Norma Cossetto ora vive anche ad Assisi, un parco per lei 🔴 FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione


Norma Cossetto ora vive anche ad Assisi, un parco per lei

Il “Parco Norma Cossetto” è finalmente una realtà. L’inaugurazione a Santa Maria degli Angeli dello spazio verde adiacente a via Martiri delle Foibe, è stata salutata dal Comitato 10 Febbraio di Assisi e dal Sindaco Stefania Proietti con la presenza del Vicesindaco Valter Stoppini, dei consiglieri comunali Moreno Fortini di Fratelli d’Italia,Giuseppe Cardinalie Carlo Migliosi di Assisi Domani e del Capogruppo in Consiglio Regionale della Lega Umbria Stefano Pastorelli. Il lieto avvenimento si è svolto durante la manifestazione “Una rosa per Norma”, tenutasi nel pomeriggio di lunedì 5 ottobresotto la perfetta organizzazione di Gabriele Valecchi, che ricorda il martirio della giovane istriana uccisa e gettata nelle foibe dai partigiani comunisti di Tito.

Questo è un grande traguardo per il ricordo ad Assisi di questa giovane studentessa e dei tanti italiani di Istria, Fiume e Dalmazia infoibati dai massacratori rossi. Il tutto reso possibile dall’indefessa azione per il mantenimento della memoria di cui, in tanti anni, si è fatta promotrice la sezione assisana del Comitato 10 Febbraio. Infatti la proposta dell’intitolazione alla memoria della ventitreenne istriana, è partita dallo stesso Comitato durante l’edizione 2019 di Una rosa per Norma.L’idea è stata da subito ben accolta dall’Amministrazione, registrando inoltre il voto unanime di tutto il consiglio comunale.

Eraldo Martelli, del Comitato 10 Febbraio di Assisi, nel suo intervento – oltre ad aver rammentato le tristi vicissitudini di Norma Cossetto – ha ringraziato tutta l’Amministrazione comunale per l’intitolazione del Parco, rimarcando ancora il ricordo del maestro assisano Giovanni Renzi, Medaglia d’Oro al V.M. “alla memoria”, anche lui infoibato insieme alla moglie.

La targa commemorativa è stata scoperta dal Sindaco Proietti assieme agli ex-esuliRaffaella Panella, Luigi Giusepponi, Luciana Migliosi e lo storico dell’esodo italiano Paolo Anelli.

Però il magnifico avvenimento non termina qui. Infatti l’Amministrazione comunaleha annunciato la prossima creazione di un cippo in tributo delle vittime delle foibe, da realizzare all’interno dello stesso Parco Norma Cossetto. Il progetto, presentato dal Comitato di Assisi, è stato realizzato gratuitamente dall’architetto Emanuele Bugli, tramite l’interessamento di Silvano Ormi ed Emanuele Merlino, responsabili nazionali del Comitato 10 Febbraio, e con la collaborazione dello Studio Tecnico B.F.S. di Rivotorto di Assisi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*