La musica dell’anima, ritratto di Eleonora Duse al Piccolo Teatro degli Instabili

Eleonora Duse era intrisa di musica

La musica dell’anima, ritratto di Eleonora Duse al Piccolo Teatro degli Instabili

La musica dell’anima, ritratto di Eleonora Duse al Piccolo Teatro degli Instabili

ASSISI – Il Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi è lieto di presentare il secondo appuntamento in cartellone: “La musica dell’anima” con Pamela Villoresi e Marco Scolastra, che giovedì 7 dicembre alle 21:15, porteranno in scena un “ritratto di Eleonora Duse tra note della sua epoca” scritto da Maria Letizia Compatangelo.

Questo spettacolo – grazie alla recitazione di una grande Attrice come Pamela Villoresi, e alle musiche suonate dal pianista e compositore  Marco Scolastra – vuole ripercorrere il lungo viaggio di Eleonora sulle vie del teatro e del mondo, in un dialogo appassionato tra recitazione e musica che ci restituisca l’atmosfera e il senso della vera storia di Eleonora Duse, una storia ricchissima (molto oltre il rapporto con D’Annunzio, di cui si parla solitamente), piena di luci e ombre capaci di avvincere e sorprendere il pubblico.

Una storia che racconta il teatro e il cinema mondiali tra otto e novecento e che attraversa la società italiana, con i suoi più grandi protagonisti, dall’Unità d’Italia al fascismo. Il suo stile di recitazione così scarno, intenso, sensuale, denso di pause, fortemente emozionale, era quasi una partitura musicale che penetrava i personaggi per renderli al pubblico in una creazione d’arte in comunione con esso, servendosi di tutto il corpo, del gesto come della parola e dello sguardo. «Le parole sono foderate – diceva Eleonora – bisogna scovarne il senso profondo, quello che sta sotto».

Così ne parla Pamela Villoresi: “Questo recital è per me un modo di sdebitarmi un po’ con lei, un’occasione  di far conoscere una grande donna e artista italiana, e tanta musica della sua epoca che abbiamo, erroneamente, dimenticato troppo presto. Marco Scolastra, scrive invece: “Eleonora Duse era intrisa di musica. Le musiche pianistiche scelte per questo spettacolo sono quelle da lei amate e amate dai grandi personaggi che ha frequentato: Beethoven, Chopin, Wagner, Rossini, gli americani Gottschalk e Gershwin, Arrigo Boito e Giuseppe Verdi… immancabile!

Si ricorda infine che, oltre alle vantaggiose formule di Abbonamento ancora attive, tutti gli Under 30 e i partecipanti ai Laboratori, potranno accedere alla Riduzione del 40% sul prezzo del biglietto degli spettacoli della Stagione.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*