Festa del lavoro, sindaco e assessore in ospedale ad Assisi…per gli auguri 🔴 VIDEO

Omaggio, nella giornata della Festa del Lavoro, ai dipendenti dell’ospedale

 
Chiama o scrivi in redazione


Festa del lavoro, sindaco e assessore in ospedale ad Assisi…per gli auguri🔴 VIDEO

L’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Stefania Proietti e dall’assessore Massimo Paggi, ha voluto rendere omaggio, nella giornata della Festa del Lavoro, ai dipendenti dell’ospedale che da oltre un anno, da quando è esplosa la pandemia, sono costretti a lavorare a ritmi serrati. Celebriamo così il 1 maggio, festa del lavoro, ringraziando i sanitari di Assisi e con loro tutti i lavoratori che hanno difeso la nostra salute rischiando la propria vita.

Oggi i vaccini finalmente li proteggono ma il loro impegno senza sosta e pieno di umanità ne fa una categoria di lavoratori a cui va tutta la nostra riconoscenza. Un pensiero a tutti coloro che a causa della crisi rischiano il posto di lavoro: il lavoro è dignità, è vita, e dovrà essere la priorità della politica a tutti i livelli, oggi più che mai. La crisi economica postCovid si vince solo investendo ogni energia per il lavoro.

“Siamo qui – ha detto l’assessore Paggi – per dimostrare la nostra vicinanza agli uomini e alle donne del nostro ospedale che non risparmiano tempo ed energie per assolvere al loro compito di assistenza e cura dei malati. Siamo qui per esprimere un sentimento di ringraziamento a nome della cittadinanza con la chiara consapevolezza che questo è stato un anno durissimo per chi è stato e sta in trincea a causa della pandemia da Covid-19.

E siamo qui per ribadire ancora una volta, con forza e determinazione, un concetto semplice e confortato dalle norme in materia, e cioè che l’ospedale di Assisi non può essere depauperato e depotenziato perché un patrimonio di tutti, in particolare degli oltre 60 mila cittadini che gravitano in Assisi e nei territori limitrofi, e serve come nosocomio di comunità a garantire il diritto alla salute”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*