All’Asd Petrignano serviva una svolta, ed è arrivata

All'Asd Petrignano serviva una svolta, ed è arrivata

All’Asd Petrignano serviva una svolta, ed è arrivata

Serviva una svolta e la svolta è arrivata.

Nella giornata di giovedì 30 giugno 2022 la Associazione Sportiva Dilettantistica Petrignano, dopo un anno turbolento conclusosi con la retrocessione dalla Promozione alla Prima Categoria, ha deciso di dare un nuovo volto all’assetto societario, ormai rimasto invariato per diversi anni, a partire dalla figura del presidente, incarico ricoperto ora da Fabio Cavalagli e non più da Walter Eugeni, che lascia dopo anni di onorato servizio.


Walter Eugeni – Fabio Cavalagli

Spulciando poi i vari livelli societari possiamo osservare come siano stati eletti nel ruolo di vicepresidenti Claudio Romoli, Giancarlo Capezzali e Michele Gambelunghe, tutti rappresentanti non solo del calcio a Petrignano ma anche delle diverse anime presenti all’interno del paese. Perché è questo l’obiettivo del nuovo corso calcistico della città assisana, riunire sotto un’unica effige i cittadini.

Procedendo poi per gradi ed analizzando i ruoli principali, possiamo annoverare l’ingresso di Piergiorgio Sirci, ex an Sisto, come Responsabile Tecnico del settore giovanile, di Rino Cerasa come direttore sportivo, che torna ad avere un ruolo attivo nella società del suo paese dopo diversi anni.

Da segnalare è la presenza di diversi giovani all’interno dell’organigramma, aspetto fortemente voluto da tutti i più anziani, cercando così di unire diverse generazioni.



Le aspettative sono alte e le ambizioni pure, nella speranza che questa idea di società, che ammicca l’occhio al passato tendendo però sempre verso il futuro, possa essere un punto di partenza non solo per il Petrignano ma anche per tutte le altre società sportive dilettantistiche.



 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*