Angelana, vittorie pesanti per continuare a inseguire i propri obiettivi, vince anche l’under 16, che battaglie negli under 14

RISULTATI SETTORE GIOVANILE 4-5 DICEMBRE 2021

 
Chiama o scrivi in redazione


Angelana vince Coppa eccellenza complimenti Amministrazione comunale

Angelana, vittorie pesanti per continuare a inseguire i propri obiettivi, vince anche l’under 16, che battaglie negli under 14

Un fine settimana sostanzialmente positivo per le formazioni giovanili giallorosse, con la Juniores di Riccardo Rosselli che sbanca il campo del Casa del Diavolo confermandosi al comando del girone A del campionato A1. Vittoria pesante anche per gli Allievi di Luca Cannoni, che tengono a debita distanza la zona calda della classifica andando a vincere in casa della Pontevecchio. Stessa avversaria dei Giovanissimi di Rodolfo Romeo, che pure nulla hanno potuto contro la capolista del torneo. Nei campionati Sperimentali, vittoria di misura dell’Under 16 di Luca Mattonelli contro l’Ellera, mentre l’Under 14 di Davide Fioravanti batte senza troppe difficoltà l’Umbertide Agape e quella di Diego Tartaro, dopo un’autentica battaglia, cede al quotato Fontanelle, che passa nella ripresa in rimonta.


Fonte: Ufficio stampa
Asd Angelana


JUNIORES A1 – UNDER 19 gir. A

CASA DEL DIAVOLO – ANGELANA 1-5

CASA DEL DIAVOLO: Fioroni, Focaccetti, Fruganti Ma., Meta (34’ st Riberti), Gbejewoh, Fruganti Mi., Casciari, Becchetti (34’  st Mouafiri), Mulamba, Bartolini, Romani (30’ st Selvi). A disp.: Zonaria. All.: Pelliccia.

ANGELANA: Turrioni, Rosati, Biagioni, Barbacci (16’ st Mazzoli), Zea Valdes, Jessiman (29’ st Ragusa), Fortebracci (29’ st Fermi), Michelotti, Fagotti (16’ st Simonini), Vercillo (24’ st Sensi), Gallastroni. A disp.: Fantini. All.: Rosselli.

ARBITRO: Assante di Perugia.

MARCATORI: 18’ pt Bartolini (C), 45’ pt Fortebracci (A), 15’ st Vercillo (A), 24’ st Jessiman (A), 32’ st Fermi (A), 44’ st Simonini (A).

PETRIGNANO – Torna a correre la Juniores, anche se prima si concede quasi un tempo… di vacanza. Non nella sostanza, semmai solo nella forma, perché in una gara letteralmente dominata sotto il piano del gioco e delle occasioni, vedere che fino all’intervallo il Casa del Diavolo era avanti di una rete non era affatto così scontato. Ma mai come stavolta il parziale si è dimostrato essere solo un dettaglio: un’Angelana bella e propositiva, attenta e sempre pronta ad affondare il colpo, non appena ha ritrovato la via per passare ha dimostrato a tutti quanto vale, nonché di meritare il primato in classifica. Sul sintetico del “Cicogna” di Petrignano, la paura si è manifestata in avvio per mano di Bartolini, abile a sgusciare in mezzo a Zea Valdes e Michelotti e battere Turrioni con un preciso diagonale. Resterà l’unico tiro in porta dei locali in tutta la partita, ma tanto basta per scuotere la rete. La reazione giallorossa non tarda a venire: Fortebracci ha un primo pallone per impattare, ma a tu per tu con Fioroni si lascia ipnotizzare dal portiere, mentre Fagotti a sua volta si presenta solo ma calcia a lato. Due conclusioni di Jessiman dalla distanza fanno solo gridare al gol, che pure allo scadere arriva sulla spizzata di Fagotti che libera Fortebracci, bravo a superare in uscita Fioroni e depositare la sfera in fondo al sacco. Ristabilita la parità, nella ripresa l’Angelana dimostra di non voler fare prigionieri: attacca a testa bassa sin dalle prime battute e trova il vantaggio con un bel gol di Vercillo, che sfonda da sinistra e con un piattone indirizza la sfera sul palo lontano. Il terzo gol è un marchio di casa Jessiman, che infila una punizione sotto la traversa. A quel punto si aprono spazi e praterie e in una di queste s’infila Fermi, che dopo un bello stop in area non perdona con un piazzato mancino. Mazzoli e Ragusa, subentrati nella ripresa, vanno vicini alla marcatura con due conclusioni che avrebbero meritato miglior fortuna (palo per il primo, rasoiata di un nulla a lato per il secondo), prima che allo scadere Fermi si faccia 30 metri palla al piede servendo poi un liberissimo Simonini che a porta vuota insacca e ringrazia.

