Rete Civica Umbria, ad Assisi numerose liste civiche da territorio

 
Chiama o scrivi in redazione


Rete Civica Umbria, ad Assisi numerose liste civiche da territorio

Oltre duecento persone hanno partecipato all’incontro organizzato da “Rete Civica Umbria” ad Assisi. Un Cantiere Civico, questo il titolo dell’iniziativa, cui hanno aderito rappresentanti di numerose liste civiche provenienti da tutto il territorio regionale, insieme ad amministratori, consiglieri comunali, Sindaci, rappresentanti sindacali, esponenti delle associazioni di categoria e della società civile.

All’incontro, cui erano stai invitati tutti i segretari dei partiti e dei movimenti politici regionali, erano presenti, oltre al Sindaco Stefania Proietti, che ha portato il saluto della Città di Assisi, la Presidente del Consiglio Regionale Donatella Porzi e il segretario regionale del Pd Giampiero Bocci. Il dibattito, che ha visto l’intervento di autorevoli docenti universitari, imprenditori, professionisti, esponenti del mondo della ricerca e della cultura umbra, ha affrontato il tema del lavoro, di un nuovo modello di sviluppo per la nostra regione, del ruolo fondamentale dell’ambiente, della sostenibilità e dei territori.

Le questioni e le prospettive del moderno sistema urbano, il ruolo centrale della cultura e dell’arte, la funzione strategica dell’agricoltura e del turismo, questi i temi che saranno alla base del percorso avviato dalle liste civiche. Fuori da vecchie logiche, si è scelto di privilegiare il contenuto al contenitore.

Un progetto costruito per essere libero, autonomo e indipendente, nel solco del civismo più autentico e nel rispetto dei valori costituzionali, aperto al dialogo con tutti coloro, forze politiche e movimenti,  che vorranno confrontarsi nel merito delle questioni, con l’obiettivo di dare un contributo tangibile alla nostra regione.

L’impegno di tante persone, il sostegno dei territori e la capacità di unire le diverse e plurali esperienze civiche, hanno reso possibile questo primo fondamentale passo, che, vista la partecipazione, l’entusiasmo e la qualità degli intervenuti, riteniamo sarà il primo un un lungo e positivo cammino.
Rete Civica Umbria

9 Commenti

  1. Rete Civica Umbra…Bocci…la Porzi..il sindaco Proietti..ormai si guardano bene dal presentarsi come PD ma nonostante queste simpatiche ma anche un po’ patetiche manovre per provare a cambiare pelle gli attori sono sempre gli stessi. Non vogliono proprio lasciare l’osso. Signori il problema siete voi. L’ELETTORATO NON VUOLE PIÙ VEDERVI…AVETE FATTO IL VOSTRO TEMPO..È FINITA…VI SERVIRÀ L’ENNESIMA SCONFITTA PER CAPIRLO…MA UN PO’ DI DIGNITÀ POLITICA NO??? INVECE DI RINGRAZIARE X AVER GESTITO 30 ANNI IL POTERE E METTERVI DA PARTE CONTINUATE A STARE IN MEZZO AI PIEDI..INTANTO CAPIRETE COSA VI ASPETTA GIÀ IL 26 MAGGIO…POI TRA UN ANNO TUTTI A CASA……..FINALMENTE…ARIA NUOVA..IDEE NUOVE…VOLTI NUOVI…NE ABBIAMO VERAMENTE BISOGNO…

  2. Rete Civica Umbra una patetica iniziativa di riciclaggio politico come se ne vedono ormai ovunque. Ma tutto questo entusiasmo ed amore per il cittadino perché non lo esibite durante il mandato?Avete portato la nostra regione all’ultimo dico ULTIMO posto in Italia per La produzione del PIL (prodotto interno lordo). Adesso vi ripresentate aperti al dialogo,rispettosi dei valori costituzionali pieni di entusiasmo ecc. ecc. ecc. Ma davvero credete che i cittadini abboccheranno di nuovo?

  3. Caro Camillo è una lista civica formata da quei quattro sindaci di centro sinistra rimasti (dopo il 26 maggio non ce ne saranno più) che vogliono il famoso “bene comune” ma di fatto servirà a qualcuna che conosciamo bene per essere candidata alla Regione tra un anno. Operazione come vedi segreta e che nessuno avrebbe dovuto capire.. ah ah ah ah ah……Operazione simile a quella di tre anni fa’ quando per colpa delle nostre divisioni interne si ritrovò la vittoria su un piatto d’oro. Ma nonostante le sue frequentazioni i miracoli avvengono una volta sola. E stavolta dopo oltre 40 anni questi signori andranno tutti a casa.

  4. Nostre divisioni interne? Quali? Di chi? Fateci capire a nome di chi state farfugliando sentenze, futuri stravolgimenti e prossimi scenari che ci faranno vivere in un paese del “bengodi”. Fateci sapere se venite da Marte oppure anche voi appartenete “al già visto”. Perchè, se così fosse, la questione sarebbe un po’più preoccupante, soprattutto per i cittadini. Comunque, si spera che, queste lugubrazioni, rimangano nel bar come spesso accade a tutte le ipotetiche rivoluzioni che in questi luoghi proliferano come batteri fastidiosi.

  5. Non ho capito bene cosa stai farneticando caro Mah (complimenti veramente appropriato). Sicuramente chi appartiene al “già visto” sono i tuoi amici e noi non veniamo da Marte ma da un mondo dove ci sono sicuramente idee e visioni diverse da quelle di certi personaggi ormai sorpassati…stanchi…senza più entusiasmo ed idee…stiamo lavorando per mandarli a casa caro Mah. Quindi mettiti comodo in prima fila e goditi lo spettacolo.

  6. Tranquillo che li vedrai..è una promessa che ti faccio caro amico mah!!! Tu intanto prenota un posto in prima fila..ci sarà da divertirsi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*