Il camper rosa della Polizia di Stato a Santa Maria degli Angeli

 
Chiama o scrivi in redazione


Il camper rosa della Polizia di Stato a Santa Maria degli Angeli

Il camper rosa della Polizia di Stato a Santa Maria degli Angeli

Nella giornata internazionale dei diritti della donna il camper rosa della campagna nazionale “Questo non è amore” della Polizia di Stato, per far conoscere ai cittadini e agli studenti gli strumenti e le metodologie utilizzati dalla Polizia quando è chiamata a intervenire nei casi di violenza sulle donne ha fatto tappa a Santa Maria degli Angeli in Piazza Garibaldi. All’iniziativa è intervenuto anche il Questore di Perugia, Giuseppe Bellassai che ha sottolineato come sia giusto dedicare questa giornata alle donne ucraine aggiungendo anche che bisogna “combattere, lottare perché il bene si possa affermare”. Parlando poi delle donne ha ricordato come “hanno combattuto una guerra silente nel corso dei secoli. Hanno voluto dirci che possono uscire dagli schemi nei quali sono state relegate per troppo tempo


Di Martina Braganti


Donne che nel corso di questi ultimi decenni hanno dimostrato che anche all’interno di un ambiente maschile come quello della Polizia di Stato possono raggiungere ruoli di responsabilità come ha ricordato lo stesso Questore sottolineando che le donne “sono quelle che incarnano meglio lo spirito della Polizia di Stato ‘esserci sempre’”

In un momento delicato e particolare come quello che stiamo vivendo i sentimenti di fratellanza e di empatia rivestono un ruolo fondamentale; ad essere colpiti dalla tragedia della guerra in Ucraina sono soprattutto le donne e i bambini e anche per questo dobbiamo, come ricordato dal Sindaco di Assisi Stefania Proietti  accogliere e continuare a manifestare per la pace “perché oggi non è solo la Festa della Donna, è anche una festa di pace, che dev’esserci sempre, nelle famiglie, nelle case e nella lotta contro la violenza”

Ad essere ancora troppo presente tra le donne è la paura, il timore del giudizio degli altri: Invece devono trovare il coraggio di denunciare rivolgendosi agli uomini e alle donne della Polizia di Stato.

Sindaco che ha ringraziato il Questore Bellassai per la sua partecipazione; la Dirigente del Commissariato di Assisi, Francesca Di Luca; il Consigliere provinciale con delega per le Pari Opportunità, Erika Borghesi; l’Assessore comunale per le Pari Opportunità, Veronica Cavallucci e i Frati francescani

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*