Intitolazione a Petri, Sottosegretario Bocci: «Semplicemente grazie»

Gianpiero Bocci: "Noi abbiamo voglia di non dimenticare. Noi siamo orgogliosi di aver avuto un figlio come Emanuele"

Intitolazione a Petri, Sottosegretario Bocci: «Semplicemente grazie»

Intitolazione a Petri, Sottosegretario Bocci: «Semplicemente grazie»

«Oggi il cardinale Bassetti e qui con noi a ricordare Emanuele Petri in una delle città più belle al mondo». Lo ha detto il sottosegretario al Ministro degli Interni, l’onorevole Gianpiero Bocci, durante l’intitolazione del Commissariato di Assisi. Il cardinale Bassetti nel lontano 2003 era Vescovo di Arezzo e lui, quando accadde la tragedia, si trovava non molto lontano dal luogo del delitto.

«E’ una scelta straordinaria dare al commissariato di Assisi il nome di Emanuele Petri, per questo – ha detto Bocci -, voglio ringraziare il capo della Polizia Alessandro Pansa, perché Assisi è una città dove si esprimono valori forti, è la città della pace e della solidarietà, dove si viene per pregare quando ci sono delle difficoltà grandi che solo la preghiera spesso può aiutare a superare».

Nel ricordare il lavoro delle Forze dell’Ordine, l’onorevole Bocci ha sottolineato che «Emanuele oggi ad Assisi esprimerà quei valori e quei principi di queste donne e di questi uomini che hanno deciso di servire lo Stato. Le Forze dell’Ordine sono degli amici, non sono solo quelli che arrivano quando ci sono tragedie, le Forze dell’Ordine sono quelli che evitano le tragedie».

«La scelta che abbiamo fatto è una scelta che va al di là di una cerimonia come tante altre, perché siamo ad Assisi, perché ricordiamo un figlio di questa terra, ma è soprattutto la testimonianza che noi non dobbiamo e non vogliamo dimenticare, in una società che dimentica tutto in fretta. Noi abbiamo – ha aggiunto il sottosegretario – voglia di non dimenticare. Noi siamo orgogliosi di aver avuto un figlio come Emanuele».

Bocci ha ricordato protocollo legalità sottoscritto lo scorso anno ad Assisi: «Abbiamo un sistema della sicurezza che funziona che non è soltanto contrasto, ma è soprattutto prevenzione. A queste donne e a questi uomini che garantiscono questo equilibrio particolarmente delicato e difficile in un momento complicato come quello che viviamo, noi oggi attraverso Emanuele Petri e la sua famiglia, vogliamo solo semplicemente dire grazie, una testimonianza e un valore che oggi vogliamo trasferire a queste donne e a questi uomini che rappresentano il nostro paese».

Sottosegretario Bocci

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*