📰 Rassegna stampa 📰 – A Santa Maria sono i giorni del Perdono, accessi in basilica contingentati

 
Chiama o scrivi in redazione


A Santa Maria sono i giorni del Perdono, accessi in basilica contingentati

A Santa Maria sono i giorni del Perdono, accessi in basilica contingentati

Minoranze all’attacco del sindaco, Guarducci, Critiche ingeneroseS. MARIA DEGLI ANGELI Sono i giorni del Perdono di Assisi, quest’anno all’insegna del Covid-19, con accessi in Basilica contingentati, distanziamento sociale, la rinuncia alla quarantesima edizione della marcia dei giovani che si sarebbe dovuta svolgere oggi. Tuttavia l’emergenza non ha frenato i pellegrini approdati ieri e oggi in Porziuncola per ottenere l’indulgenza plenaria richiesta nel 1216 da San Francesco e concessa da Papa Onorio III; con effetti positivi anche sul movimento turistico di questo anno di grandi crisi. Ieri mattina la solenne celebrazione eucaristica presieduta da padre Michael Perry, Ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori ha aperto la festa del Perdono. Nell’omelia padre Perry ha evidenziato l’eccezionalità di quest’anno e soprattutto «le profonde ferite sociali ed ecologiche di lunga data presenti nella maggior parte, se non in tutte le società». Ha ricordato i drammi delle minoranze (citando il caso di George Floyd soffocato dalla polizia); di coloro che soffrono a causa del colore della loro pelle, della classe sociale a cui sono state assegnate, a causa delle loro convinzioni religiose o del loro orientamento sessuale; del divario socioeconomico che sta aumentando; all’aggravamento della crisi ambientale, all’implacabile distruzione dell’ambiente naturale. Con un invito forte, da parte del Ministro generale: «Fratelli e sorelle, l’appello al pentimento, alla conversione, per aprire le nostre menti, i nostri cuori e le nostre vite a un nuovo modo di vivere insieme su questo pianeta è ora più urgente che in qualsiasi altro momento della storia umana. Dio ci chiama attraverso questa grande celebrazione del Perdono di Assisi ad abbandonare tutto ciò che porta alla morte, tutto ciò che ci ruba la misericordia, il perdono, la pace e la gioia di Dio. Siamo invitati a vivere come figli amati di un Dio amorevole, destinati alla libertà, destinati all’amore, destinati a Dio». Oggi sarà possibile partecipare alle celebrazioni eucaristiche (ore 6-8-10-11.30-16.30-18). Monsignor Viola presiederà la solenne celebrazione delle ore 11.30. Il neoeletto Ministro Provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna, padre Francesco Piloni, officerà alle ore 19 i Secondi Vespri della Solennità del Perdono. La Basilica rimarrà aperta l’intera giornata. E’ possibile seguire i principali eventi anche sulla webtv della Porziuncola, dalla app gratuita «Frati Assisi» e dai Canali social «Frati Assisi» Facebook e Youtube Maurizio Baglioni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*