Rientro in classe in scuole più sicure ma Pastorelli non se ne accorge

Pastorelli conferma ancora una volta di essere distratto sulle questioni che interessano la comunità di Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Rientro in classe in scuole più sicure ma Pastorelli non se ne accorge

Il consigliere regionale della Lega Stefano Pastorelli conferma ancora una volta di essere distratto sulle questioni che interessano la comunità di Assisi. Ieri, ha deciso di intervenire sulle scuole, a pochi giorni dall’apertura, chiedendo all’amministrazione comunale di condividere le scelte e le strategie che si intendono adottare.

Bene!

Stefania Proietti
Da mesi, il sindaco Stefania Proietti, in qualità di commissario straordinario per l’edilizia scolastica, insieme all’assessore competente e alla maggioranza, fa riunioni con i dirigenti scolastici, effettua sopralluoghi, stanzia finanziamenti (quasi 2 milioni di euro), dispone i lavori e tiene puntuali aggiornamenti con dettagliati comunicati stampa. Il tutto al fine di garantire l’inizio dell’anno scolastico in massima sicurezza.

Stefano Pastorelli
Invitiamo il consigliere della Lega a rileggere l’ultima nota mandata l’altro ieri, corredata anche da un video che documenta tutto quanto è stato realizzato da quest’amministrazione per gli istituti scolastici della nostra città, facilmente consultabile sui principali canali comunicativi ed anche ai seguenti link:



E si tratta di fatti, non di chiacchiere! Tuttavia, apprezziamo che il consigliere della Lega abbia mutato atteggiamento e si sia posto in forma collaborativa.

Cardinali Sdringola Migliosi
PS –   A proposito di scuola, attendiamo ancora di conoscere la posizione del consigliere Pastorelli, che anche su questo risulta distratto, in merito alla Scuola di Volo che dovrebbe sorgere all’aeroporto di San Francesco deturpando il paesaggio di Assisi.

Gruppo consiliare Assisi Domani

Giuseppe Cardinali, Carlo Migliosi, Paolo Sdringola

1 Commento

  1. Questa lotta Pastorelli resto del mondo/maggioranza di governo del Comune di Assisi e’ stancante e stucchevole da entrambe le parti. Finiamola e pensiamo alle cose serie, gli italiani sono intelligenti per capire da che parte e’ la ragione.
    Intervengo pero’ sulla Scuola di Volo che vedo argomento molto piu’ importante dei battibecchi sopraddetti. Non capisco l’avversita’ di questa maggioranza riguardo una grandissima opportunità di sviluppo economico per la nostra regione ma sopratutto per l’area assisana. Ma siete veramente preoccupati del paesaggio? Ma andiamo,dove eravate quando alla base di Assisi,sotto il Sacro Convento profilo visibile provenendo da Campiglione, sono stati eretti metri e metri di muro, cementificando la vista di Assisi?
    Vi state preoccupando che all’interno dell’aeroporto (una infrastruttura, per definizione, tecnologica e abbisognevole di spazi e volumi per il proprio sviluppo) vengano realizzati dei fabbricati dedicati alla Scuola?
    Vi state preoccupando che la scuola tarpi le ali allo sviluppo dello scalo aeroportuale?
    Ma sapete quante slot sono libere ogni giorno presso l’aeroporto San Francesco? Se lo sapeste, sareste contenti che qualcuna di questa venga occupata (e quindi remunerata) dalla Scuola di volo perche’ questi introiti andrebbero a migliorare lo scarso apporto economico disponibile.
    Un aeroporto per funzionare deve far volare!!!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*