Rimosse numerose plance per le affissioni: commercianti e imprese senza pubblicità

 
Chiama o scrivi in redazione


Rimosse numerose plance per le affissioni: commercianti e imprese senza pubblicità”

L’amministrazione comunale ha rimosso in questi giorni, numerose plance per le affissioni pubblicitarie in diversi punti del territorio, complicando così la possibilità per quelle attività economiche che vogliono farsi pubblicità di vedere affissi i propri manifesti o promozioni”. E’ la denuncia che arriva dal coordinamento comunale di Fratelli d’Italia di Assisi. “Con un tempismo perfetto, da alcuni giorni sono state rimosse – non si sa peraltro per quanto tempo – diverse plance per le affissioni in tutto il territorio, proprio ora che servivano. Pare che fossero necessari interventi manutentivi straordinari di cui, evidentemente, l’amministrazione comunale non si è accorta o non ha avuto modo di pianificare, pur avendo a disposizione lunghi mesi di chiusura forzata. Un metodo tutto proprio di questo sindaco: la scala mobile di Piazza Nuova ne è l’esempio. Attende di tornare “mobile” dopo quasi due anni e l’accoglienza va a farsi benedire. A questo punto ci chiediamo anche quando sarebbero state pronte le plance per la campagna elettorale. Perché senza il rinvio della data delle elezioni al prossimo ottobre, difficilmente avremmo avuto un numero sufficiente di spazi se, come pare, ancora non sono stati nemmeno affidati gli incarichi per gli appalti delle manutenzioni. E’ ormai chiaro ed evidente lo sbando del Sindaco e di questi amministratori e non servono super poteri, ma pianificazione, idee semplici e chiare e una squadra che possa tradurre gli slogan in azioni concrete. Tutto quello che, in poche parole, manca all’attuale Amministrazione comunale”, conclude la nota del coordinamento cittadino.

Federico Calzolari, coordinatore e segretario di FDI di Assisi

 

3 Commenti

  1. Vorrei informare il coordinamento cittadino e il suo segretario scrivente che le scale mobili sono a PORTA nuova non a Piazza nuova, (per non rischiare di cercarle in un luogo errato )

  2. Porta o Piazza resta il vuoto assoluto……di questa pseudoamministrazione che non ha dato nulla ad Assisi.
    Solo fumo negli occhi e nulla di fatto.
    Ah, dimenticavo tanta presenza dove si viene visti…..ma a volte la presenza non basta, ci vuole la sostanza.
    Un esempio? Togliere la tari in questo anno difficile e tremendo per tutte le attività econonomiche: chiesto al Sindaco la risposta é stata: ma la TARI é calcolata a metroquadro, non si può fare nulla!!!!!!!

  3. Certo come si dice a Roma “Ve rode un pò” che ci sia una messe di lavori in tutto il territorio comunale, dall’ampliamento efficentamento della illuminazione pubblica, all’ampliamento di reti di acqua pubblica e fognature, ampliamento della rete di metano, dalla manutenzione di strade comunali per 3 milioni di euro, ed altri interventi a carico ANAS per 12 milioni su singole situazioni di strade danneggiate dal sisma o da eventi atmosferici, dalla Provincia che ha sistemato alcune nostre strade SP, rotonde per sicurezza viabilità e Via Ermini, ostello di Armenzano. Vogliamo parlare dell’edilizia scolastica con interventi per circa 7,5 milioni di euro? E il PRIMO ASILO NIDO COMUNALE ? O di tutti i parchi pubblici risistemati e forniti di nuovi giochi per bimbi, poi la torre del Popolo che diverrà attrattore visitabile, il teatro Metastasio ristrutturato? Il Pincio? Lavori alla Rocca? Palazzo Vallemani? Piazza San Pietro …….Tronco l’elencazione per non annoiarvi ma ….. certo o site ciechi o siete quanto meno in mala fede.
    Per fortuna i cittadini non sono ciechi e ciò che voi dite di non vedere gli altri lo vedono…….
    Per la TARI inutile dire ciò che sapete benissimo, è una partita di giro, cio che si spende va ridiviso tra i cittadini e le attività, anzi proprio per il COVID la Tari delle attività chiuse per covid è stat diminuita del 14%

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*