Lucia Fiumi candidata con Vincenzo Bianconi arriva endorsment del Pd

 
Chiama o scrivi in redazione


Lucia Fiumi candidata con Vincenzo Bianconi arriva endorsment del Pd

Lucia Fiumi candidata con Vincenzo Bianconi arriva endorsment del Pd

Il territorio di Assisi potrà vantare alle prossime elezioni regionali la presenza di una assisana doc come candidata nella lista del Partito Democratico. La dott.ssa Lucia Fiumi è infatti stata inserita dal commissario Verini nella rosa di nomi che il prossimo 27 correrà al fianco del candidato Vincenzo Bianconi. Un onore per il Partito Democratico di Assisi vedersi rappresentato da una figura come quella di Lucia, donna da anni fortemente attiva non solo nella vita culturale locale ma anche regionale.

Il direttivo del Partito Democratico assisano ha accolto con favore la proposta di candidatura di Lucia e correrà compatto al suo fianco per permetterle di essere eletta nel Consiglio Regionale, auspicando che il candidato Bianconi si affermi come nuovo Presidente della Regione Umbria.

Lucia Fiumi incarna alla perfezione quella figura che racchiude competenza, entusiasmo e rinnovamento, figura della quale la politica regionale ha assoluto bisogno. L’alternativa giusta al populismo e al pressapochismo disarmante tanto cari alle opposizioni in campo in questa partita.

Assisi ha un ruolo come sempre centrale per quel che concerne le vicende e dinamiche regionali, soprattutto quando si entra nell’ambito culturale, e non poteva presentare candidato migliore che una donna radicata in questo mondo, con spiccate competenze umanistiche e rispettata a livello regionale per tutto quello che ha fatto e continua a fare nella sua carriera.

Potrà rappresentare una grande risorsa per il candidato Vincenzo Bianconi e sarà un’importante freccia all’arco della coalizione di centro sinistra e ancora di più del Partito Democratico umbro, con il compito di combattere l’ondata populista che già a livello nazionale ha mostrato tutto la sua inadeguatezza quando si è ritrovata sui banchi del governo.

Ora non ci resta che coprire di passi i nostri territori promuovendo l’unico progetto per l’Umbria condivisibile dagli spiriti di umanità e concretezza, tutti insieme.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*