la mappa dei lavori effettuati o in via di completamento, entro la data di inizio delle lezioni.

SCUOLA MEDIA FRATE FRANCESCO: ampliamento dell’aula disegno e adeguamento uscita antincendio; realizzazione di un’aula didattica di circa 70 metri quadrati; la conversione dell’ex sala docenti in aula didattica; rimozione infiltrazione in un’aula che potrà di nuovo ospitare attività didattiche; adeguamento impianto di riscaldamento e raffrescamento nell’aula informatica e nella biblioteca.

Sono state inoltre acquisite ulteriori aule precedentemente destinate ad istituti superiori nelle quali sono stati eseguiti lavori di ampliamento ed adeguamento impianti dei locali che consentiranno anche di gestire meglio le interferenze tra le varie sezioni.

SCUOLA PRIMARIA GIOVANNI XXIII: recupero spazio esterno per attività didattiche all’aperto fruibile anche dai cittadini; adeguamento dell’ex biblioteca per realizzare un’aula polivalente; realizzazione aula Covid nel refettorio in caso di presenza di bambini asintomatici.

SCUOLA SECONDARIA FRANCESCO PENNACCHI DI PETRIGNANO: realizzazione di uno spazio didattico di 160 mq al posto dell’ex refettorio con locali accessori comunicanti come un’agorà e cinque aree da utilizzare per l’apprendimento sia fisico che virtuale; ampliamento di 2 aule per assicurare un maggiore distanziamento.

SCUOLA PRIMARIA LUIGI MASI: realizzazione di uno spazio didattico di 75 mq per trasferimento del laboratorio multimediale; realizzazione di una nuova rete informatica.

L’amministrazione comunale ha anche pensato a sistemare le aree esterne di tre plessi scolastici, Rivotorto, Petrignano e Palazzo, con un finanziamento di ben 700 mila euro, anche per garantire distanziamento degli studenti e degli adulti nelle entrate e nelle uscite. Il primo stralcio di questi lavori a Petrignano.

In calendario è stato inserito anche un contributo di 130 mila euro, capitolo dell’efficienza energetica, che il Comune ha deciso di utilizzare per l’adeguamento e il miglioramento delle coperture e successivamente la sostituzione degli infissi in quelle scuole come la SCUOLA PATRONO D’ITALIA, l’operazione si concluderà entro ottobre.

Altri 45 mila euro l’amministrazione li ha stanziati per acquistare immediatamente gli arredi negli istituti scolastici dove esistono delle oggettive necessità di garantire il distanziamento come ad esempio alla SCUOLA PRIMARIA SANT’ANTONIO e per la SCUOLA D’INFANZIA SAN PAOLO dove l’intervento ha riguardato l’adeguamento della mensa.

Continuano intanto i lavori di messa in sicurezza degli istituti scolastici del territorio comunale e per questa tipologia sono stati intercettati dal Comune ulteriori 340 mila euro stanziati dal ministero, tra i quali sono in via di conclusione gli interventi di consolidamento statico dei solai ed antisfondellamento della scuola primaria di Rivotorto oltre all’adeguamento antincendio della stessa.

Altri due aggiornamenti: sono in via di ultimazione gli interventi per un valore di 60mila euro (finanziati dalla Regione) per il rifacimento dei bagni alla SCUOLA D’INFANZIA DI TORDANDREA.

Infine a circa 400 mila euro ammonta il fondo, previsto dal Comune grazie al recupero di un avanzo di amministrazione, per ulteriori interventi di riqualificazione delle scuole in termini di rifacimento dei bagni, rimozione infiltrazioni, potenziamento impianti, rimozione di barriere architettoniche e altri interventi e investimenti nelle scuole i cui lavori inizieranno a breve senza interferire con le attività didattiche.

Questa la mappa dei lavori iniziati negli istituti scolastici del territorio comunale i cui interventi sono stati progettati e approvati con una procedura veloce grazie anche ai poteri commissariali per l’edilizia scolastica affidati al sindaco, di concerto con l’assessore competente all’edilizia scolastica e con un costante lavoro dell’unità tecnica di progetto.

Un investimento di ulteriori 40.000€ a valere sul bilancio comunale riguarderà poi la manutenzione ordinaria e la tinteggiatura su tutte le necessità rilevate in tutti i plessi del comune.

Il Comune ha anche installato linee internet veloci in tutti i plessi scolastici per renderli più moderni ed efficienti.

La terza commissione consiliare, presieduta da Francesca Corazzi, è costantemente informata dei progressi in questa che è la priorità dell’amministrazione e, riunitasi oggi (3 settembre), ha preso atto dell’aggiornamento sullo stato dei lavori nei vari istituti scolastici. All’ordine del giorno anche il problema dei trasporti alla luce delle linee guida del Ministero, in corso di emanazione. Aggiornamento anche sui lavori dell’asilo nido comunale, che sorgerà accanto alla SCUOLA D’INFANZIA CIMINO a SANTA MARIA DEGLI ANGELI, che termineranno entro l’autunno: nel mentre l’Amministrazione avvierà le procedure di gestione del primo asilo nido comunale del territorio, i locali potranno essere messi a disposizione della adiacente scuola d’infanzia.

Partito come intervento prima dell’emergenza COVID, la riqualificazione di tutte le aree esterne e dei giochi all’aperto delle scuole d’infanzia nell’intero territorio comunale, rappresenta oggi un grande ausilio permettendo la didattica all’aperto in tutta sicurezza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*