Dr. Marcello Migliosi
Direttore responsabile
mail: direttore@marcellomigliosi.it

Dr.ssa Morena Zingales
Giornalista pubblicista
mail: morenazingales@gmail.com

11 Commenti

  1. SAREI GRATO A QUESTA TESTATA SE POTRESTE PUBBLICARE LA STATO DI DEGRADO DELLA FRAZIONE DI PETRIGNANO, COME PUBBLICATO PER VARI GIORNI ANCHE SU FACEBOOK E SU ” SEI DI PETRIGNANO DI ASSISI” ( SEMPRE SU PAGINA FACEBOOK )
    GRAZIE

  2. Come è ormai consuetudine da anni sabato 23 u.s. si è celebrata la solennità di San Vittorino martire e vescovo di Assisi. Sul piazzale adiacente il ponte omonimo, gentilmente messo a disposizione dal sig. Alviero Cavallucci, si sono ritrovati numerosi devoti del Santo e abitanti della Balia i quali hanno assistito alla rappresentazione della Lauda riguardante la vita del Martire magistralmente eseguita dalla storica compagnia “La Mazzetta”. Ci piace ricordare che la Confraternita di san Vittorino, di cui si ha notizia sin dal 1260, era denominata Compagnia del Bastone o della Mazzetta. Dal 1982 si è costituita con il sostegno del Centro Studi Assisano la suddetta Compagnia teatrale grazie all’impegno di giovani di buona volontà. La cerimonia è proseguita con la Santa Messa celebrata dal Parroco della Abbazia di San Pietro don Massimo assistito dal diacono Beniamino Manca e presenziata dalla Confraternita delle sacre stimmate di san Francesco. Il saluto alla reliquia del santo ha concluso la singolare manifestazione. Tutti i presenti si sono dati appuntamento per l’edizione prossima che sarà arricchita da interessanti novità come l’istituzione di una processione e l’affissione di una targa sulle mura dell’antica chiesa di San Vittorino.

  3. Dopo che En al caccia Assisi e aisa Vittorio hanno donato un defibrillatore con colonnina, che verrà istallato in piazza a santa Maria degli angeli, Domenica 4 settembre ci sarà un corso BLSD ( abilitazione all’uso del defibrillatore)aperto a tutta la popolazione, presso ristorante pizzeria villa cherubino, informazioni e prenotazioni 3404814360. Grazie se lo pubblicate, la consegna è avvenuta il 15 agosto a santa Maria degli angeli durante la cena di solidarietà

  4. FIrenze scende in campo per Assisi in NOME DEL SAN FRANCESCO PATRONO D’ITALIA E IN NOME DEL SAN GIOVANNI BATTISCA
    L’ASSOCIAZIONE CULTURALE CARABINIERI IN CONGEDO SEDE NAZIONALE FIRENZE
    DEDICATA ALLA MEMORIA DEL GENERALE CARLO ALBERTO DALLA CHIESA
    DIPARTIMENTO STORICO MULTIEPOCALI CAVALLERESCHI
    INSIGNITI ORDINI EQUESTRI CAVALLERESCHI
    MAGISTERO INTERNAZIONALE ECUMENICO CAVALLERESCO ASSOINTERFORZE DI POLIZIA IN CONGEDO FIRENZE SCENDE IN CAMPO INSIEME AI CAVALIERI E TUTTI GLI UOMINI DI BUONA VOLONTA
    ASSISI CITTA DI STORIA CULTURA E TRADIZIONE
    IN NOME DI SAN FRANCESCO D’ASSISI TUTTI I NOBILI CAVALIERI E DAME D’EUROPA DEL 3 MILLENNIUMACCORRERANNO IN DIFESA TUTELA DEL PATRIMONIO STORICO CULTURALE E DELLLE ANTICHE TRADIZIONI STORICHE POPOLARI
    FIRENZE E ASSISI SARANNO E UNITI PER LA RINASCITA DEL TURISMO SOCIO CULTURALE PER TUTTA LA REGINE UMBRIA
    IL PRESIDENTE NAZIONALE DI QUESTA ASSOCIAZIONE CULTURALE CARABINIERI IN CONGEDO DEDICATA ALLA MEMORIA DEL GENERALE CARLO ALBERTO DALLA CHIESA ..QUALI DIPARTIMENTI STORICI MULTIEPOCALI FILOLOGICI CAVALLERESCHI
    PROGETTO PEGASO VOLA LAVORA SULLE ALI DELLA STORIA
    PROGETTO GESTITO COORDINATO DA QUESTO ORGANO CAVALLERESCO
    SCENDE IN CAMPO PER LA REGIONE UMBRIA CON QUESTO PROGETTO DI RICOSTRUZIONE STOERICA MULTIEPOCALE AL FINE DI PORTARE ATTRAVERSO I CANALI SOCIO CULTURALE E SOLIDARISTICI UN FORTE RIENTRO DI TURISMO E INCREMENTAZIONE TURISTICA DOPO IL TERREMOTO CONSAPEVOLI DI UN RISCONTRO E DEGLI INCONTRI CHE A BREVE INTERCORRERANNO CON IL DOTT PAOLO PIZZICONI PREESSO ASSISI PER PROMUOVERE EVENTI STORICI CULTURALI SPORTIVI SOLIDARISTICI DA SVOLGERSI IN ASSISI VOGLIATE ACCOGLIERE UN FRATERNO SALUTO CAVALLERESCO DALLA NOSTRA PRESIDENZA NAZIONALE DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE CARABINIERI IN CONGEDO SEDE NAZIONALE FIRENZE IN FEDE COMM VINCENZO BOI PRESIDENTE
    FIRENZE ABBRACCIA ASSISI IN NOME DI SAN FRANCESCO
    PATRONO D’ITALIA E IN NOME DI SAN GIOVANNI BATTISTA IN NOME DI FIRENZE DUE ROGIONI STORICHE CHE SONO LA CULLA DELL’ARTE NEL MONDO FIRENZE ED ASSISI VOLERANNO CON IL PROGETTO PEGASO SULLE ALI DELLA STORIA 3499137790

