Nuovo campo mini basket Santa Maria Degli Angeli fruibile dal 2 giugno

 
Chiama o scrivi in redazione


Nuovo campo mini basket Santa Maria Degli Angeli fruibile dal 2 giugno

Nuovo campo mini basket Santa Maria Degli Angeli fruibile dal 2 giugno

Nuovo campo mini basket Santa Maria Degli Angeli fruibile dal 2 giugno. Patto di collaborazione tra comune e associazione sportiva: il 2 giugno il nuovo campo da basket a Santa Maria Degli Angeli.

Da mercoledì 2 giugno, alle ore 9.30, nell’area verde tra via Diaz e via San Bernardino da Siena a Santa Maria degli Angeli, sarà fruibile il nuovo mini campo da basket che è stato riqualificato grazie al Patto di collaborazione tra il Comune e la società sportiva Asd Virtus Assisi. Nelle immediate vicinanze della scuola d’infanzia Cimino, in una zona molto frequentata da famiglie e ragazzi, nella pista sono stati realizzati 3 mini campi di basket fruibili contemporaneamente, al posto dei due vecchi tabelloni e non più utilizzabili perché usurati e oggetto di numerosi atti vandalici. Si è dotata così l’area verde di proprietà pubblica di nuove strutture sportive, per renderla accessibile da parte della comunità e soprattutto dei giovani atleti. L’Asd Virtus si è impegnata a installare nell’impianto nell’area verde tabelloni da basket regolamentari, sistemare il terzo impianto, ridefinire gli spazi di segnatura e verniciatura dei campi, utilizzare con cura e diligenza gli spazi e le attrezzature e controllarle.

Il Comune dal canto suo si è impegnato a cofinanziare il progetto tramite l’acquisto di un impianto di basket e promuovere, nelle forme ritenute più opportune, un’adeguata informazione alla cittadinanza sull’attività svolta dalla società in uno spirito di leale collaborazione. La sottoscrizione del Patto rappresenta la prima forma di cooperazione tra l’ente pubblico e un’associazione sportiva, inquadrata nell’ambito del regolamento per la gestione e la cura condivisa dei beni comuni urbani, che prevede la possibilità per i cittadini e le associazioni di porre in essere azioni di cura condivisa, rigenerazione e gestione degli stessi beni comuni, sempre sotto il controllo dell’amministrazione comunale.

“Il Patto di collaborazione è uno strumento – ha spiegato l’assessore allo sport e alle politiche giovanili Veronica Cavallucci – che abbiamo elaborato nell’ambito del regolamento dei beni comuni e si estrinseca in una sorta di fattiva sinergia tra il Comune e un’associazione del territorio per realizzare qualcosa di concreto. Come ad esempio l’installazione e/o la riqualificazione di piccoli impianti che si trovano in zone frequentate da giovani e adulti, o anche la cura del verde pubblico da parte di una pro loco.

Le motivazioni che hanno spinto l’amministrazione a stipulare il Patto di collaborazione sono state di due specie: valorizzare e riqualificare, attraverso la collaborazione con un’associazione, un’area verde molto frequentata e aumentare gli spazi pubblici attrezzati a disposizione di tutte le società sportive del territorio.” L’amministrazione, su proposta di cittadini o associazioni, ha provveduto a siglare altri Patti di collaborazione ai sensi del regolamento dei beni comuni (già in vigore quello con la pro loco di Capodacqua), permettendo così “l’adozione” di spazi pubblici da parte della comunità che diventa così soggetto attivo nella gestione e cura dei beni comuni urbani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*