Assisi, bonus 500 euro ai 18enni, Travicelli, un miraggio

Una situazione, quella venutasi a creare, che comporta problemi anche alle istituzioni locali

Assisi, Consulenze d'oro, Travicelli: "Ci vuole una bella faccia tosta".

Assisi, bonus 500 euro ai 18enni, Travicelli, un miraggio. Varato con la legge di stabilità di fine 2015, il bonus di 500 euro destinato ai diciottenni, dopo dieci mesi è ancora una chimera, o un miraggio…Ad oggi, infatti, è ancora tecnicamente impossibile per i 574 mila ragazzi e i 242 giovani di Assisi, che compiono 18 anni accedere al www.18app.it, il marketplace virtuale su cui si possono acquistare libri, cd, biglietti per cinema e teatro, ingressi a musei eccetera.

La procedura per poter accedere al bonus, infatti, non consente in pratica di ottenere da uno dei quattro provider di identità digitali accreditati (Poste, Tim, Infocert e Sielte) le credenziali “Spid” (quel “sistema pubblico di identità digitale” previsto dal governo come modalità di accesso ai servizi online della pubblica amministrazione), poiché ancora in attesa da parte del governo di maggiori disposizioni.

Ad oggi, dopo i ritardi di avvio della procedura, il sito ad hoc online è servito soltanto a raccogliere le adesioni degli esercenti, per cui i ragazzi destinatari del bonus, senza “Spid” non possono né ottenere né spendere tale bonus.

Una situazione, quella venutasi a creare, che comporta problemi anche alle istituzioni locali, come gli assessorati alle Politiche Scolastiche ed Educative e ai Servizi Sociali dei Comuni, che vengono contattati quotidianamente per dei chiarimenti che non possono essere elargiti.

Al riguardo mi farò promotrice di una istanza ai parlamentari umbri, per sensibilizzarli al problema e per addivenire ad una rapida soluzione del problema.

da Claudia Maria Travicelli (Assessore alle Politiche Scolastiche ed Educative e ai Servizi Sociali)

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*