📰 Rassegna stampa 📰 – Tavoli all’aperto, corso Mazzini senza auto fino al 31 luglio

 
Chiama o scrivi in redazione


Tavoli all’aperto, corso Mazzini senza auto fino al 31 luglio

La casa di riposo si apre a tutte le associazioni che operano nel territoriodi Flavia Pagliochini
ASSISI – Riparte il turismo, e piace anche la sperimentazione dei tavoli all’aperto per le vie del centro storico e nella zona di Santa Maria degli Angeli. La prima buona notizia è che si rivede gente nel centro storico, non solo persone del posto o di territori limitrofi, ma anche e soprattutto pellegrini che soggiornano in città. Motivo per cui la giunta continuerà ad attuare la politica della chiusura di corso Mazzini in festivi e pre-festivi fino al 31 luglio prossimo, dalle 11 alle 23. Uno dei gruppi arrivati in città il 25 giugno – dove è rimasto fino a domenica – è arrivato da un paese a trenta chilometri da Bergamo. Si tratta di un’associazione di volontariato locale di Agrate Brianza, che organizza una volta all’anno pellegrinaggi in territorio nazionale e non.

“L’anno scorso – hanno raccontato allo staff del ristorante che li ha ospitati, Il Castello – abbiamo fatto la via Francigena del sud, due anni fa il percorso da Subiaco a Montecassino e quest’ano era previsto il cammino di Santiago, la parte portoghese. Visto gli annullamenti abbiamo concordato e deciso di venire ad Assisi, per vivere un momento di comunità completa.

Da Assisi riporteremo tantissimo, abbiamo visto finalmente la Basilica di San Francesco e grazie anche alle parole di un frate che ci ha guidato abbiamo fatto esperienza di spiritualità e di storia, una spiritualità vera e semplice. Porteremo con noi Il crocefisso di San Damiano, la vita e la verità dell’esempio di Francesco”.

Sul fronte ‘Assisi ristorante a cielo aperto’, in questo momento particolare, post emergenza Covid 19, e in presenza delle agevolazioni per la somministrazione esterna su area pubblica, è stato disposto il divieto di circolazione e di sosta – solo a Corso Mazzini e per il fine settimana – per tutti i veicoli (compresi quelli dei residenti), tranne ovviamente i mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine. Tale provvedimento è stato adottato dall’amministrazione comunale per consentire ai gestori di ristoranti, bar e locali del centro storico di usufruire di spazi all’aperto antistanti ai loro locali. E si sta pensando di mutuare lo stesso provvedimento anche per altre zone della città, come San Giacomo, San Pietro e Piazza Matteotti.

La sperimentazione riguarda anche via Patrono d’Italia a Santa Maria degli Angeli dove, su richiesta degli esercizi commerciali, è chiuso il traffico tutte le sere dal lunedì al sabato dalle 19.40 alle una, domenica e festivi dalle 8 di mattina alle una, per consentire l’apposizione dei tavoli all’esterno in via Becchetti – a partire dal pilomat verso la piazza – e via de Gasperi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*