Fratelli d’Italia alza la voce e punta l’indice sull’ex assessore

Dopo Merkel e Juan Manuel Santos arriva il presidente Antonio Tajani

dalla Nazione Umbria
Fratelli d’Italia alza la voce e punta l’indice sull’ex assessore
ASSISI – IL RECENTE rimpasto di Giunta nel mirino di Fratelli d’Italia: indice puntato su uno degli assessori che ha abbandonato l’esecutivo, l’architetto Italo Rota. «Il 21 marzo avevamo denunciato l’assenteismo dell’architetto Rota – dice Serena Morosi, portavoce di Fratelli d’Italia di Assisi –. Da allora la Giunta ha discusso altri 29 atti deliberativi, nei quali l’assessore Rota è sempre risultato assente. Sulla questione non è ammissibile il silenzio del diretto interessato, il quale non si è preoccupato di inviare note ufficiali a giustificazione delle proprie assenze.

ABBIAMO apprezzato le dimissioni, ma non possiamo esimerci dal puntualizzare che, specie in un periodo di crisi come quello attuale, è moralmente inammissibile che lo stesso abbia percepito circa 10.000 euro». La forza di opposizione confida che con l’ingresso in Giunta dei neo-assessori Alberto Capitanucci e Massimo Paggi, l’organo collegiale «inizi a marciare nel rispetto dei principi etici e della legalità». «Torneremo anche a riferire ed informare – dice tra l’altro Fdi – quanto accaduto dopo la denuncia di incompatibilità riguardo la figura del Segretario Generale controllore-controllato quale dirigente ad interim, responsabile della prevenzione della corruzione».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*