  5. Gentile Redazione Le mando questo mio semplice scritto veda se ritiene utile pubblicarlo, grazie.
    Alcune considerazione su SALVINI e DÌ MAIO.Caro Salvini, prima del voto del 4 marzo 2018, in campagna elettorale hai giurato sul Vangelo con la corona del rosario in mano, ti chiedo lo hai letto il Vangelo? Non sta scritto di respingere o bloccare sulle navi gli immigrati e di chiudere i porti alle navi che trasportano immigrati. Non sta scritto, di essere contro i fratelli che fuggono, dalla fame, guerre e orrori. Poi ti chiedo quante sono le persone morte annegate in mare o nei lager libici?Caro salvini, salvarli è un fatto umanitario, ancora prima della legge universale del mare che da il diritto di essere salvati. Caro Salvni t’invito gentilmente ad andare su uno di quei gommoni assieme agli immigrati a fare la traversata del mare, ti spiegheranno i loro drammi e i perché rischiano tanto e ti aiuteranno a capire i loro problemi , la loro lotta per la sopravivenza e per un futuro migliore, ti aiuterebbero a capire e praticare anche quello che c’è scritto sul Vangelo.
    La lega ha 49 milioni di euro da restituire allo stato italiano, soldi dei cittadini italiani, ma purtroppo sei riuscito a concordare con dei magistrati, di restituirli in 76 anni a tasso d’interesse zero, ti chiedo visto che sei al governo del paese , perché non estendi per tutti i cittadini italiani di godere delle stesse condizioni, tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge.
    Caro Salvini mi sembra che nelle tue proposte di governo ci sia, che i cittadini possano , avere un arma in proprio per legittima difesa, ma quei soldi che verebbero spese in armi, strumenti di morte, non sarebbe meglio investirli in sicurezza di prevenzione, di furti, di violenze, con una cultura di formazione e di educazione alla legalità, ai valori umani e della vita, poi con il buon esempio di onestà sincerità, rispetto da parte di chi copre responsabilità istituzionali e in particolare da chi ci governa.
    Poi abbiamo l’esempio degli Stati Uniti d’America, dove le armi sono molto diffuse e libere. Ma, purtroppo è dove c’è più violenza e morti per causa delle armi. Caro Salvini sei molto critico e scettico nei confronti dell’Unione Europea. Vorrei ricordarti che l’Europa Unita nei suoi limiti ci ha garantito 70 anni di pace, in cui la stai godendo anche te, se mai tutti insieme cerchiamo di migliorarla.
    Caro Salvini non mi piace chi semina paura, odio, aggressività, o addirittura inventare dei contro, dei nemici, gli immigrati, i nomadi, il diverso, l’altro, non porta bene alla società, all’Italia, all’Europa, alla nostra civiltà umana e non porta bene neanche a te. Caro Salvini, restiamo umani, vorrei invitarti a cambiare visione nei confronti dei fratelli immigrati, per avere una visione più umana, positiva , visto anche il calo demografico in Italia e in Europa, sono e saranno una doppia risorsa, motivo in più per salvarli, aiutarli e integrarli.
    Per ultimo, nel governo verde giallo, ci mancava un ministro del lavoro che non ha mai lavorato, solo in Italia è potuto succedere, che è molto bravo di insultare gli avversari politici, invece di impegnarsi per creare posti di lavoro.
    Un gentile invito a Salvini e Di Maio, fate un bel bagno nei valori umani e della vita, di uguaglianza, giustizia sociale, unità, libertà, onestà, sincerità, dignità, solidarietà. Trasparenza, ospitalità, rispetto, vi farà molto bene.
    Francesco Lena Via Provinciale,37 24060 Cenate Sopra ( Bergamo ) tel, 035956434

