Asd Angelana 1930, nuova collaborazione con il CTF Medical per la cura degli atleti

Soddisfazione di Fabrizio Serena: "Torno in quella che considero la mia famiglia; saremo al fianco degli atleti"

 
Chiama o scrivi in redazione


Asd Angelana 1930, nuova collaborazione con il CTF Medical per la cura degli atleti

Soddisfazione di Fabrizio Serena: “Torno in quella che considero la mia famiglia; saremo al fianco degli atleti”

La vera incognita, dopo un anno di stop, è rappresentata dalla necessità di tornare a riappropriarsi dei propri spazi e delle proprie abitudini. Che per un calciatore, qualunque sia l’età coinvolta, non sempre viene vista allo stesso modo. Un motivo in più per spingere le società di calcio a prevenire infortuni e (soprattutto) a farsi trovare pronti qualora la minaccia del Covid dovesse ripresentarsi alla porta.

E nasce anche da questa esigenza la nuova partnership tra ASD Angelana 1930 e CTF Medical, il centro polifunzionale di Santa Maria degli Angeli, all’avanguardia sia per ciò che riguarda la cura degli atleti, sia per tutte le esigenze in ambito diagnostico, fisioterapico e di consulenza medica.

“Volevamo mandare un segnale forte ai nostri tesserati, ai ragazzi del settore giovanile e alle loro famiglie, e crediamo di esserci riusciti”, spiega il presidente Leonardo Santarelli. Il quale ha fortemente spinto per riportare all’interno della grande famiglia giallorossa quel Fabrizio Serena che con il CTF ha voluto creare qualcosa che va oltre il semplice aspetto sociale.

Sono emozionato e anche molto contento di essere tornato così vicino a quella grande famiglia che è l’Angelana”, spiega Fabrizio. “Ho vissuto questo ambiente da ragazzo, prima allenandomi nel campo adiacente al “Migaghelli”, che all’epoca era con poca erba e tanto fango, mentre oggi si presenta bellissimo con il sintetico. E il sogno di ogni ragazzino dell’epoca era quello di arrivare a giocare in prima squadra, sogno che ho potuto coronare e che ancora oggi mi rende orgoglioso del mio modesto, ma umile e sincero percorso. Tornare adesso, in piena pandemia e consapevole dei problemi che interessano da vicino qualsiasi società sportiva, è un impegno rilevante, ma è anche un segnale forte per consentire ai tanti ragazzi di poter svolgere la propria attività in piena e totale sicurezza”.

Il CTF Medical si è dotato di una struttura poliambulatorio con tanti specialisti per tutte le esigenze, soprattutto relativamente alla prevenzione e al recupero dagli infortuni. “Un anno di stop non è una cosa di poco conto – aggiunge Serena – e tutti, sia grandi che piccoli, avranno bisogno di un sostegno importante che li accompagni durante l’allenamento. CTF da sempre è sinonimo di promozione del sociale e dei valori dello sport, ma quest’anno sappiamo bene di avere un onere in più, perché questa non potrà essere una stagione come le altre. Personalmente sono ottimista e sono convinto che tutti coloro che riprenderanno a tempo pieno a giocare sapranno sfruttare l’occasione per spingersi ancor più oltre i propri limiti. Le incognite non mancano, ma quelle nella vita ci sono sempre state e allora vale la pena affrontarle nella giusta maniera e con la giusta mentalità. All’Angelana ho trovato determinazione e voglia di fare e questo mi rende davvero felice di far parte di questo progetto”.

AGEVOLAZIONI L’accordo tra CTF Medical e l’Angelana, già varato alla ripresa dell’attività giovanile a fine aprile, prevede convenzioni per visite mediche e certificati, oltre a percorsi specifici e agevolati nel caso (malaugurato) di rieducazioni legate a infortuni. Novità sono previste anche in vista della ripresa dell’attività, prevista per la fine di agosto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*