COMMENTI Soddisfazione nelle parole a fine gara di Riccardo Rosselli, che ancora una volta può dire di aver ammirato una creatura camaleontica ma efficace. “Purtroppo vorrei far giocare sempre tutti, ma siamo in tanti e non è facile”, spiega il tecnico. “Però sono contento che chiunque entri riesca sempre a dare il massimo e a incidere sulla partita, e per questo rivolgo un plauso anche a chi è subentrato in questa partita. È inoltre una dimostrazione lampante che in questo gruppo ci si aiuta tutti, e che tutti remano dalla stessa parte. La partita si era fatta complicata in avvio, ma siamo stati bravi a rimettere a posto le cose proponendo anche una bella manovra. Sul sintetico, inutile nasconderlo, una squadra tecnica come la nostra non può che esaltarsi. Adesso pensiamo a chiudere bene il 2021 e poi ci potremo godere un po’ di meritato riposo”.

PROSSIMO IMPEGNO Si torna in casa per una sfida (solo) sulla carta apparentemente abbordabile contro i toscani della Baldaccio Bruni, che lottano per poter entrare nella seconda fase con le migliori 5 del girone. Una vittoria consentirebbe ai giallorossi di consolidare la posizione e dedicarsi poi a qualche esperimento.

CLASSIFICA dopo 11/18 giornate: Angelana 26, Castel del Piano 23, Pontevecchio 20, Fontanelle 18, Tavernelle 15, Casa del Diavolo 13, V.A. Sansepolcro 12, Baldaccio Bruni 10, San Sisto 9, Gualdo Casacastalda 6.

ALLIEVI A1 – UNDER 17

PONTEVECCHIO – ANGELANA 2-4

PONTEVECCHIO: Pezzella, Armanni (13’ st Occhionero), Vinti, Mortini, Bontempo, Vrana (35’ st Riommi), Laassiri (34’ st Sierini), Monacchia, Gallina, Claudiani (1’ st Provvedi), Azodo (28’ st Moretti). A disp.: Cosci, Bavone, Duranti, Rellini. All.: Grilli.

ANGELANA: Fantini, Tartaro, Rossi Al. (32’ st Mancinelli), Gaspardis, Roscini, Cuocolo, Pizzuti (17’ st Dusi), Pugliese (17’ st Narretti), Lo Gelfo, Pagliuca, Galardini (32’ st Caputo). A disp.: Mancini. All.: Cannoni.

ARBITRO: Di Cesare di Perugia.

MARCATORI: 35’ pt Pagliuca (A), 37’ pt Monacchia (P), 42’ pt Gallina (P), 6’, 13’ e 25’ st Lo Gelfo (A).

PICCIONE – Uno spavento all’intervallo, poi però gli Allievi di Cannoni cambiano marcia e non ripetono i (seppur) pochi errori del primo tempo, andando a prendersi tre punti fondamentali in casa della Pontevecchio. Che s’illude grazie alle punizioni di Monacchia e Gallina, ma che nella ripresa viene spazzata via da quella furia che risponde al nome di Lo Gelfo, che cala un meraviglioso tris trascinando i compagni al successo. E dire che l‘Angelana aveva impattato bene con una sfida per nulla semplice, perché a dispetto dei pochi punti in classifica la Pontevecchio s’è dimostrata squadra arcigna e dura da superare. Così, dopo una bella iniziativa di Pagliuca (con la sfera di poco alta, a baciare la traversa) e una conclusione debole di Lo Gelfo, proprio Pagliuca poco dopo la mezzora ha schiodato la parità con un destro a incrociare che non ha lasciato scampo al portiere rossoverde. Ma la Pontevecchio non è rimasta a guardare e con due calci piazzati a subito ribaltato il risultato (splendida l’esecuzione di Gallina per il momentaneo 2-1). È a quel punto però che i giallorossi hanno cambiato marcia, switchando il precedente blackout e ponendosi in modo differente al cospetto di una squadra che ha cominciato a pagare dazio alla fatica. Soprattutto la difesa ponteggiana non è più riuscita a prendere la targa a Lo Gelfo, che nell’arco di una ventina di minuti a timbrato per tre volte il cartellino, mettendo ferro e fuoco i malcapitati difensori avversari. Con la gara ormai saldamente in controllo, l’Angelana avrebbe anche potuto dilagare ulteriormente se solo i tentativi di Narretti e ancora Pagliuca avessero trovato la porta. Un successo comunque meritato, con una grande reazione a ribadire che la banda Cannoni sa essere (quando vuole) anche implacabile.

