J’Angeli 800 Palio del Cupolone, le taverne diffuse

J’Angeli 800 Palio del Cupolone, le taverne diffuse

Il taglio fortemente storico cui è ispirata l’edizione 2022 della festa J’Angeli 800 Palio del Cupolone si riflette anche nel settore enogastronomico. Sarà infatti allestita, nei pressi della fontana di Santa Maria degli Angeli, la Locanda Posta e Cavalli, un punto di ristoro e bar che proporrà qualche assaggio dai sapori antichi, aperto tutti i giorni della festa dalle ore 19:00. Santa Maria degli Angeli era storicamente il luogo dove avveniva il cambio della Posta, ovvero la muta dei  cavalli e riposo per le bestie; da qui il nome della Locanda.

La scelta dell’allestimento di un piccolo punto ristoro è stata determinata dal rispetto del territorio e dalla volontà di collaborare e coinvolgere il più possibile anche i ristoranti della zona, mediante l’organizzazione di una sorta di taverna diffusa, legata anch’essa al periodo storico, per invitare le persone a riavvicinarsi alle attività di ristorazione.

L’Istituto Alberghiero di Assisi, ripercorrendo con dovizia la tradizione culinaria umbra dell’800, ha proposto piatti e ricette antiche, quali gli umbricelli con fave, pomodorini e guanciale croccante, i paninetti e companatico (cicoria, cipolla, asparagi e fave) ed il brustengo con crema di ricotta e miele, che caratterizzeranno i menù dei ristoranti aderenti, durante il periodo della festa.

Hanno particolarmente apprezzato ed aderito con slancio all’iniziativa la Trattoria Santucci, la Trattoria da Elide, Convivium, Carnalmente, La Pregiutteria Casa Norcia, Hotel Los Angeles Ristorante, La Tavola Rotonda, Antico Ristorante Biagetti Nuova Gestione ed il Ristorante Pizzeria Penny Lane, che proporranno, oltre il menù tipico di ciascuno di essi, anche piatti della tradizione ottocentesca.

Dal 10 al 18 giugno 2022, a Santa Maria degli Angeli, si potrà dunque godere dell’atmosfera storica ottocentesca, sapientemente ricreata con il concerto di musiche ed arie dell’epoca, cortei, scene e giochi, nonché piatti e sapori antichi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*