Ospedale di Assisi Regione approva mozione per valorizzare nosocomio

Ospedale di Assisi Regione approva mozione per valorizzare nosocomio

Ospedale di Assisi Regione approva mozione per valorizzare nosocomio

L’assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità dei presenti (FI, Misto-RP/IC, M5S, PD, SeR, Misto-Mdp) la mozione che impegna la Giunta regionale a valorizzare dell’ospedale di Assisi nell’ambito della programmazione delineata dal nuovo piano sanitario regionale L’assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità dei presenti (FI, Misto-RP/IC, M5S, PD, SeR, Misto-Mdp) la mozione che impegna la Giunta regionale a valorizzare dell’ospedale di Assisi nell’ambito della programmazione delineata dal nuovo piano sanitario regionale.

La mozione impegna la Giunta ad assumere tutte le iniziative necessarie per valorizzare le professionalità e i servizi del nosocomio di Assisi. Il dispositivo dell’atto è stato integrato con una specificazione con cui si precisa che le azioni di valorizzazione si sviluppano “nell’ambito della programmazione offerta dal nuovo piano sanitario regionale”. Nella mozione si spiega che la struttura è stata “per molti anni un punto di riferimento per prestazioni sanitarie di alto livello in una città che, data la propria vocazione turistica, richiede di avere una sua specificità anche sanitaria.

Negli ultimi anni l’ospedale è stato oggetto di un progressivo depauperamento delle strutture a seguito della chiusura di servizi importanti come il punto nascita, l’ostetricia, la ginecologia, la chirurgia generale. All’ospedale di Assisi sono presenti operatori sanitari con un’alta professionalità e una considerevole esperienza che potrebbero svolgere ulteriori attività specialistiche.

Pur tenendo fede ad una logica di integrazione e razionalizzazione dei servizi sanitari a livello regionale, si potrebbero migliorare e potenziare alcuni servizi già erogati dall’ospedale. In particolare: incrementando l’attività di chirurgia plastica; creando un polo aziendale di chirurgia pediatrica in regime di day surgery; razionalizzando la presenza dei tre reparti di indirizzo medico riducendoli a due mediante l’accorpamento dell’Unità integrata per lo Scompenso cardiaco con la Medicina generale, potenziando le attività afferenti allo scompenso cardiaco e lasciando diversamente collocata la medicina a ciclo breve con le proprie funzioni e prerogative”.

 

1 Commento

  1. Si l’ospedale di assisi verrà potenziato. Infatti è notizia di oggi 12 aprile che anche il pronto soccorso potrebbe essere chiuso visto che non raggiunge le quote minime di visite x poter rimanere aperto. Dimostrazione ancora una volta delle tante promesse vane e chiacchiere di propaganda che fanno questa amministrazione e Regione di riferimento. Se poi pensiamo alla decapitazione avvenuta in data odierna di tutti i vertici della Sanità Umbra da parte dell’autorità giudiziaria per vari reati contestati agli interessati, il quadro è completo. Chissà se qualcuno si farà ancora fotografare con i vertici regionali nei prossimi giorni…settimane…mesi?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*