ASSISI, VISTA PAPA FRANCESCO, CARITAS UMBRIA SALUTA PONTEFICE

PAPA FRANCESCO FOTO AVVENIRE
PAPA FRANCESCO FOTO AVVENIRE
PAPA FRANCESCO FOTO AVVENIRE

di Riccardo Liguori
(assisioggi.it) ASSISI – E’ con grande trepidazione che le Caritas dell’Umbria sono in attesa della visita pastorale del Santo Padre, che si terrà ad Assisi il giorno 4 ottobre, in occasione della Solennità di San Francesco, Patrono d’Italia. Sarà una giornata memorabile, scandita da parole e gesti “forti”, ai quali oramai Papa Francesco ci ha abituato, ma che per noi rappresentano una vera grazia, perché portano al centro la relazione con i poveri, gli ultimi, tutti coloro che non hanno voce. E in Umbria sono tanti, lo sanno bene i nostri Centri di ascolto diocesani e parrocchiali, che ogni giorno incontrano le tante famiglie, sempre più italiane, a cui non è rimasto più niente, nemmeno la forza di sfogarsi e di lasciarsi andare a un pianto liberatorio. Ma noi siamo là, come il Papa ci chiede, nelle periferie dell’esistenza umana, per farci prossimi, per dare noi stessi, non semplicemente un posto per dormire nelle nostre case o una pasto da consumare nelle nostre mense.

 

Nel programma della visita pastorale ad Assisi, ci saranno due momenti particolari: il discorso del Santo Padre nella Sala della Spoliazione di San Francesco, pronunciato alla presenza dei poveri che abitano la nostra regione e che sono assistiti dalle nostre Caritas, e il pranzo con i poveri, ospiti nel centro di accoglienza di Santa Maria degli Angeli. Io credo che Papa Francesco, nella Sua continua e incessante attenzione alle povertà, non solo economiche, che scandiscono il nostro tempo, voglia lanciarci tre messaggi importanti: la grazia e il privilegio di incontrare Gesù, nel volto dei poveri che ogni giorno incrociano le nostre strade; l’ammonimento che i poveri, come Gesù, raccontato dall’Evangelista Giovanni, ci insegna “li avrete sempre con voi”; la Carità, attraverso il servizio ai poveri, edifica la Chiesa: non è la Chiesa che fa la Carità, ma è la Carità che fa la Chiesa. Giorgio Pallucco Delegato regionale Caritas Umbria

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*