Il festival “Universo Assisi” ora diventa un mistero

Il festival “Universo Assisi” ora diventa un mistero

Il festival “Universo Assisi” ora diventa un mistero ASSISI – A circa due mesi dall’inizio dell’edizione 2018 di Universo Assisi tutto tace. A denunciarlo è il consigliere comunale del movimento cinque stelle Fabrizio Leggio: «Non c’è ancora un programma ufficiale, la pagina Facebook del festival è ferma a dicembre 2017, il sito Visit Assisi riporta solo informazioni relative alla scorsa edizione.

Tutto questo – lamenta Leggio – mentre l’amministrazione comunale si appresta a spendere 400 mila euro dei cittadini con un ritorno economico che, stando così le cose, rasenterà lo zero». La seconda edizione di questo festival multidisciplinare diretto da Joseph Grima si terrà dal 21 al 29 luglio.

«Nel frattempo – prosegue Leggio — nessun sta ancora vendendo nulla. Tutti gli altri festival culturali umbri hanno già pubblicato i programmi e coloro che vogliono scegliere dove trascorrere quest’estate un weekend culturale, stanno inevitabilmente guardando altrove.

Con l’uscita dalla giunta dell’assessore Guarducci, il settore nevralgico dell’economia cittadina sembra essere piombato nell’abbandono più assoluto. Con il recente rimpasto di giunta si è lasciato scoperto il comparto che necessitava maggiore attenzione, gravato per di più da pochissimo tempo da una nuova imposta.

Chiunque abbia oggi un progetto da proporre deve parlarne con il sindaco che ha trattenuto per se’ le deleghe al Turismo e alla Cultura – conclude il consigliere pentastellato – con grande perdita di tempo e di pazienza». Nei giorni scorsi dal canto suo il sindaco Stefania Proietti aveva partecipato agli Stati generali del turismo dell’Umbria.

Assisi ha partecipato ai vari tavoli di approfondimento (i cammini e il turismo slow, il turismo degli eventi e della cultura, il turismo verde, la comunicazione online e il booking) con il coordinamento di Giulio Bocchini Proietti, responsabile della implementazione del piano di marketing e di sviluppo turistico del Comune di Assisi. «Assisi – dichiara il primo cittadino – si candida ad essere porta dell’accoglienza in Umbria, per attrarre sempre più flussi turistici con risvolti positivi in tutta la regione. È ormai imprescindibile infatti fare sistema tra istituzioni, associazioni di categoria ed operatori, per sviluppare e far crescere il settore turistico». (Massimiliano Camilletti)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*