SempreAvanti prima giornata col botto, lunghe code per partecipare

SempreAvanti prima giornata col botto, lunghe code per partecipare

SempreAvanti prima giornata col botto, lunghe code per partecipare

di Letizia Grelli
Nonostante le alte temperature la prima giornata del primo evento Nazionale SempreAvanti ha visto una sala gremita con lunghe code a partire dalle ore 13. Luciano Nobili, Anna Ascani e Roberto Giachetti (che si è espresso nei confronti del Commissario Straordinario Walter Verini) sono intervenuti rivolti ai tanti membri dell’Associazione Sempre Avanti provenienti da tutta Italia.

SempreAvanti prima giornata col botto, lunghe code per partecipare““Tranquillizzo chi si aspetta dalla nostra discussione che noi decideremo che strada prendere. Noi siamo nel Partito Democratico. Vogliamo fare in modo che il questo partito possa tornare ad essere – negli occhi e nel cuore degli italiani – il protagonista di quelle battaglie simbolo dell’Italia che vuole dire Sì e vuole andare Avanti. Questo lo faremo dentro al Partito Democratico finché ci sarà consentito. Lo faremo alzando la voce quando servirà, lo faremo orgogliosi delle nostre idee e del percorso che abbiamo fatto con Matteo Renzi.“ Queste le parole del Presidentedell’Associazione Luciano Nobili. 

Anna Ascani sulla presenza di SempreAvanti ad Assisi e sulla necessità di riprendere a rivolgersi  ai tanti che non sono andati a votare “abbiamo scelto Assisi, l’Umbria, una regione rossa che ha visto la Lega conquistare percentuali impensabili fino a qualche tempo fa. C’è chi esulta perché arriva secondo e chi come noi invece punta ad arrivare primo. A battere Salvini riprendendo a dialogare coi tanti che non sono andati a votare smettendola di inseguire i cinque stelle”.

Roberto Giachetti interviene nei confronti del Commissario Straordinario dell’Umbria Walter Verini “questa non è una riunione di corrente. Qui si fa Politica. Chi non sa farsene una ragione come Verini impari che quando non sai che dire è meglio tacere. Il silenzio è d’oro”.

 

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*