Didattica della Shoah 29 agosto a Cenacolo Francescano a Santa Maria

Didattica della Shoah 29 agosto a Cenacolo Francescano a Santa Maria

Didattica della Shoah 29 agosto a Cenacolo Francescano a Santa Maria

L’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea quest’anno collabora all’organizzazione della Summer school dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri – Rete nazionale degli Istituti della Resistenza e dell’età contemporanea dedicata alla didattica della Shoah.

La Shoah è diventata uno dei principali temi della didattica della storia, soprattutto dopo che, con la proclamazione del 27 gennaio come giorno della memoria, gli insegnanti si trovano ogni anno a impostare un lavoro in classe sui temi indicati dalla legge istitutiva. La Rete Parri degli istituti storici dagli anni Novanta esplora le forme di trattazione della Shoah attraverso lo sviluppo di forme di ricerca-azione, la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti, nonché del coinvolgimento degli studenti, per esempio con viaggi di istruzione ad Auschwitz e in altri luoghi di memoria.

Il programma della Summer si propone di:
– offrire un’informazione aggiornata sulle principali tematiche relative alla storia e alla memoria della Shoah, con 5 relazioni frontali affidate a studiosi dell’argomento;
– riflettere sulle ricadute didattiche degli argomenti trattati, con un’ampia scelta di laboratori condotti da esperti;
– ascoltare e discutere le esperienze di colleghi che hanno seguito corsi di formazione di alcune delle principali agenzie educative che si occupano di didattica della Shoah.

I lavori della Summer school prenderanno il via giovedì 29 agosto con i saluti del sindaco di Assisi Stefania Proietti, della dirigente dell’Ufficio scolastico regionale Antonella Iunti, del presidente Isuc Mario Tosti e del presidente dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri Paolo Pezzino. Seguiranno le relazioni introduttive e il giorno 30 i laboratori che vedranno la partecipazione di oltre 100 docenti provenienti da tutta Italia. I lavori si concluderanno sabato 31 agosto con un confronto sulle acquisizioni ottenute durante i due giorni, e indicata in una sessione plenaria finale una possibile metodologia didattica condivisa che possa essere immediatamente applicabile al lavoro in classe.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*