COMMENTI A fine gara Luca Cannoni ha potuto apprezzare la reazione e la caparbietà dei suoi ragazzi, tiratisi fuori da una situazione mica facile. “Continuiamo a crescere, soprattutto a livello di chimica di squadra. Ho visto ragazzi che hanno saputo aiutarsi a vicenda nel momento di maggiore difficoltà, e questo è un merito di cui gli va dato atto. Abbiamo costruito tanto e ci siamo complicati un po’ la vita, ma credo che siamo sulla strada giusta. E anche i 2006 hanno dato un contributo importante, vedi Pizzuti e Tartaro. I segnali che colgo sono positivi, ora bisogna solo continuare su questa strada”.

PROSSIMO IMPEGNO Domenica mattina arriva il Cannara al “Migaghelli” (o Castelnuovo: chi vivrà, vedrà) per una sfida decisamente tosta contro una delle formazioni che sin qui ha destato la migliore impressione nel corso del primo terzo di stagione.

CLASSIFICA dopo 11/30 giornate: Orvietana 24, Cannara 23, Campitello 23, Castel del Piano 22, San Sisto** 19, Narnese 17, Angelana* 15, Castiglione del Lago 15, V.A. Sansepolcro 15, Terni Est 15, Bastia* 15, Atletico Gubbio 15, Accademia Terni 14, Pontevecchio 6, Foligno* 4, Olympia Thyrus* 0.

**due gare in meno

*una gara in meno

GIOVANISSIMI A1 – UNDER 15

ANGELANA – PONTEVECCHIO 0-4

Tabellino e cronaca non pervenuti

SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Di fronte alla Pontevecchio capolista, l’Under 15 lotta e offre una prestazione di ottimo livello, pur costretta a piegarsi al maggior tasso tecnico della formazione ponteggiana.

PROSSIMI IMPEGNI Impegno decisamente probante nel fine settimana, con i giallorossi attesi dalla trasferta in casa del Cannara, che dovendo recuperare ancora la gara contro il fanalino di coda Vigor Nuova Gualdo Bastardo è a portata di sorpasso in vetta alla classifica.

CLASSIFICA dopo 11/26 giornate: Pontevecchio 27, Santa Sabina 26, Cannara* 25, Campitello 20, Castiglione del Lago 20, Don Bosco 19, San Sisto 17, Angelana 16, V.A. Sansepolcro 13, Castel del Piano 10, Olympia Thyrus 8, Pontevalleceppi 8, Ducato 6, Vigor NGB* 2.

*una gara in meno

CAMPIONATI SPERIMENTALI

ALLIEVI – UNDER 16 gir. B

ANGELANA – ELLERA 1-0

ANGELANA: Galli (1’ st Branchinelli), Coratella (22’ st Tartaro), Narretti, Rinaldi, Ronca, Rossetti, Masciotti (15’ st Mariani Marini), Mencarelli (19’ st Pizzuti), Caputo, Branda, Parini (18’ st Abbati). All.: Mattonelli.

ELLERA: Fusco, Chiatti, Bulletta, Alla (1’ st Borrelli), Battistini, Ceccarelli (34’ st Marcucci), Bagnetti (15’ st Mecarelli), Piccioli (34’ st Ciampana), Tarpani, Veliu. A disp.: Briziarelli. All.: Del Buontromboni.

ARBITRO: Mancini di Foligno.

MARCATORI: 6’ pt Caputo.

