Draghi, M5s sfiducia Proietti, e va fuori dalla maggioranza da solo

Ad affermarlo i consiglieri del Gruppo Lega Assisi

Draghi, M5s sfiducia Proietti, e va fuori dalla maggioranza da solo

Draghi, M5s sfiducia Proietti, e va fuori dalla maggioranza da solo

 «Il sindaco di Assisi chiede al presidente del Consiglio Draghi di restare e il suo assessore al turismo Fabrizio Leggio del M5s fa un commento opposto definendolo addirittura un pazzo irresponsabile. Il Movimento 5 stelle sfiducia così la Proietti e si butta fuori dalla maggioranza da solo». Ad affermarlo i consiglieri del Gruppo Lega Assisi Jacopo Pastorelli e Francesco Mignani a seguito delle affermazioni contenute in un post apparso sul profilo social dell’assessore assisano all’indomani della lettera aperta sottoscritta dal sindaco di Assisi sulla crisi di Governo per far rimanere Draghi al suo posto fino alla scadenza naturale nel 2023.

Nell’appello si chiede a tutte le forze politiche presenti in Parlamento di pensare al bene comune e di anteporre l’interesse del Paese ai propri problemi interni e di portare in fondo il lavoro iniziato in un momento cruciale per la vita delle famiglie e delle imprese italiane.  Una richiesta avanzata non solo dai sindaci, ma anche dai partiti politici e dal mondo economico.

“Ai cittadini le conclusioni sulle affermazioni dell’assessore Leggio – commentano i leghisti assisani”.

1 Commento

  1. Mi pare che stare dalla parte di chi non vuole inviare armi al “comico” ucraino sia la casa giusta e quindi bene ha fatto Conte a non partecipare al voto.
    Non mi pare che negli accordi di governo ci fosse un impegno ad aiutare l’ucraina e ad insultare un capo di uno stato importante come la russia mettendo a rischio anche i nostri interessi economici.
    Il sindaco di Assisi anche solo per questo motivo non doveva prendere l’iniziativa di essere dalla parte di Draghi ed essere dalla parte di chi vuole dialogare e raggiungere la pace.
    Poverina mi fa pena questa sindaca che vuole sempre apparire e stare dalla parte della convenienza per la propria carriera, anche a dispetto della posizione del PAPA.- E voi dell’opposizione mi pare che non siate molto attivi, ad esempio l’avete vista come è ridotta la zona industriale di Assisi (S.M.d.A, via dei Vetturali e traverse) senza un minimo di segnaletica orizzontale, senza uno STOP adeguatamente segnalato vi ci buole tanto fare il confronto con la confinante zona industriale di Bastia (Via dei TIGLI) adeguatamente provvista di segnaletica orizzontale e verticale, un viale al centro ben dotato di illuminazione e addirittura di un viale alberato di oltre 50 alber)Eppure anche bastia è governata da un sindaco donna solo che si occupa del proprio territorio e non della propria carriera oppure perché è governata da una maggioranza di altro colore politico e persone più competenti?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*