Calcio, dopo 224 giorni l’Angelana torna finalmente in campo

 
Chiama o scrivi in redazione


Calcio, dopo 224 giorni l’Angelana torna finalmente in campo

La lunga attesa è davvero giunta al termine. Perché 224 giorni sono un tempo infinito per chi è abituato a giocare con una frequenza di almeno una gara a settimana. Se n’è sentita parecchio la mancanza in questi mesi e non scoraggia nemmeno la previsione di brutto tempo che dovrebbe accompagnare oggi la prima gara ufficiale della nuova stagione, con l’Angelana impegnata a Costano contro i cugini del Bastia. “Per me, che sono nato a Perugia, è una gara come le altre, ma so che a Santa Maria in tanti si augurano di tornare a casa con un buon risultato”, ammette con la solita schiettezza Fabrizio Ciucarelli. “Sarà una partita particolare, e certamente importante come lo sono tutte quelle che mettono punti in palio. È chiaro però che è la prima gara dopo oltre 7 mesi di stop e dunque, più che il risultato, ci saranno da valutare con attenzione altri aspetti, vedi la tenuta fisica della squadra e soprattutto quella mentale. Gli allenamenti e i test amichevoli lasciano il tempo che trovano: quando arrivano le partite vere, e questa lo è a tutti gli effetti, ecco che si cominciano a ricevere le risposte di cui si va più in cerca”.

BEATA ABBONDANZA Ciucarelli è al lavoro con la squadra da oltre un mese, ma questa è davvero la prima cartina tornasole. “Sono stato abbastanza “magnanimo” con i ragazzi nelle scorse settimane, nel senso che non li ho stressati più di tanto, che per me è una cosa abbastanza insolita. Adesso già da qualche giorno ho cominciato a insistere un po’ di più su alcuni concetti, perché una volta venuti a conoscenza delle date delle prime gare stagionali era giusto cominciare ad aumentare ed allenare la tensione. Col Bastia avremo un bel banco di prova e c’è tanta curiosità per capire come reagiremo alle prime naturali avversità”. La buona notizia è che l’organico è praticamente al completo: “C’è qualcuno che più indietro, ma in generale la squadra sta bene e avrò tutti a disposizione. Elementi come Marani o l’ultimo arrivato Rufini partiranno dalla panchina, ma avendo 5 cambi a disposizione ci sarà spazio per loro a gara in corso”.

Aggregati ci saranno tanti giovani: “E questa è la nota più positiva di queste prime settimane di lavoro. Le regole dei sottoquota hanno finito per dare spazio negli anni a tanti ragazzi che non lo avrebbero meritato, mentre invece qui ho trovato elementi pronti fisicamente e mentalmente, sa soprattutto umili e disponibili al sacrificio. Badate bene, non è un particolare di poco conto: ne ho allenati tanti di giovani presuntuosi e scarsi, qui invece ho trovato una situazione ben diversa. Merito di chi li ha preparati negli anni passati nel settore giovanile, perché significa che il lavoro svolto è stato fatto nella giusta maniera”. La gara di Costano si disputerà alle 15 ma a porte chiuse: aggiornamenti live sui canali social della società.

GIOVANILI In attesa di conoscere le date della nuova stagione, sulle quali il CRU mantiene il massimo riserbo, prosegue la preparazione delle formazioni giovanili giallorosse. Sarà un sabato decisamente impegnato con numerose amichevoli in programma. La Juniores A1 di Daniele Azzarelli sfiderà a Corvia la Juniores Nazionale del Foligno (ore 14,45), gli Allievi A1 di Riccardo Rosselli i pari età del Bastardo in trasferta (ore 15,30), l’Under 16 di Luca Mattonelli il Fontanelle a CAstelnuovo (ore 15). Trasferte eugubine per le selezioni Giovanissimi di Luca Cannoni (Under 15) e Giorgio Buttò (Under 14), entrambe ospiti dell’Atletico Gubbio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*