Inaugurato al Serafico nuovo centro riabilitazione realtà virtuale

Avanzate tecnologie di riabilitazione supportano il recupero funzionale e cognitivo al Centro Serafico

Inaugurato a Assisi il nuovo centro di riabilitazione con realtà virtuale

Inaugurato a Assisi il nuovo centro di riabilitazione con realtà virtuale

Inaugurato al Serafico – Oggi, l’Istituto Serafico di Assisi ha inaugurato un innovativo Centro di Riabilitazione, presentando una nuova era nella cura riabilitativa con l’introduzione di avanzate tecnologie per il supporto al recupero motorio e cognitivo. Alla cerimonia hanno partecipato personalità di spicco come la presidente della Regione Umbria, il sindaco di Assisi e il vescovo, segnando un momento significativo per la comunità e la medicina riabilitativa.

Il Centro si distingue per l’adozione della “riabilitazione 4.0”, un approccio che integra sistemi tecnologici di ultima generazione per monitorare con precisione il progresso dei pazienti. Questi strumenti permettono di raccogliere dati oggettivi che affinano il percorso di recupero, personalizzato per ogni individuo. L’Istituto Serafico, riconosciuto per l’eccellenza nel trattamento di giovani adulti e bambini con disabilità severe, estende ora i suoi servizi anche a chi presenta lesioni funzionali temporanee.

Tra le tecnologie impiegate vi sono dispositivi come il sistema “Dialog”, che utilizza il puntamento oculare, e il “BTS Nirvana”, un sistema di realtà virtuale che crea scenari interattivi per stimolare le funzioni psicomotorie e cognitive dei pazienti. Il sistema “Dreams” di analisi del movimento e della postura, sviluppato dalla BBC (Bioengineering and Biomedical Company), impiega l’intelligenza artificiale per offrire un resoconto tridimensionale e dettagliato delle condizioni del paziente, superando i limiti di analisi tradizionali come lastre o risonanze.

Il centro non si limita alla sola riabilitazione motoria e cognitiva ma include anche Ambulatori Specialistici, quali quello per la disfagia, inaugurato durante la pandemia per assistere chi ha difficoltà di deglutizione. Questo servizio di diagnosi e supporto è essenziale per prevenire complicazioni gravi derivanti da questa condizione.

La presidente del Serafico, Francesca Di Maolo, ha sottolineato come l’introduzione di queste tecnologie avanzate non solo migliorerà le pratiche cliniche ma anche l’efficienza dei trattamenti, evidenziando il legame tra l’innovazione tecnologica e l’umanizzazione delle cure. Anche la Presidente della Regione Umbria e il sindaco di Assisi hanno riconosciuto l’importanza di queste innovazioni, celebrando il nuovo centro come un luogo dove tecnologia e umanità si fondono per migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Con la sua apertura, il Centro di Riabilitazione del Serafico si afferma come un punto di riferimento nazionale nell’ambito della riabilitazione avanzata, offrendo nuove speranze e possibilità per i pazienti e le loro famiglie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*