Angelana calcio, debutto con Castiglione, Giorgio Buttò chiama i suoi alla battaglia

 
Chiama o scrivi in redazione


Angelana calcio, debutto con Castiglione, Giorgio Buttò chiama i suoi alla battaglia

Angelana calcio, debutto con Castiglione, Giorgio Buttò chiama i suoi alla battaglia

L’ultima vigilia di campionato è vecchia 315 giorni. Tanti ne sono trascorsi dalla sfida con il Massa Martana che aprì la stagione 2020-21, la più breve e fugace del calcio regionale. Domani a Castiglione del Lago la ripartenza avrà tutto un altro sapore. Perché la prospettiva è ben diversa, col campionato di Eccellenza pronto a riaccendere i motori, anche se incognite e pensieri (18 squadre e 34 giornate sono dure da gestire ai tempi del Covid) saranno fedeli compagni di viaggio. Giorgio Buttò, che dell’Angelana ha preso le redini e che in Eccellenza c’è già stato per 9 partite più un play-out due anni fa (lusinghiero lo score: 5 vittorie, 3 pari e due sconfitte), sa perfettamente che le insidie si nascondono dietro ogni curva.

“Sarà un’annata particolare, ce lo ripetiamo da mesi, ma alla fine quando si va in campo bisogna solo e soltanto cercare di far bene e di realizzare un gol in più dell’avversario”. Concetto semplice e basilare, ribadito alla vigilia di un debutto mica semplice. “Il Castiglione del Lago ha fatto una squadra importante, ha ambizioni d’alta classifica e vorrà partire bene tanto quanto vorremmo partire bene noi. In Coppa ha raccolto meno rispetto a quanto seminato, per cui non mi illudo e anzi tengo i ragazzi sull’attenti, perché servirà una prova maiuscola e determinata”.

LARGO AI GIOVANI Il pre-campionato dell’Angelana ha raccontato un crescendo di prestazioni corroborati anche dai risultati. “Agosto va preso per quello che è, cioè come un mese di prova e rodaggio”, riprende Buttò. “Siamo a un livello buono, anche se non aver potuto lavorare con tutti gli effettivi a disposizione è un handicap che ci porteremo dietro a lungo. Penso soprattutto al reparto arretrato, dove Marani e Melillo hanno svolto pochissimi allenamenti con i compagni. Ripartire dopo un anno è complicato e gli infortuni fanno parte del gioco, ma ammetto che non siamo stati troppo fortunati. Speriamo solo di aver già pagato un prezzo alto e di poter lavorare meglio nelle prossime settimane”.

A Castiglione del Lago mancherà per squalifica Fronduti (che salterà anche la prossima gara con il Castel del Piano), mentre non saranno disponibili Marani e Bartolini. “Assenze pesanti, ma nessun alibi”, conclude Buttò. Che dopo il bel successo in Coppa Italia a Bastia, in una giornata in cui l’Angelana ha proposto sul campo ben 9 elementi cresciuti nel proprio settore giovanile (i 2004 Buini e Vitaloni, i 2003 Pauselli e Barili, i 2001 Capitini, Cammerieri e Konan, il 2000 Confessore e il 1997 Galassi), fa capire di fidarsi ciecamente dei suoi ragazzi: “Credo che la società debba andar fiera di vedere così tanti ragazzi protagonisti in prima squadra. È una scelta ben precisa che è stata condivisa e che dovrà essere difesa sempre, anche quando le cose non andranno per il verso giusto, perché le difficoltà arriveranno ed è lì che bisognerà dimostrare di avere fiducia e coraggio nei giovani. Io personalmente non ho paura di gettarli nella mischia e debbo ammettere che in ogni allenamento ho potuto vedere da parte loro impegno e volontà nel mettermi in difficoltà nelle scelte. Per un allenatore non c’è grattacapo migliore”.

INDISPONIBILI Bartolini, Marani

SQUALIFICATO Fronduti

MATCHDAY Domenica 29 Agosto, Stadio Comunale “Roberto Giommoni” Castiglione del Lago, ore 16

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*