Angelana, i risultati del settore giovanile del 25-26 settembre 2021

 
Chiama o scrivi in redazione


Angelana, i risultati del settore giovanile del 25-26 settembre 2021

Una vittoria e due sconfitte nel primo weekend del settore giovanile dopo un anno e mezzo di stop forzato.

Potevamo forse andare meglio, non di certo alla Juniores A1 di Riccardo Rosselli che parte con un favoloso poker rifilato a domicilio al Fontanelle, con l’attacco che va che è un piacere e in generale una prova di squadra davvero convincente.

Cadono invece entrambe con il Campitello le altre due formazioni giallorosse: gli Allievi A1 di Luca Cannoni cedono alla distanza in una gara segnata da episodi sfortunati e qualche errore di troppo, mentre i Giovanissimi A1 di Rodolfo Romeo dominano nel primo tempo ma sprecano tanto, puniti poi da un calcio piazzato a metà ripresa.

JUNIORES A1 – UNDER 19 gir. A

FONTANELLE – ANGELANA 0-4

FONTANELLE: Brunetti, Minelli (33’ st Menichetti), Carlucci (33’ st Sina), Bozzalla, Capponi D., Ramacci, Radicchi, Rogo (20’ st Tassi), Damiani (1’ st Panico), Matteucci (13’ st Capannelli), Ciammarughi. A disp.: Paradisi, Capponi M., Marinelli. All.: Cerbella.

ANGELANA: Turrioni, Rosati, Biagioni (17’ st Ragusa), Barbacci, Albrigo, Jessiman, Fortebracci, Del Prete (22’ st Simonini), Fagotti (10’ st Gallastroni), Fermi (17’ st Michelotti), Narretti (10’ st Sensi). A disp.: Buini, Zea Valdes, Mazzoli. All.: Rosselli.

ARBITRO: Manci di Gubbio.

MARCATORI: 22’ pt Jessiman, 44’ pt Fagotti, 10’ st Fortebracci, 19’ st Del Prete.

  • GUBBIO

La prima recita stagionale della Juniores è subito scoppiettante e piena di buoni propositi. Perché al “Minelli” di Fontanelle i ragazzi di Rosselli mandano in scena uno spettacolo per palati fini, prendendo le misure nella prima parte di gara prima di scivolare via senza alcun tipo di problema contro una delle avversarie più toste del girone. Un successo convincente che conferma una volta di più la bontà dell’organico a disposizione del tecnico giallorosso, che in avvio si affida a un 3-4-3 nel quale Barbacci, Albrigo e Rosati difendono la porta di Turrioni, con Narretti e Biagioni larghi sulle fasce, il tandem Jessiman-Fermi in mezzo al campo e il tridente mobile composto da Fortebracci, Fagotti e Del Prete, che tanto per far capire chi comanda hanno pensato bene di andare tutti e tre a segno.

Ma in avvio, contro l’ostica formazione di Cerbella (assistito dal DT Bellucci dalla parte opposta della tribuna), c’è stato comunque da lottare, anche perché il Fontanelle nel primo quarto d’ora ha tentato spesso di innescare le proprie punte, specialmente Ciammarughi, con lanci lunghi a scavalcare il centrocampo, alla ricerca costante dell’uno contro uno. Le fasce angelane hanno però tenuto botta così come il pacchetto arretrato, che salvo un errore in disimpegno di Rosati (rimedia in qualche modo Barbacci) non corre alcun pericolo.

Quando invece l’Angelana esce fuori dal guscio comincia a far paura: Albrigo di testa chiama Brunetti a un intervento mica semplice, Fagotti col destro si gira bene ma calcia troppo centrale. Alla fine però al 22’ gli ospiti passano con una perla di Jessiman, che col mancino dal limite toglie la ragnatela all’incrocio. Contratta e un po’ imprecisa fino a quel momento, la formazione di Rosselli si toglie via di dosso la ruggine e comincia a menare le danze. E prima del riposo scappa sul 2-0 al termine di un’azione meravigliosamente orchestrata da Fermi, che con un lancio di 40 metri innesca Fagotti che stoppa la sfera, sfila via in velocità al diretto marcatore e poi con un pallonetto da attaccante consumato supera Brunetti in uscita.

Sul 2-0 la gara prende la sua inevitabile piega, anche se il Fontanelle in avvio di ripresa si mostra ancora minaccioso. Il gol del 3-0 di Fortebracci, servito da un bel traversone dalla destra di Narretti, fa scendere i titoli di coda con largo anticipo, regalando poi a Del Prete in contropiede la palla per il poker, sfruttata a dovere dal numero 8 angelano. L’ultima mezzora è pura accademia: nemmeno Rosselli si sarebbe atteso un avvio così limpido e senza pensieri.

