ASSISI, SPIRITO DI ASSISI 2013

spirito di assisi(assisioggi.it) ASSISI – “Si tratta del ritrovarsi insieme in questo essere in cammino verso la verità, dell’impegno deciso per la dignità dell’uomo e del farsi carico insieme della causa della pace contro ogni specie di violenza distruttrice del diritto. […] Siamo animati dal comune desiderio di essere pellegrini della verità, pellegrini della pace”.
Così Benedetto XVI concludeva la propria riflessione, espressa il 27 ottobre 2011 nella Basilica di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, in occasione della giornata intitolata, appunto: Pellegrini della verità, pellegrini della pace. Era il secondo evento di questo tipo, a venticinque anni dal primo, memorabile incontro, voluto da Giovanni Paolo II: un avvenimento che stupì il mondo e diede origine a quello che è ormai noto come lo “Spirito di Assisi”.
Candidata ideale ad ospitare e veder sorgere questi incontri interreligiosi è la Città di San Francesco, uomo di dialogo e di pace, in quanto anzitutto uomo di Dio, capace di attraversare, insieme a frate Illuminato, i campi di battaglia che, in Nord Africa, vedevano fronteggiarsi gli schieramenti della Quinta Crociata (1219), per incontrare il sultano Malik-al-Kamil. Francesco non ottenne allora ne’ la pace, ne’ la conversione del Sultano, non ebbe altro risultato oltre al dialogo stesso, ma diede al mondo un segno che la religione non doveva necessariamente essere terreno di scontro e violenza.
Ad un mondo che, troppo spesso, continua a trascurare questo messaggio, Assisi, il suo Vescovo e le Famiglie Francescane desiderano offrire ancora una giornata di dialogo e riflessione, che si terrà il prossimo 27 ottobre e sarà dedicata in particolare alla situazione in Medio Oriente.
Interverranno il dott. Mohamed Sammak, segretario generale del Christian-Muslim Committee for Dialogue lebanese, il dott. David Rosen, direttore generale degli affari interreligiosi dell’AJC, nonché il Patriarca di Gerusalemme, S. B. Fouad Twal.

Programma della giornata:
Ore 10:45. I partecipanti verranno accolti, con la consegna di un ramoscello d’ulivo, da Mons. Domenico Sorrentino e dai Ministri Generali delle Famiglie Francescane, sulla piazza antistante la Basilica di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola.
Ore 11:30. Dopo il trasferimento in auto ad Assisi e un breve pellegrinaggio a piedi, i partecipanti raggiungono la piazza della Basilica Inferiore di San Francesco, per il saluto di Mons. Sorrentino.
A seguire, gli interventi:
Ore 11:50 – Dott. Mohamed Sammak;
Ore 12:10 – Dott. David Rosen;
Ore 12:30 – S.B. Fouad Twal.
Infine, per le ore 13:05, avrà luogo il rinnovo dell’impegno di pace, cui seguiranno un gesto di pace e i saluti.
Per meglio prepararsi a questa speciale giornata di riflessione, la Diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino ha organizzato per sabato 26 ottobre, alle ore 20.30, presso la Cattedrale di San Rufino, una veglia di preghiera e un “concerto” per la pace. Pregando, ascolteremo: Vocale Commedia Harmonica, i Cantori di Assisi e la Cappella Musicale della Basilica di San Francesco.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*