Graffitari e vandali sempre più scatenati

 
Chiama o scrivi in redazione


Bernardini, studente da oscar

dal Corriere dell’Umbria
Graffitari e vandali sempre più scatenati
Scritte ovunque e auto rigate. Residenti esasperati anche per i rifiuti abbandonati
 ASSISI – Atti vandalici e rifiuti tra Assisi centro storico e Santa Maria degli Angeli. Le segnalazioni dei residenti sono molteplici: in via Santa Rosa, a poca distanza dalla Cattedrale di San Rufino, ignoti hanno rigato alcune auto (cinque in totale) in diverse parti della carrozzeria; ad accorgersene sono stati gli stessi proprietari la mattina successiva.

© Protetto da Copyright DMCA

Atti vandalici anche a Santa Maria degli Angeli: graffiti sono apparsi sia su spazi pubblicitari privati, che su beni pubblici come pensiline del bus, spazi per affissioni manifesti e centraline di acqua e gas. Gli ignoti graffitari hanno provveduto anche a decorare i cassonetti dell’immondizia in via Madonna delle Grazie. Degrado invece nel sottopassaggio Tacconi, con una miriade di vetri rotti e mai raccolti (ancora prima, nel passaggio pedonale vicino al Ctf, era stata abbandonata persino una carriola con due bidoni), senza contare che qualche giorno fa, nella discesa che costeggia il convento di San Damiano, qualcuno ha ben pensato di smaltire i rifiuti bruciandoli.

Addirittura in via Risorgimento, a Santa Maria degli Angeli, ignoti avevano abbandonato, di fronte a un’abitazione privata, rifiuti di ogni genere. Nello specifico, erano stati depositati sacchi neri con quantità di rifiuti indifferenziati all’interno, oltre a residui di elementi di arredo andati in frantumi. “A noi – la lettera aperta dei residenti – l’incombenza di mettere mano nello schifo altrui, per differenziarlo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*