  • COMMENTI

L’analisi di Riccardo Rosseli è pertanto consapevole della portata della prestazione offerta dai suoi ragazzi: “Vincere così è importante perché infonde fiducia e convinzione nei propri mezzi. Era la prima gara dopo tanto tempo, le incognite erano tante, l’avversario rognoso e meritevole di rispetto. Siamo partiti un po’ contrati, non facevano scorrere bene la sfera, poi dopo l’1-0 ci siamo sciolti e dopo il gran gol di Fagotti abbiamo inserito il pilota automatico. Avremmo potuto comunque rischiare di rimettere tutto in discussione se avessimo subito un gol in avvio di ripresa, invece sul 3-0 di Fortebracci è finita la partita. Giusto essere soddisfatti, giusto valutare con attenzione la prova, ben sapendo che c’è tanta strada da fare. È un bell’inizio, ma guai a pensare che da qui in avanti tutto sarà facile”.

  • PROSSIMO IMPEGNO

La prima casalinga dei giallorossi vedrà arrivare al “Migaghelli” il Casa del Diavolo, vittorioso all’esordio contro il Castel del Piano per 2-0. Per Rosselli e i suoi ragazzi, subito un test probante in cerca di conferme.

  • CLASSIFICA dopo 1/18 giornate:

Angelana 3, Casa del Diavolo 3, Pontevecchio 3, San Sisto 0, Castel del Piano 0, Fontanelle 0. (Non hanno giocato Baldaccio Bruni, Gualdo Casacastalda, Tavernelle, V.A. Sansepolcro)

  • ALLIEVI A1 – UNDER 17

CAMPITELLO – ANGELANA 3-0

CAMPITELLO: Colasi, Palazzesi (15’ st Moretti), Cecchini, Raggi, Franceschini, Ligorio, Ciani (1’ st Calcina), Preite (23’ st Santocchi), Giannecchini, Grassi (1’ st Brunetti), Matteucci. A disp.: Orlacchio, Grimaldi, Martelli, Re Dionigi, Passerini. All.: Nori.

ANGELANA: Fantini (15’ st Galli), Rossi An. (9’ st Caputo), Angeletti (24’ st Gaspardis), Rossi Al., Roscini, Cuocolo (37’ st Tartaro), Dusi (9’ st Mancini), Pugliese, Lo Gelfo (9’ st Pagliuca), Lorusso, Galardini (15’ st Mancinelli). A disp.: Pizzuti, Gaudenzi. All.: Cannoni.

ARBITRO: Markevych di Terni.

MARCATORI: 14’ pt Giannecchini, 35’ Grassi, 12’ st Matteucci.

  • TERNI

La partenza degli Allievi di Cannoni è decisamente da dimenticare, almeno nel punteggio. Ma guai a fermarsi alla forma: il 3-0 in casa del Campitello è pesante e testimonia la bontà della forza di un avversario che già alla vigilia era accreditato come uno dei più tosti e difficili da affrontare, ma sull’andamento della gara hanno influito diversi episodi che hanno finito per punire eccessivamente i ragazzi giallorossi. Che dalla conca ternana tornano con qualche interrogativo in testa, unito alla consapevolezza di voler subito riscattare in fretta il brutto ko. dell’esordio. La prima di Cannoni è condizionata soprattutto dalla gran partenza della formazione di Nori, che preme da subito sull’acceleratore trovando al 14’ il vantaggio grazie a una bella conclusione a fil di palo di Giannecchini, che fa tutto alla perfezione addomesticando il pallone al limite e infilandolo dove Fantini non può nulla. La reazione dell’Angelana però non si fa attendere, e paradossalmente è proprio il gol subito a dare la sveglia a Roscini e compagni, tanto che prima della mezzora Lorusso e Lo Gelfo si ritrovano in posizione ideale per far male, ma mentre il primo calcia a lato debolmente, il secondo perde l’attimo per la conclusione a rete (a tu per tu con Colasi) vedendosi rimontato da un difensore che gli sporca la traiettoria del tiro.

Il Campitello si mostra invece molto più cinico e spietato e al 35’ con Grassi, con gol quasi fotocopia rispetto al prima, firma il 2-0 che costringe l’Angelana ad aumentare ulteriormente gli sforzi per andare a caccia della rimonta. Un gol invero prima del riposo gli ospiti lo metterebbero pure a segno, ma sulla punizione calciata da Pugliese e corretta in rete da Angelo Rossi l’arbitro ravvisa un fuorigioco che lascia quantomeno perplessi. Nella ripresa Cannoni si gioca le carte Mancini, Caputo e Pagliuca dopo una manciata di minuti, ma la doccia gelata arriva al 12’ quando un errore in uscita consegna palla a Matteucci che s’invola verso Fantini chiudendo anzitempo la gara. Anche perché l’Angelana a quel punto accusa il colpo e per i giallorossi non c’è modo di rimettere le cose a posto.

