Morte Rino Freddii, le parole del sindaco, è stato un momento veramente drammatico

Morte Rino Freddii, le parole del sindaco, è stato un momento veramente drammatico

Morte Rino Freddii, le parole del sindaco, è stato un momento veramente drammatico «E’ stato un momento veramente drammatico». Sono le prime parole del sindaco Stefania Proietti in seguito alla morte di Rino Freddii, avvenuta ieri sera alla Pro Loco di Petrignano d’Assisi in uno dei tanti incontri con i residenti organizzati dal Primo Cittadino. «C’era un’atmosfera così serena – ha detto Proietti – tanto che lui ha fatto anche una battuta simpatica subito dopo l’intervento Romoli. Anche durante il suo intervento c’era stata un atmosfera serena, l’avevamo visto scherzoso nella giusta critica dialettica politica».

Rino Freddii si sentiva già male. Finito il suo discorso ha chiesto se poteva avere un bicchiere d’acqua e poi all’improvviso si è accasciato sul tavolo. E’ molto scossa il sindaco di Assisi nel raccontare l’episodio di ieri sera. «I soccorsi sono stati immediati – da detto il sindaco – è intervenuta la consigliera Francesca Corazzi che è medico con due infermieri. Hanno iniziato a fare il massaggio cardiaco, mentre io mi sono precipitata a chiamare il 118. L’ambulanza – riferisce il sindaco – è arrivata in 8 minuti. Ho chiamato anche Borgognoni, il capo del 118 regionale per velocizzare l’arrivo del mezzo. E’ stato fatto tutto il possibile per salvargli la vita».

Stefania Proietti ha molto rispetto di chi ha amministrato la città di Assisi. Ricordiamo che Rino Freddii era stato assessore ai lavori pubblici con la giunta di Gianfranco Costa dal 1981 al 1985. E’ stato poi dal 2006 al 2016 Capogruppo de Il Popolo della Libertà nel Consiglio Comunale di Assisi quando in carica c’era l’allora sindaco Claudio Ricci, per i due mandati. Nell’ultima campagna elettorale aveva sostenuto prima Antonio Lunghi e poi Claudia Travicelli. E adesso continuava la battaglia per la sua Petrignano da semplice cittadino.

«Era nell’esercizio delle sue funzioni – ha aggiunto il sindaco – era lì, parlava in pubblico, in maniera molto serena, molto precisa e puntuale. Sono solo rammaricata perché non ho fatto in tempo a dirgli che aveva ragione. Parlava e faceva le sue considerazioni per la sua Petrignano, questo gli va proprio riconosciuto».

Parlando dei soccorsi il sindaco ha detto: «Francesca Corazzi è stata eccezionale con una prontezza straordinaria. Mentre facevano il massaggio cardiaco è arrivata l’ambulanza». Alla riunione erano presenti oltre a Francesca Corazzi, anche il vicesindaco Valter Stoppini, l’assessore Alberto Capitanucci, la presidente del Consiglio Comunale Donatella Casciarri, e Franco Siena, il comandante della polizia municipale, oltre ai numerosi cittadini. L’incontro dell’amministrazione con i residenti della frazione di San Gregorio di questa è stato annullato. I funerali di Rino Freddii saranno celebrati domani pomeriggio nella chiesa di Petrignano d’Assisi.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*