📰 Rassegna stampa 📰 – Assisi, un milione per le strade più sicure

Assisi, un milione per le strade più sicure

Giro d'Italia, oggi si riparte da Santa Maria degli AngeliASSISI Oltre un milione di euro è stato stanziato per il ripristino della sede viaria e la regimentazione delle acque delle strade di montagna e per la messa in sicurezza di alcune strade comunali. Circa dieci i chilometri di strade interessate dai lavori che saranno eseguiti dall’Afor (agenzia forestale regionale) e sono Armenzano-Nottiano, Metola, Concia-Porziano e Petrata-La Torre. Sempre l’Afor riqualificherà le aree del Subasio provvedendo a recintare gli spazi destinati al pascolo e a sistemare le sponde del fosso Rufole a Tordibetto.

Per le strade di montagna la Regione dell’Umbria ha stanziato 100 mila euro, per il Subasio 120 e per il fosso 120. Quanto alle strade comunali, in commissione edilizia è stato approvato il primo pacchetto di interventi relativi alla messa in sicurezza di quelle interessate dagli eventi sismici del 2016. I lavori riguarderanno quattro strade comunali: Gabbiano-Sant’Apollinare, Beviglie e altri tratti di Petrata e Metola.

Il costo dei lavori è di 843mila euro e saranno finanziati con i fondi della Protezione civile nazionale. L’intervento riguardante la strada Sant’Apollinare-Gabbiano prevede il ripristino della viabilità lungo la strada comunale che collega via della Cannella, frazione Capodacqua, con la località Satriano, comunemente chiamata via del Gabbiano.

I criteri di intervento sono di mantenimento integrale dello stato dei luoghi e delle loro caratteristiche. Gli interventi hanno una duplice funzione: eliminare le criticità post sisma e rendere la strada più sicura. Un altro tratto di strada interessato dai lavori collega la comunale di Santa Maria di Lignano-Paradiso con la provinciale 444 del Subasio e si trova in un’area collinare caratterizzata da oliveti, vigneti e boschi.

Saranno riparati gli avvallamenti del piano viabile in più zone con cedimenti dello stesso verso valle. Interventi anche lungo la via che collega la provinciale in località Ponte San Vetturino con la comunale di Pieve San Nicolò. Le opere riguarderanno il ripristino dell’arteria laddove si sono verificati dissesti e interesseranno sia il pezzo di strada “bianca” che quello depolverizzata, oltre naturalmente alla parte pavimentata. Infine si interverrà sul tratto di strada dissestato che unisce la provinciale in località Tordibetto con la frazione di Beviglie. Massimiliano Camilletti

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
44 ⁄ 22 =