  • COMMENTI

Il risultato pesante non scompagina più di tanto i piani di Luca Cannoni, che pure si rammarica per l’atteggiamento mostrato dai suoi nell’ultimo spezzone di gara. “Non è bello demoralizzarsi in quella maniera e dare tutto per finito. Per carità, lo svantaggio era tale che probabilmente non saremmo stati in gradi di recuperare i tre gol di scarto, ma non è una buona scusa per smettere di giocare. I ragazzi hanno fatto bene fino al terzo gol, anzi credo che già essere andati al riposo sotto di due abbia rappresentato un passivo eccessivo. Abbiamo costruito due palle gol importanti dopo essere andati sotto, poi il gol annullato testimonia che in qualche modo la gara era ancora aperta. Dispiace aver finito in questo modo, perché anche se si è sotto nel punteggio non si deve mai smettere di giocare, né di lottare. Mi auguro che questo ci possa servire da lezione per non ripetere prestazioni simili”.

  • PROSSIMO IMPEGNO

Arriva un’altra ternana a tastare il polso dei giallorossi: domenica 3 ottobre al “Migaghelli” c’è la sfida contro l’Accademia Calcio Terni, una delle formazioni considerate alla stregua delle possibile outsider del torneo, reduce da un convincente 2-0 sul Sansepolcro al debutto.

  • CLASSIFICA dopo 1/30 giornate:

San Sisto 3, Narnese 3, Campitello 3, Orvietana 3, Accademia Terni 3, Cannara 3, Castel del Piano 3, Atletico Gubbio 1, Castiglione del Lago 1, Terni Est 0, Foligno, V.A. Sansepolcro 0, Bastia 0, Angelana 0, Pontevecchio 0, Olympia Thyrus 0.

  • GIOVANISSIMI A1 – UNDER 15

ANGELANA – CAMPITELLO 0-1

ANGELANA: Massaccesi, Chilelli (20’ st Santarelli), Tarpanelli, Coppola, Palmioli, Natini, Franchi (29’ pt Bartolucci), Martinoli, Betti, Cianetti (20’ st Fabbricini), Stoica (27’ st Bordichini). A disp.: Carpanacci, Ziarelli, Bosimini. All.: Romeo.

CAMPITELLO: Barbarossa, Agabiti, Desantis, Cicioni (24’ st Marcucci), Piediluco, Moretti, Marzani (24’ st Aquilini), Valigi (34’ st Santini), Mazzoleni (30’ st Giamminonni), Quinzi, Ottaviani (1’ st Francucci). A disp.: Sabatini, Meloni, Sensini, Freda. All.: Giovannelli.

ARBITRO: Vitali di Perugia.

MARCATORE: 18’ st Francucci.

  • SANTA MARIA DEGLI ANGELI

Un pizzico di malasorte condanna i Giovanissimi di Rodolfo Romeo (sostituito in panchina da Luca Mattonelli) al primo stop stagionale, proprio nel giorno in cui il “Migaghelli” ha riaperto le porte a una gara del settore giovanile. Una sconfitta che ha seminato rimpianti pensando all’andamento di una gara ben interpretata dia giallorossi, cui è mancato un po’ di cinismo sottoporta, al contrario dei rossoblù ternani che hanno colpito alla prima vera opportunità costruita, mancando poi nel finale a più riprese il colpo del ko. nei tanti contropiedi avuti a disposizione. A decidere una gara tirata e in perfetto equilibrio c’ha pensato il neo entrato Francucci, che di testa ha corretto in rete un pallone scodellato direttamente dalla bandierina da Quinzi.

Una beffa per un’Angelana che nel primo tempo aveva tenuto in mano il pallino del gioco, arrivando a concludere a più riprese nell’area di rigore avversaria. I giovani 2007, cui si sono aggiunti nell’occasione anche i baby Chilelli e Betti (2008), non si sono fatti pregare in avvio, quando hanno costruito almeno tre nitide palle gol per passare in vantaggio. La migliore di tutti, al 16’, ha visto Cianetti arrivare a concludere da buona posizione, con Barbarossa reattivo nella risposta e Stoica che sulla ribattuta ha mancato il bersaglio da distanza ravvicinata. Ancora Stoica ha avuto sui piede la palla per sbloccare la parità in chiusura di una prima frazione ben condotta dai giallorossi, cui ha fatto seguito un secondo tempo più complicato, dove la fatica s’è fatta sentire al punto da consentire al Campitello di guadagnare campo e fiducia.

Il gol di Francucci ha spezzato l’equilibrio e obbligato l’Angelana ad aumentare gli sforzi in cerca di un pari che non sarebbe poi arrivato, nonostante nel finale Bartolucci e Fabbricini abbiano avuto a loro volta un pallone a testa per ristabilire la parità. Anche per Massaccesi non manca un po’ di lavoro, ma ai ragazzi di Giovannelli l’1-0 basta e avanza.

  • PROSSIMO IMPEGNO

La prima trasferta della stagione vedrà i giallorossi impegnati in casa della Don Bosco a Perugia, subito vittoriosa all’esordio nella tana del Sansepolcro.

  • CLASSIFICA dopo 1/26 giornate

Castel del Piano 3, Santa Sabina 3, Pontevecchio 3, Don Bosco 3, Pontevalleceppi 3, Campitello 3, Cannara 3, V.A. Sansepolcro 0, Olympia Thyrus 0, Angelana 0, Castiglione del Lago 0, San Sito 0, Ducato 0, Vigor NGB 0.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*