📰 Rassegna stampa 📰 – Assisi, vede la polizia impenna la moto supermulta a 18enne

 
Chiama o scrivi in redazione


Picchia la moglie davanti a figli, denunciato, allontanato da casa e sequestrato il fucile

Assisi, vede la polizia impenna la moto supermulta a 18enne

Giro d'Italia, oggi si riparte da Santa Maria degli AngeliImpenna, vede la polizia e scappa coprendo con la mano la targa della moto per poi toglierla del tutto. Una fuga che è costata cara a un diciottenne fresco di patente. Il giovane, dopo essere stato notato dagli agenti mentre si produceva in manovre spericolate, si è visto contestare numerose violazioni al codice della strada che hanno fatto scattare una sanzione a suo carico di circa cinquecento euro oltre alla decurtazione di quaranta punti dalla patente con conseguente ritiro e un fermo amministrativo di tre mesi imposto sul motociclo. Tutto è accaduto nei giorni scorsi nel corso di un servizio di controllo del territorio da parte degli agenti del commissariato di polizia di Assisi.

Mentre transitavano lungo le strade della periferia di Assisi, si sono imbattuti in un motociclo il cui conducente ha accelerato di colpo e si è allontanato impennando. Immediatamente, gli agenti, agli ordini del vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca hanno intimato al centauro di fermarsi. Al contrario, il ragazzo, anziché arrestare la corsa, ha evitato l’autovettura di servizio e si è dato alla fuga provando in un primo momento a coprire con la mano sinistra la targa della moto, per poi sfilarla dal proprio supporto ed infilarla all’interno del giacchetto. L’inseguimento è terminato poco dopo, quando gli agenti sono riusciti a fermare in sicurezza il motociclo che tra l’altro è risultato sprovvisto di specchietto e frecce.

Un inseguimento che richiama alla mente quello effettuato qualche settimana fa da due agenti della polizia municipale di Assisi. Una donna alla guida di una Lancia Y in quel caso si era immessa in via Padre Ludovico di Casoria, lungo la cosiddetta strada Mattonata, parzialmente chiusa da fioriere, e all’altezza dell’intersezione di via Patrono d’Italia con via Francesca/Ospedale delle Pareti, gli agenti le avevano intimato di fermarsi e scendere dal veicolo.

La donna però e’ scappata effettuando sorpassi a destra e sinistra, in direzione di Santa Maria degli Angeli, mettendo a rischio l’incolumità degli altri automobilisti. L’auto, arrivata all’altezza di via Maratona, ha girato a destra immettendosi contromano nella strada per proseguire fino in via Tescio, in direzione di Bastia Umbra. Solo dopo diverse manovre pericolose e dopo aver sorpassato la Lancia i vigili urbani sono riusciti a bloccarla costringendola alla resa. Massimiliano Camilletti

1 Commento

  1. Togliere la Patente automezzi per SEMPRE a entrambi.
    L’auto o la moto in certi casi diventa pericolosa quanto un’arma

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*