Bastianini mantiene le promesse, rimosso vecchio casello ferroviario a Rivotorto di Assisi

Il vecchio casello nel corso del tempo era diventato un rifugio di tossici e di sporcizia

Bastianini mantiene le promesse, rimosso vecchio casello ferroviario a Rivotorto di Assisi

Bastianini mantiene le promesse, rimosso vecchio casello ferroviario a Rivotorto di Assisi

di Morena Zingales
ASSISI – Lo ha promesso in campagna elettorale e lo ha fatto! In politica, per raccogliere un pugno di voti, tanto facilmente si promette, ma poi, una volta eletti, ci si dimentica delle promesse fatte. Non è il caso di Luigi Bastianini, come detto, lui ha mantenuto la promessa. Bastianini è consigliere comunale del comune di Assisi per Gruppo Consiliare dei Socialisti Riformisti. Appena eletto, fin dal primo giorno, si è battuto per rimozione del vecchio casello ferroviario in via Santa Maria della Spina a Rivotorto di Assisi. E’ riuscito nel suo intento. Il casello è stato rimosso definitivamente e tutta l’area intorno è stata bonificata.

«E’ stato smontato dopo circa 20 anni di lotte – ha detto Bastianini -. E’ stato un impegno che mi ero preso con i cittadini. Abbiamo raggiunto l’obiettivo, grazie alle Ferrovie dello Stato e le sinergie tra noi in consiglio comunale».

Il vecchio casello nel corso del tempo era diventato un rifugio di tossici e di sporcizia: «E’ una cosa importante per quella via, ma anche per Rivortorto. Lì abitano una trentina di famiglie – ha spiegato Bastianini – e due abitazioni sono proprio a ridosso dello stesso. I residenti avevano paura di vivere lì, soprattutto di notte, ma adesso – ha concluso – con la rimozione e la bonifica è tutto risolto».

 

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

  1. Accidenti che interventi sta realizzando questa amministrazione…piantumazione e di 500 piantine!!! Demolizione di un vecchio casello!!!!riparazione di una perdita in via a.diaz!!! Sistemazione di impianti di alcuni campi sportivi praticamente inutilizzati!!! Devo ammettere che c’è da essere soddisfatti….lascio ad altri i commenti…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*