Premio “Francesco d’Assisi e Carlo Acutis” prorogata la data di scadenza delle domande

Ci sarà tempo fino al 31 dicembre di quest’anno per presentare la documentazione

 
Chiama o scrivi in redazione


Premio “Francesco d’Assisi e Carlo Acutis” prorogata la data di scadenza delle domande

Ci sarà tempo fino al 31 dicembre di quest’anno per presentare la documentazione

È stata prorogata al 31 dicembre di quest’anno la scadenza del premio internazionale “Francesco d’Assisi e Carlo Acutis, per un’economia della Fraternità”. Lo ha deciso il Consiglio d’amministrazione della Fondazione Santuario della Spogliazione per dare più tempo per partecipare all’edizione 2022 che mette in palio un riconoscimento in denaro al massimo di 50 mila euro per il vincitore.

“Abbiamo deciso di posticipare la scadenza – spiega il presidente della Fondazione, don Cesare Provenzi – perché ci siamo resi conto che la maggior parte dei progetti stanno arrivando ora, con la ripresa delle attività lavorative dopo la pausa estiva. E quindi, per non lasciare indietro nessuno ci è sembrato opportuno dare maggior tempo per la redazione di elaborati che possono interessare singoli, imprese, associazioni, fondazioni da sole o in collaborazione per sostenere situazioni di povertà ed emancipazione economica e sociale in Italia e nel mondo”.

Sul sito www.francescoassisicarloacutisaward.com, è possibile trovare la modulistica in quattro lingue (Italiano, inglese, francese e spagnolo) aggiornata con la nuova scadenza.

Il premio, come previsto nello Statuto e nel Regolamento, è istituito allo scopo di “promuovere un rinnovamento dell’economia all’insegna dell’universale fraternità di tutti gli esseri umani a partire dalla condizione e dagli interessi dei più umili e disagiati, nella prospettiva evangelica dell’unica paternità di Dio e del suo disegno di amore per tutti i suoi figli”.

Per inoltrare le domande o chiedere informazioni si può far riferimento all’indirizzo email: segreteria@francescoassisicarloacutisaward.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*