Assisi, Roberto Cammarelle stringe la mano a Papa Francesco

cammarelle con santo padre francesco(assisioggi.it) ASSISI – Un momento di grande commozione per il Capitano della Nazionale Azzurra di Pugilato che oggi presso l’Istituto Serafico di Assisi ha incontrato Papa Francesco. Insignito lo scorso 17 settembre del titolo di Ambasciatore dell’Istituto in rappresentanza della Squadra Azzurra e della Federazione Pugilistica Italiana, Cammarelle è riuscito nell’impresa da sempre desiderata, ossia incontrare Sua Santità e lo ha fatto a pochi giorni dall’appuntamento agonistico dell’anno, i XVII AIBA World Boxing Championships in programma ad Almaty in Kazakhstan dall’11 al 27 ottobre p.v. Il plurimedagliato azzurro, portavoce del Pugilato Italiano e dell’Istituto Serafico, Social Partner della FPI, si è presentato al Pontefice lanciando la sua sfida più importante: “Stringere la mano a Papa Francesco è stato emozionante. Mi sono presentato come il Capitano della Squadra Azzurra di Pugilato ma ho voluto sottolineare il mio ruolo di Ambasciatore e l’impegno che mi sono preso in prima persona e per la Federazione: quello di dare luce all’Istituto, di diffondere il messaggio di speranza di tutti i ragazzi ospitati che hanno la straordinaria capacità di trasmettere tanta forza. A loro io e la Nazionale dedicheremo ogni incontro dei prossimi Mondiali”. Una promessa che verrà ufficializzata il 10 ottobre p.v. a Roma presso il Circolo del Tennis-Foro Italico, in occasione della Conferenza Stampa di presentazione degli Azzurri che tenteranno la scalata al podio mondiale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*