Assisi, Festa dei Circondari tra i Beni del FAI al Bosco di San Francesco

 
Chiama o scrivi in redazione


Assisi, Festa dei Circondari tra i Beni del FAI al Bosco di San Francesco

FESTA DEI CIRCONDARI Una festa diffusa tra i Beni del FAI e i loro dintorni: incontri, itinerari e sorprese alla scoperta del territorio sabato 19 e domenica 20 giugno 2021 al Bosco di San Francesco, Assisi (PG).

Alcune attività sono su prenotazione, per altre la prenotazione è vivamente consigliata. Per informazioni, programma dettagliato e costo dei biglietti per le varie attività: www.festadeicircondari.it Il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano dedica due giorni di festa ai “circondari” dei suoi Beni.

Ma cosa sono i circondari? Sono i territori immediatamente circostanti i Beni del FAI, cui essi stessi appartengono; sono contesti spesso di straordinaria bellezza e di inestimabile valore culturale, ricchi di piccoli e grandi tesori del patrimonio italiano, talvolta poco noti o sconosciuti, e perciò vere e proprie scoperte, non solo per chi li visita da “turista”, ma anche per chi vi abita vicino.

Un patrimonio materiale e immateriale in cui si intrecciano storia e natura – l’Ambiente secondo il FAI – e che riflette identità e tradizioni di cui essere sempre più consapevoli e fieri, perché sulla coscienza del valore dei luoghi si fonda la valorizzazione del territorio, motore dello sviluppo dell’Italia, culturale e anche economico. Tutto ciò merita di essere conosciuto e apprezzato, promosso e valorizzato, sempre di più e sempre meglio.

Tutto ciò merita una festa: la Festa dei Circondari, sabato 19 e domenica 20 giugno 2021. I circondari di nove Beni del FAI, in otto regioni di Italia, dal Nord al Sud – tra cui il Bosco di San Francesco ad Assisi (PG) – saranno protagonisti di un programma ricco di proposte che si svolgeranno dentro e fuori dai Beni. Dentro ai Beni i territori si racconteranno attraverso incontri, narrazioni, laboratori, piccoli eventi musicali, mostre di prodotti locali, dall’artigianato all’enogastronomia, con degustazioni, aperitivi e cene.

Ma la festa si estende soprattutto fuori dai Beni, lungo itinerari suggeriti (consultabili su www.festadeicircondari.it), da percorrere da soli o accompagnati da guide, a piedi o in bicicletta, in macchina e perfino in barca, alla scoperta di borghi, chiese e palazzi, piccoli e curiosi musei, aree archeologiche e naturalistiche, botteghe, aziende agricole e perfino ristoranti, che partecipano tutti con generosità ed entusiasmo (a seguire le attività proposte durante la “Festa dei Circondari” al Bosco di San Francesco).

LEGGI ANCHE – Bosco di San Francesco, sabato 19 e domenica 20 Festa dei Circondari

Una vera e propria festa dei territori intorno ai Beni del FAI, resa possibile grazie a un lavoro comune che ha coinvolto 28 amministrazioni comunali, 27 associazioni, 24 musei, 7 scuole e università e 37 tra imprenditori e artigiani locali, e che negli anni a venire si estenderà a nuovi Beni e a nuovi circondari, ovvero a nuovi territori e nuove comunità. L’occasione per trascorrere un week-end all’aria aperta celebrando l’inizio dell’estate, per visitare i Beni del FAI in un’allegra e inedita festa, e per scoprire, nei loro circondari, oltre 100 luoghi di interesse culturale, mete originali e inedite del cosiddetto turismo di prossimità, vicino alle città e facilmente accessibile: una risposta alla necessità e al desiderio di tanti italiani di godersi, quest’anno in particolare, una “vacanza in Italia”.

ECCO LE ATTIVITÀ PROPOSTE AL BOSCO DI SAN FRANCESCO: * VISITE GUIDATE: Sabato alle ore 11.30 e alle 16.30 e domenica alle ore 11 e alle 16.30 possibilità di partecipare a speciali visite guidate per scoprire le opere d’arte del Bosco di San Francesco: il Terzo Paradiso, opera di land art realizzata con 121 alberi di ulivo dal Maestro Michelangelo Pistoletto, che qui ha voluto trasmettere il suo messaggio ecologista di pacifica coesistenza tra uomo e natura, e le 14 formelle rappresentanti la Via Crucis, scolpite dall’artista Mario Viti e allestite all’interno della Chiesa romanica di Santa Croce.

*INCONTRI ED EVENTI: Sabato alle ore 10 è in programma al Complesso benedettino di Santa Croce un incontro con il Sindaco di Assisi Stefania Proietti che dedicherà un approfondimento al rapporto tra Paesaggio e Arte contemporanea in Umbria. Alle ore 18, appuntamento presso la radura del Terzo Paradiso con l’ing. Claudio Menichelli che racconterà il restauro della trecentesca Torre Annamaria, da lui curato nell’ambito del progetto di recupero del Bosco realizzato dal FAI. E sempre nella cornice del Terzo Paradiso, domenica alle ore 18.30 una suggestiva performance del coro de “I Cantori di Perugia”, fondato nel 1966 e parte del Gruppo Musicale Umbro, concluderà la Festa dei Circondari con una selezione di corali polifonici, sacri e profani.