CASTELNUOVO – Torna al successo l’Under 16 di Luca Mattonelli, anche se contro l’Ellera manda in scena probabilmente una delle prestazioni meno convincenti della stagione. Non la migliore versione giallorossa, quanto basta però per avere la meglio su un avversario che produce davvero troppi pochi pericoli al cospetto della retroguardia angelana, che se la cava senza apparenti difficoltà. Complice anche un terreno di gioco ridotto ai limiti della praticabilità, melmoso e scivoloso come da tempo non lo si ricordava, la prova della formazione di Mattonelli è risultata essere penalizzata, anche se dopo soli 6’ c’ha pensato Caputo a stendere il solito tappeto rosso e schiodare la parità, bravo a sfruttare un invito al bacio servitogli da Rinaldi. Nella prima parte l’Angelana ha tenuto botta pur senza affondare troppo il colpo, collezionando altre tre palle gol ma senza mai riuscire davvero a inquadrare lo specchio. Meglio nella ripresa, almeno inizialmente, col solito Caputo a impegnare Fusco e Parini lesto a fiondarsi su un pallone vagante, ma impreciso nella conclusione. Nell’ultima mezzora, complice anche un po’ di stanchezza, i giallorossi hanno badato alla sostanza, contenendo il ritorno non trascendentale della formazione perugina e blindando una volta di più la propria area di rigore, senza dare modo a Branchinelli di dover mai intervenire.

COMMENTI Nonostante la vittoria, Luca Mattonelli non è del tutto soddisfatto della prestazione offerta dai ragazzi. “A Castel del Piano, pur perdendo, avevamo fatto veramente bene. Stavolta non abbiamo giocato come sappiamo fare, forse anche a causa delle condizioni del campo, particolarmente scivoloso. Siamo stati bravi a sbloccarla subito, poi però siamo un po’ mancati in fase di costruzione, anche se non abbiamo concesso nulla all’avversario. Ripeto, dovevamo e potevamo fare di più, ma era importante ritrovare la vittoria e tuffarci con fiducia e convinzione nell’ultimo scorcio di 2021”.

PROSSIMO IMPEGNO Trasferta in casa del Junior Carpine Magione, e non priva di qualche incognita al netto di una classifica che vede la formazione magionese nei piani bassi. Per i giallorossi, comunque un test da non sbagliare.

CLASSIFICA dopo 6/18 giornate: San Sisto 16, Pontevecchio 13, Angelana 13, Castel del Piano* 12, Castiglione del Lago* 11, Mantignana Montemalbe 5, JC Magione 5, Ellera 5, Bastia 4, Madonna Alta FdC 1.

*una gara in più

GIOVANISSIMI – UNDER 14 gir. C

ANGELANA – UMBERTIDE AGAPE 5-0

ANGELANA: Donati, Cuppoloni, Fattorusso, Palazzini, Fiorelli, Esposito S., Stroe, Del Gaudio, Dantevecchi, Aristei, Esposito F. Subentrati nella ripresa: Moccaldo, Ferroni, Bianconi, Tiradossi, Serena. All.: Fioravanti.

MARCATORI: Santevecchi (3), Tiradossi, Esposito F.

SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Infila la quinta l’Under 14 di Fioravanti, che contro l’Umbertide Agape impiega oltre un tempo per sbloccare la contesa, ma una volta trovato il gol dilaga e non si volta più, firmando un 5-0 che comunque rispecchia abbastanza fedelmente quanto detto dalla gara. Dopo una prima frazione ben condotta e nella quale i giallorossi hanno collezionato palla gol a ripetizione, senza trovare mai la porta, nella ripresa lo spartito è cambiato, con Santevecchi (salito dal gruppo B) che ha timbrato per tre volte il cartellino, con Tiradossi e Francesco Esposito che hanno completato l’opera e suggellato una buona prestazione di squadra. Per Fioravanti, dopo il turno di riposo, una ripartenza col botto in attesa di un test bello probante in casa della Pontevecchio, una delle migliori formazioni sin qui ammirate nel corso della stagione.

CLASSIFICA dopo 7/22 giornate: Pol. C4 18, Santa Sabina B 16, Angelana 15, Pontevecchio 15, Fulginium B 9, Don Bosco 8, Montemorcino 7, Umbertide Agape B 6, Fulginium 6, Bastia 3, Petrignano 0.

