Il Museo Diocesano di San Rufino compie ottanta anni

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Museo Diocesano di San Rufino compie ottanta anni

Il Museo Diocesano di San Rufino compie ottanta anni

“Questo anniversario segna un grande traguardo ma anche un nuovo inizio per le tante iniziative che vogliamo portare avanti per confermare l’importanza del polo culturale di San Rufino”.

Sono le parole del priore della cattedrale di Assisi e direttore del Museo diocesano di San Rufino, don Cesare Provenzi in occasione degli 80 anni del Museo che cade proprio in questo fine settimana.

Era infatti il 3 settembre del 1941 quando, per volontà di monsignor Placido Nicolini, venne aperta la prima esposizione permanente nei locali accanto alla cattedrale.

“Da allora – spiega ancora don Provenzi – il Museo è cresciuto sia in termini espositivi raggiungendo oltre 40 mila presenze prima del Covid e del lockdwon che qualitativi: abbiamo dato vita alla sezione archeologica, recuperato e restaurato moltissime opere, ospitato diverse mostre e iniziative, aperto il campanile e introdotto nuove tecnologie in realtà aumentata. Ora poi, con l’apertura della biblioteca e dell’archivio diocesani che il vescovo ha voluto collocare proprio qui possiamo dire di aver creato un importante polo culturale a disposizione di tutti”.

LEGGI ANCHE – Le donne afgane esistono, Assisi aderisce alla manifestazione Together we stand 28 agosto 2021

Il programma delle celebrazioni prenderà il via venerdì 3 settembre alle ore 18 con una visita guidata gratuita su prenotazione ‘Ottant’anni di arte e storia’ a cura di tutto lo staff del museo e del direttore dell’Archivio, Pier Maurizio Della Porta.

Il 5 settembre alle ore 21 ci sarà un concerto in Cattedrale a cura del coro dei Cantori di Assisi, diretto da Gabriella Rossi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*