Calcio, con la Narnese l’Angelana punta a chiudere bene il 2019

Calcio, con la Narnese l’Angelana punta a chiudere bene il 2019

L’ultimo giro di giostra non è certo dei più semplici. Anzi, al netto delle difficoltà attuali con le quali l’Angelana deve fare i conti, l’incrocio con la Narnese è di quelli che incute un po’ di timore. Perché l’avversario è bello tosto, perché la stanchezza si fa sentire in coda a una prima parte di stagione nella quale i giallorossi hanno dato fondo a tutte le loro energie.

“Serviranno tanto orgoglio e tanto spirito per andare a caccia dell’ennesima impresa”, spiega Alessandro Sandreani. Il quale non è tipo da accampare alibi, pur riconoscendo l’elevato coefficiente di difficoltà della sfida: “Basta fare un calcolo della differenza di età tra le due squadre per capire che sulla formazione secca concediamo alla Narnese circa 50 anni, quindi in media poco meno di 5 anni per ognuno degli 11 titolari. Loro sono una squadra “cattiva” ed esperta, nel senso che sa essere determinata quando serve e non bada a troppi fronzoli.

Noi in questa fase stiamo facendo un po’ fatica, ma non ci sottraiamo a quelle che sono le nostre possibilità. Seppur gravati di qualche assenza, questi ragazzi hanno dimostrato di potersela giocare contro qualunque avversario”. E dopotutto avranno pure il dente un po’ avvelenato, i giallorossi, ripensando alla rimonta subita a tempo scaduto nella gara d’andata, quando maturò un ko. per 2-1 dopo una prestazione semplicemente perfetta.

“Ci mancano quei punti, così come ci mancano quelli contro il Lama – riprende Sandreani – che se raccolti ci avrebbero consentito di girare a 25 punti, rendendo un girone d’andata che mi sento di definire ottimo in qualcosa di straordinario. Ma siamo dove volevamo essere, soprattutto nella costruzione di quell’identità necessaria per poggiare le basi negli anni a venire. E in questa fase complicata, segnata da tante assenze, i ragazzi stanno dimostrando di possedere grandi qualità morali, oltre che tecniche. A loro rivolgo un grosso complimento perché stanno andando oltre le possibilità di cui dispongono”.

ARRIVANO I RINFORZI In settimana è sbarcato a Santa Maria anche Pietro Berardi, ultimo rinforzo della sessione invernale di mercato che si chiude in perfetta parità tra entrate (Faritti, Marchi e appunto Berardi) e uscite (Muzhani, Capitini e Scopetti). “Un ragazzo che conosco per averlo avuto a Gubbio e che fa della forza fisica la sua qualità migliore. Nasce centrocampista, poi nel tempo si è abituato a giocare come centrale di difesa in un reparto a tre, ma all’occorrenza può tranquillamente ricoprire il ruolo di terzino.

Era una pedina che ci serviva per completare il mosaico, dato che altrimenti eravamo un po’ scoperti nella batteria dei difensori”. Sarà subito a disposizione e Sandreani non chiude la porta ad altri possibili ritorni: “Vediamo, ci sono un paio di situazioni da valutare.

La partita col Castel del Piano ci ha detto che a volte bisogna imparare ad essere meno sfrontati e più ragionieri, nel senso che seppur nel dna di questo gruppo c’è la foglia di giocarsela sempre a viso aperto in certi frangenti è bene anche sapersi accontentare.

Però non si può cambiare il proprio modo d’essere, quindi è giusto che la squadra faccia quello che più sente suo. Vogliamo chiudere bene il 2019 e regalare una gioia ai tanti appassionati che ci seguono e che soffrono e gioiscono con noi. Servirà un’impresa, anzi, servirà un altro miracolo. Ma come dico sempre ai miei giocatori, loro sono abituati ai miracoli”. E quale migliore occasione per metterne un altro a referto, se non a Natale?

GIOVANILI Ultimo giro di giostra anche per le formazioni giovanili giallorosse, con la Juniores A1 di Marco Pedetta ringalluzzita dalle 4 vittorie ottenute nelle ultime 5 giornate che va a far visita alla Narnese (si gioca sabato alle 15,15). Il 2019 degli Allievi A1 di Giorgio Buttò si è chiuso in anticipo in quanto la gara con il fanalino di coda Valdichiana è stata rinviata a data da destinarsi, mentre i Giovanissimi A1 di Luca Mattonelli dopo essere tornati alla vittoria contro il Narnia vanno a caccia dell’impresa di Natale ospitando a Viole il Santa Sabina capolista, già fermato sul 2-2 a domicilio nella gara d’andata. Con l’Under 16 di Riccardo Rosselli che tornerà in campo solo a inizio febbraio, ultimo appuntamento dell’anno solare anche per l’Under 14 dei record di Luca Cannoni, sin qui capace di infilare 8 vittorie su altrettante gare disputate, che all’antistadio del “Migaghelli” alle 18,30 ospita il Pontevalleceppi.

PROGRAMMA WEEK-END 21-22 DICEMBRE

Sabato 21 Dicembre

Juniores A1: Narnese-Angelana (Privato Sant’Anna Narni Scalo, ore 15,15)

Giovanissimi A1: Angelana-Santa Sabina (Comunale Viole, ore 15)

Under 14: Angelana-Pontevalleceppi (Antistadio “Giuseppe Migaghelli” Santa Maria degli Angeli, ore 18,30)

Domenica 22 Dicembre

Eccellenza: Angelana-Narnese (“Giuseppe Migaghelli” Santa Maria degli Angeli, ore 14,30)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*