GIOVANISSIMI – UNDER 14 gir. B

FONTANELLE – ANGELANA 4-2

FONTANELLE: Brunetti, Becchetti (1’ st Palazzari), Troiani (1’ st Pieretti), Cerbella, Tomarelli, Codignoni (1’ st Rossi), Pagnoni (14’ st Ceccarini), Venanzi, Pedini (14’ st Tomassoni), Panfili (1’ st Paciotti), Merli (29’ st Spogli). A disp.: Giliberti, Bellucci. All.: Bellucci.

ANGELANA: Donati (14’ st Listini), Shehu (1’ st Betti), Fattorusso, Ferroni, Tiradossi, Del Gaudio (1’ st Palazzini), Spoletini (1’ st Serena), Bianconi (24’ st Ripi), Santevecchi, Aristei (24’ st Dervishi), Esposito F. A disp.: Grozavu. All.: Tartaro.

ARBITRO: Manuali di Gubbio.

MARCATORI: 28’ pt Aristei (A), 29’ pt Santevecchi (A), 10’ st Pedini (F), 11’ st Palazzari (F), 21’ st Venanzi (F), 28’ st Cerbella (F).

GUBBIO – S’interrompe dopo tre giornate la striscia di vittorie dei ragazzi di Diego Tartaro, che al “Minelli” di Fontanelle reggono bene l’urto per un tempo, salvo poi cedere alla distanza contro una formazione apparso superiore sia a livello tecnico, sia soprattutto a livello fisico. Una sconfitta tutto sommato indolore, ma che anzi conferma la crescita di un gruppo che anche in una situazione abbastanza complicata, contro un avversario di assoluto valore, ha saputo controbattere con il piglio giusto, semmai recriminando per non essere riuscita a tenere botta nel momento di maggiore spinta degli avversari. Tartaro nell’occasione ha potuto beneficiare di diversi elementi dell’altro gruppo, riconfermando in avanti Santevecchi, supportato da Francesco Esposito, e schierando Tiradossi centrale di difesa. E dopo una prima metà di tempo di studio, con un paio di occasioni per parte (bravissimo Donati a disinnescare un colpo di testa all’indietro di Tiradossi, oltre a murare Pagnoni lanciato a rete), al 28’ i giallorossi hanno trovato il vantaggio con Aristei, la cui beffarda traiettoria da calcio d’angolo ha ingannato Brunetti. Nemmeno il tempo di rimettere la palla al centro e subito Santevecchi, scattato sul filo del fuorigioco, ha infilato il portiere di casa con una potente rasoiata a mezza altezza. Doppio vantaggio al riposo tutto sommato meritato, tenendo conto anche di altre occasioni avute a disposizione e non sfruttate. Poi però nella ripresa i cambi del Fontanelle (che cala gli assi migliori) si rivelano determinanti per ribaltare le sorti del match: Pedini firma il classico tiro della domenica (anche se di mercoledì) superando l’incolpevole Donati con una botta che sbatte sulla traversa e finisce in rete, mentre un minuto dopo è Palazzari ad anticipare il portiere ospite su un traversone di Merli dalla sinistra. Quest’ultimo poco dopo si divora in contropiede il possibile 3-2 calciando a lato, ma al 21’ ci pensa Venanzi con una botta dal cuore dell’area a mettere la freccia. Tartaro gira tutti gli effettivi a disposizione (ad eccezione di Grozavu, che lamenta un fastidio poco prima di entrare) ma l’Angelana fatica a risalire il campo, sbagliando un paio di ripartenze che se meglio sfruttare le avrebbero potuto consentire di ristabilire la parità. Alla fine un tiro in mischia di Cerbella spinge il Fontanelle sul 4-2, chiudendo di fatto una gara bella e vibrante nella quale i giallorossi non hanno affatto sfigurato, pronti a rimettersi in moto sabato 11 dicembre quando al “Migaghelli” è atteso l’Atletico Gubbio.

CLASSIFICA dopo 7/22 giornate: Perugia 16, V.A. Sansepolcro 16, Fontanelle 15, Pontevalleceppi 14, Angelana* 9, Trestina 9, Atletico Gubbio 7, Virtus Sangiustino* 6, Colombella PG Nord 6, Gualdo Casacastalda 1, Umbertide Agape 0.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*