Gli allievi dell’Angelana Asd si prendono con merito i tre punti contro il Castel del Piano

 
Chiama o scrivi in redazione


Gli allievi Angelana si prendono merito tre punti contro Castel del Piano

Gli allievi dell’Angelana Asd si prendono con merito i tre punti contro il Castel del Piano

ANGELANA – CASTEL DEL PIANO 2-0

ANGELANA: Fantini, Dusi, Rossi Al., Gaspardis, Roscini, Cuocolo, Lo Gelfo (20’ st Mancini), Pugliese, Caputo (26’ st Narretti), Lorusso (13’ st Pizzuti), Pagliuca (36’ st Tartaro). A disp.: Galli, Galardini. All.: Cannoni.

CASTEL DEL PIANO: Salvi (18’ st Bambagioni), Marconi, Fiorucci (18’ st Rossi), Rondolini, Bartoccioni, Sangare, Berni (1’ st Gammaidoni), Sacco (21’ st Bruzzesi), Cardaioli, Pallozzi Lavorante, Ragni. A disp.: Ugolini, Breghi, Passeri. All.: Patalocco.

ARBITRO: Bonucci di Foligno.

MARCATORI: 19’ st Lo Gelfo, 44’ st Mancini.

Contava vincere, stavolta più di ogni altra cosa. E l’Under 17 di Cannoni ha saputo farlo stringendo i denti, perché contro questo Castel del Piano non era affatto semplice riuscire a venirne a capo. Vittoria che vale doppio, tenuto conto anche della settimana non propriamente filata via liscia, con la vigilia un po’ segnata da qualche tensione di troppo. L’Angelana ha faticato soprattutto nella prima metà di gara, quando i rossoblù di Patalocco (che si sono presentati alla sfida forti del primato in classifica condiviso con Campitello e San Sisto: tutte e tre alla fine hanno pagato dazio, perdendo i loro incontri…) hanno premuto forte sull’acceleratore, andando vicini al gol prima con Cardaioli, quindi con una botta di ragni sulla quale Fantini si è esaltato, salvando i compagni, Poi lentamente i giallorossi hanno rimesso le cose a posto, trovando un certo equilibrio e dando l’impressione di venirne a capo. Il passaggio al centrocampo a tre ha dato la svolta alla manovra dei padroni di casa, già vicini alla marcatura in chiusura di prima frazione con un tentativo di Pagliuca sfilato a lato di un niente. A riscuotere l’incasso però l’Angelana è passata dopo l’intervallo, quando prima ha spaventato la difesa avversaria (sempre temibile Lorusso, che da buona posizione ha impegnato Salvi) e poi è passata direttamente alle maniere forti, con Lo Gelfo al solito implacabile nello spedire la sfera in fondo al sacco. Il vantaggio ha finito per scuotere ancor più i padroni di casa, che senza concedere altre palle gol ne hanno a loro volta accumulate almeno un paio prima di chiudere i conti quasi a tempo scaduto con Mancini, il cui ingresso proprio per Lo Gelfo ha finito per portare all’attacco quel po’ di brio che serviva per tenere costantemente in allarme la retroguardia avversaria. Punti pesanti e nuova iniezione di fiducia: proprio quello di cui gli Allievi avevano bisogno.

COMMENTI

A fine gara Luca Cannoni è raggiante e felice per un successo e soprattutto una prestazione che di colpo hanno spazzato via giorni di tensione. “Sapevamo quanto fosse importante questa sfida e direi che i ragazzi hanno saputo interpretarla nel migliore dei modi. Hanno saputo resistere alle difficoltà iniziali, poi quando abbiamo cambiato assetto, passando alla mediana a tre, hanno preso in mano il comando delle operazioni e ne sono venuti fuori con grande spirito e caparbietà. Non hanno mollato un centimetro, si sono impegnati a fondo e credo si siano anche andati a prendere una vittoria meritata e senza fronzoli. Era ciò di cui avevamo più bisogno, e ora speriamo di poter lavorare con ritrovata serenità e fiducia”.

PROSSIMO IMPEGNO

Una delle trasferte più lunghe della stagione per l’Angelana, impegnata domenica mattina alle 11,15 a Terni contro il Terni Est, formazione che staziona appena fuori dalla zona play-out, reduce però da un bel successo esterno in casa dell’Accademia Calcio Terni. Punti pesanti, anzi, pesantissimi in palio…

CLASSIFICA

dopo 8/30 giornate: Cannara 19, Campitello 18, San Sisto 18, Castel del Piano 18, Orvietana 15, Narnese 13, Angelana 12, Castiglione del Lago 12, Bastia 12, Accademia Terni 11, V.A. Sansepolcro 9, Terni Est 9, Atletico Gubbio 8, Pontevecchio 5, Foligno 4, Olympia Thyrus 0.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*