Angelana, i risultati della Juniores A1 – Under 19

 
Chiama o scrivi in redazione


Angelana, i risultati della Juniores A1 - Under 19

Angelana, i risultati della Juniores A1 – Under 19

Un filotto impressionante, a testimonianza di un periodo che, al netto di quarantene e problemi vari, per le giovanili giallorosso è bello e splendente come non mai. Vincono tutte le formazioni regionali: la Juniores A1 di Riccardo Rosselli chiude con un’altra cinquina in casa del San Sisto e ora attende di conoscere il calendario della seconda fase, quella che garantirà alla vincitrice un posto nella finale regionale che assegna il titolo con la vincente del girone meridionale.


Fonte Ufficio Stampa Angelana


Gli Allievi A1 di Luca Cannoni continuano la loro incedibile rimonta al vertice battendo a domicilio il Bastia (ora sono a -2 dalla vetta), mentre i Giovanissimi A1 di Rodolfo Romeo s’impongono per 3-1 sulla Vigor NGB archiviando definitivamente il discorso salvezza e anzi proponendosi come mina vagante a ridosso delle migliori. Nel campionati Sperimentali seconda vittoria in tre giorni per l’Under 16 di Luca Mattonelli, che dopo il vittorioso recupero di Mantignana supera 2-1 anche il Bastia in un derby decisamente vibrante. Stesso incrocio e stesso esito per l’Under 14 di Davide Fioravanti, che batte 2-0 i cugini bastioli. Infine cede al Pontevalleceppi l’Under 14 B di Diego Tartaro.

JUNIORES A1 – UNDER 19 gir. A

SAN SISTO – ANGELANA 4-5

SAN SISTO: Sirci, Vitella, Ramadani (1’ st Kokeri), Paradisi (14’ st Ricci), Peruzzi, Corsaro, Saioni, Servi (39’ st Malorgio), Tiradossi, Fiorindi, Sardelli (29’ st Gabrielli). A disp.: Monni. All.. Galletti.

ANGELANA: Fantini, Rosati, Biagioni (13’ st Sensi), Barbacci, Zea Valdes, Jessiman, Narretti (19’ st Bartolucci), Ragusa, Simonini (25’ st Fagotti), Fermi (25’ st Sallaku), Sforna (30’ st Piselli). A disp.: Turrioni. All.: Rosselli.

ARBITRO: Uccelli di Perugia.

MARCATORI: 8’ pt Sforna (A), 13’ pt Peruzzi (S), 31’ pt Servi (S), 40’ e 41’ pt Simonini (A), 19’ st Tiradossi (S), 20’ st Sensi (A), 28’ st Fagotti (A), 33’ st Gabrielli (S).

SAN SISTO – Un’altra cinquina, un altro pomeriggio di festa, un altro modo originale per chiudere al meglio la prima fase e pensare a quello che sarà non appena dal CRU sapranno indicare date e calendario della seconda parte della stagione. Intanto però l’Angelana di mister Rosselli ha pensato bene di non fare alcuno sconto a nessuno: il San Sisto sapeva già quale fosse il suo destino (cioè la poule per non retrocedere), ma magari avrebbe sperato in un trattamento differente da parte di una capolista sazia e (apparentemente) senza più stimoli. E invece così non è stato perché i giallorossi hanno fatto vedere che anche se qualche pezzo da novanta i conti sanno come farli tornare. Magari hanno concesso qualcosina di troppo in difesa, perché in fondo quattro reti tutte in una volta non le avevano mai incassate e la cosa appare alquanto bizzarra, ma poco cambia.

Il 5-4 finale rende bene l’idea del divertimento che ha coinvolto i presenti, con l’Angelana che ha applaudito la solita perla di Sforna, a segno dopo soli 8’ con una botta da fuori che s’è insaccata all’incrocio. Strada spianata ma testa un po’ svagata: 5’ più tardi è Peruzzi, sugli sviluppi di un corner, a ristabilire la parità. E a riprova del fatto che il San Sisto non ci sta a fare da spettatore, ecco alla mezzora la botta da fuori con la quale Servi sorprende Fantini (Turrioni è in panchina, ma di fatto indisponibile), obbligando l’Angelana a risalire nel punteggio.

Ci pensa però Simonini a spedire i compagni avanti al riposo: prima è preciso e puntuale nel girare a rete uno splendido invito di Narretti, che si beve tre avversari in velocità e anziché tirare decide di servire il compagno meglio piazzato, poi un minuto più tardi è sempre il Papu a ribadire in rete una corta respinta di Sirci sulla conclusione di Ragusa. In avvio di ripresa il San Sisto trova il modo per pareggiare nuovamente con Tiradossi, che invero gode di una mancata chiamata arbitrale (il fuorigioco è parso evidente, ma nessuno s’è lamentato più di tanto) presentandosi poi a tu per tu con l’incolpevole Fantini. Ormai è un botta e risposta continuo e tocca a Sensi calare l’asso per spingere le vele giallorosse in mare aperto: con una bella giocata partita al fronte destro e conclusa con un mancino a incrociare firma il poker angelano e rimette le cose a posto. Entrano anche Piselli e Fagotti, quest’ultimo reduce da un infortunio, e al primo pallone utile, imbeccato da Sforna, si getta nello spazio e di sinistro firma il 5-3. Con un errore in uscita di Zea Valdes regala palla a Gabrielli e quest’ultimo ne approfitta, siglando il definitivo 5-4, ma la sostanza non cambia: l’Angelana chiude a 43 punti (media 2,38), con 52 reti realizzate (2,88 a partita) e appena 17 subite, di cui 7 nelle ultime 4 gare quando non c’era nulla per cui valesse la pena giocare, essendo praticamente in naftalina il primato. Ma il vero campionato comincia ora.

COMMENTI Si gode questa scampagnata dal sapore di una partita tra Pulcini (risultato alla mano) il prode Riccardo Rosselli, che si compiace per le prove di chi aveva avuto meno spazio in stagione. “Era importante dare la possibilità a tutti di scendere in campo. Abbiamo fatto ancora una volta 5 reti, e non sono poche, anche se fa un po’ strano averne prese 4, considerando che non ci è mai successo prima. Chiaro che la concentrazione non poteva essere al massimo, però su almeno tre marcature avversarie potevamo e dovevamo stare più attenti. Adesso prepariamoci bene per questo finale di stagione dove la musica cambierà, ma dove dovremo dimostrare di meritarci quanto fatto fino ad oggi”.

PROSSIMO IMPEGNO La Juniores si è qualificata alla seconda fase del campionato regionale Under 19 e adesso dovrà affrontare in un mini girone da 5 squadre (con gare di sola andata) Castel del Piano, Fontanelle, Casa del Diavolo e Pontevecchio. Al termine di questa fase, la prima classifica andrà a giocarsi la finale regionale per il titolo contro la vincente del girone B, che uscirà dal lotto composto da Terni Est, Olympia Thyrus, Campitello, Ducato e Orvietana. Ancora non si conoscono le date di inizio della seconda fase.

CLASSIFICA FINALE Prima Fase: Angelana 43, Castel del Piano 34, Fontanelle 33, Casa del Diavolo 26, Pontevecchio 26, Tavernelle 24, V.A. Sansepolcro 23, San Sisto 19, Baldaccio Bruni 16, Gualdo Casacastalda 9.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*