  6. Vorrei porre l’attenzione sui donatori di sangue all’ospedale di Assisi:
    se vogliamo che le donazioni di sangue all’ospedale di Assisi non diminuiscano sempre più penso ad un impegno maggiore per rendere il servizio più snello ed efficente. Non è possibile arrivare alle 7,30 all’ospedale per donare il sangue ed uscirne stanco ed esausto per le lunghe attese alle 10,30!!!
    Tutte le volte bisogna compilare il solito lungo, noioso e ripetitivo questionario dove basterebbe un computer con un data base di tutti i donatori, una stampante ed il gioco è fatto. Bisognerebbe allineare l’orario di inizio delle visite mediche alle ore 7 così come è per le infermiere addette ai prelievi.
    E’ inutile aprire alle 7 quando l’ok per il prelievo è rilasciato dal dottore che però inizia alle ore 8.
    Oggi è stato veramente un incubo donare il sangue e l’atmosfera che si respirava era quella “dell’ultima volta, mai più”.

  7. Gentile Redazione Le mando questa mia semplice poesia, Veda se ritiene utile pubblicarla, grazie.
    Poesia
    Il contagio
    In questo periodo buio di silenzio assordante, c’è bisogno di seminare nelle persone il contagio dell’amore,
    ci aiuterà a sconfiggere il coronavirus, il raccolto sarà ottimo e ci farà onore.

    Uniti con impegno diffondiamo il contagio del bene, della speranza e della bontà,
    praticando ogni giorno con gentilezza, opere di altruismo con onestà e generosità.

    Diffondiamo in ogni angolo della terra, che è la nostra casa comune, il coraggio della solidarietà,
    con il cuore portare aiuti concreti, alle persone bisognose, abbiano tutti da bere e da mangiare.

    Utilizziamo questo tempo che siamo in casa, per diffondere il contagio dell’armonia e collaborazione,
    siamo tutti sulla stessa barca, c’è bisogno di fratellanza, sincerità, ascolto, ospitalità e buone azioni.

    Diffondiamo il contagio dei grandi valori umani e della vita,
    fare crescere nella società, la bellezza della condivisione, dell’uguaglianza e della creatività.

    Diffondiamo il contagio di ideali di alta civiltà, di pace e di giustizia sociale,
    per superare l’egoismo, l’indifferenza, far vincere una coscienza umana e morale.

    Costruiamo e diffondiamo il contagio di progetti, idee per costruire un mondo, più giusto e migliore,
    dove invece di costruire armi mezzi di distruzione e di morte, con intelligenza costruire mezzi per la vita, grande valore.

    Lasciamoci contagiare e contagiamo, il rispetto dell’ambiente e delle persone, della loro dignità,
    rispetto di ogni forma di vita, finito il buio arriverà la luce, ci renderà tutti migliori, tutto rinascerà, andrà bene e tutta l’umanità risorgerà.
    Francesco Lena via Provinciale, 37
    24060 Cenate Sopra ( Bergamo ) tel. 035956434

  8. Oggetto: manifestazione Nidi, Scuole dell’Infanzia e Servizi educativi 06 Privati per
    l’esclusione della fascia 0/3 riferita alle riaperture dei centri estivi.
    Si comunica che Giovedì 21 maggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00 a
    seguito del DPCM del 17/05/2020, della pubblicazione del protocollo INAIL e
    dell’Ordinanza regionale,
    sotto il Palazzo della Regione, coordinandosi con altre Associazioni, gruppi e Comitati,
    manifesterà per chiedere:
    • Fondi
    • Ammortizzatori sociali per i servizi educativi 0-3 e 0-6 alla Regione e al Governo
    • Eventuali soluzioni che salvino dalla chiusura.
    La manifestazione avverrà in tutte le regioni a livello nazionale e nello stesso orario.
    Associazione unitaMente Nidi, Scuole
    dell’Infanzia e Servizi educativi 06 Privati
    Ringrazio anticipatamente, chiedo solo di visionare il commento e se potete aiutarci a pubblicarlo Francesco

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*