* MENÙ DEL TERRITORIO: Sabato e domenica, sia a pranzo che a cena, il ristorante del Bene – l’Osteria del Mulino – proporrà ai visitatori un gustoso menù con pietanze del territorio e un piatto speciale dedicato al Terzo Paradiso (prenotazione obbligatoria: tel. 075/816831; osteriadelmulino@alice.it). E QUELLE NEL “CIRCONDARIO” DEL BOSCO DI SAN FRANCESCO: * VISITE ED ESPERIENZE CULTURALI: Sabato e domenica dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30 apertura straordinaria della Galleria Pro Civitate Christiana di Assisi, importante collezione d’arte contemporanea focalizzata sulla figura di Gesù che conta circa 700 opere di pittura e scultura e circa 1.300 opere di grafica, mentre dalle ore 11 alle 13 e dalle 15.30 alle 18 il Gruppo FAI di Assisi sarà presente in Piazza San Pietro dove si trova la scultura L’Ascensione di Beverly Pepper, che per l’occasione verrà raccontata dal Prof. Enrico Sciamanna e dall’Arch.

Simone Menichelli, dopo un’introduzione di Paolo Ansideri dell’associazione OICOS Riflessioni: il Parco del Contemporaneo. In entrambi i giorni, dalle ore 10 alle 18, sarà anche possibile visitare la Tenuta Castelbuono a Bevagna – 30 ettari vitati a pochi km dal Bosco di San Francesco, la cui cantina è ospitata nel famoso Carapace realizzato da Arnaldo Pomodoro – e degustare vini del territorio (prenotazione obbligatoria al 0742/361670). Dirigendosi dal Bosco alla Tenuta una piccola deviazione condurrà a Piandarca, Luogo del Cuore votato da oltre 22.000 persone nel 2014 al censimento nazionale promosso dal FAI, area di notevole bellezza paesaggistica dove, secondo i più antichi agiografi di San Francesco, si svolse la famosa “Predica agli uccelli” e al centro di un progetto di valorizzazione sostenuto dalla Fondazione in collaborazione con i Comuni di Assisi e Cannara, i Frati Secolari di San Francesco e la Parrocchia di Cannara.

* ITINERARI GUIDATI: Sabato e domenica alle ore 12 e 16.30 verrà proposta una passeggiata tra arte e architettura nel cuore di Assisi, da Piazza San Pietro alla Galleria Pro Civitate Christiana, guidata dal Prof. Enrico Sciamanna. Inoltre, sabato alle ore 15.45 e domenica alle ore 11 si potrà ammirare una “Assisi inedita” grazie al percorso proposto da Raffaella Vellucci, che partendo dal Bosco di San Francesco accompagnerà alla scoperta di luoghi poco noti della città, tra curiosità e aneddoti.

* TREKKING E BICICLETTATE: Da non perdere due escursioni a piedi, per scoprire, in compagnia di guide AIGAE, i dintorni del Bosco di San Francesco e le bellezze del paesaggio. La prima – in programma sabato alle ore 16 e della durata di circa 2/3 ore – consiste in un trekking ad anello adatto a tutti dalla Via di Francesco al Terzo Paradiso. La seconda – domenica alle ore 10 e della durata di 4/5 ore – è un’escursione adatta a esperti camminatori che andrà dal Terzo Paradiso a Santa Croce e, attraverso una lettura guidata del paesaggio, racconterà l’evoluzione dell’agroecosistema umbro. In più sabato alle ore 15 tour con e-bike, in collaborazione con Assisi Tour di Asisium Travel e FIAB – Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, da Santa Maria degli Angeli al Bene del FAI, dove si potrà partecipare a una visita guidata con il Direttore e gustare una merenda. Con il Patrocinio del Comune di Assisi. Grazie a Rai, Main Media Partner dell’iniziativa, che come sempre racconterà al pubblico il ricco e variegato palinsesto della Festa dei Circondari grazie anche alla capillare collaborazione della Testata Giornalistica Regionale Rai. Il calendario degli Eventi nei Beni FAI 2021 è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al significativo contributo di Nespresso, azienda che dal 2020 sostiene la Fondazione, di Delicius, che rinnova il sostegno al FAI affiancandosi per la prima volta al progetto, e di Pirelli che conferma per il nono anno consecutivo la sua storica vicinanza al FAI.

* * * * * MODALITÀ DI VISITA IN SICUREZZA ALL’INTERNO DEI BENI DEL FAI Per consentire al pubblico di visitare i Beni nella massima sicurezza, il FAI si è preoccupato di garantire il pieno rispetto dei principi definiti dal Governo a partire dal mantenimento della distanza interpersonale o fisica. In tutti i Beni la visita sarà contingentata per numero di visitatori e, ove possibile, organizzata a “senso unico” per evitare eventuali incroci. Le stanze più piccole e quelle che non permettono un percorso circolare saranno visibili solo affacciandosi; le porte saranno tenute aperte onde ridurre le superfici di contatto.

Sarà d’obbligo indossare la mascherina per tutta la durata della visita. Saranno inoltre a disposizione dispenser con gel igienizzante sia in biglietteria che nei punti critici lungo il percorso. Il giorno precedente l’appuntamento, i partecipanti che avranno effettuato la prenotazione riceveranno una mail con le indicazioni sulle modalità di accesso e un link da cui scaricare materiali di supporto alla visita nel Bene, a cura dell’Ufficio Affari Culturali FAI. Gli stessi materiali, che non saranno più distribuiti in formato cartaceo, saranno accessibili in loco su supporti digitali grazie a un QR Code scaricabile direttamente in biglietteria.

L’accesso alla biglietteria, al bookshop e ai locali di servizio sarà permesso a un visitatore o a un nucleo famigliare alla volta; nei negozi FAI i clienti dovranno indossare la mascherina, e saranno a disposizione guanti monouso, qualora fossero preferiti all’igienizzazione delle mani. Si invita inoltre a effettuare gli acquisti con carte di credito e bancomat, per ridurre lo scambio di carta tra personale e visitatori. L’accesso è vietato a chi abbia una temperatura corporea superiore a 37.5°.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*