Goleada a Città di Castello per l’Angelana, 4 gol ai Tifernati 

Goleada a Città di Castello per l'Angelana, 4 gol ai Tifernati 

Goleada a Città di Castello per l’Angelana, 4 gol ai Tifernati 

CITTÀ DI CASTELLO: Puletti, Colocci (15’ st Di Gianfilippo), Baiano, Pazzaglia, Burani, Serafini, Perugini, Capaccioni (29’ st Balocchi), Laurenzi, Ligi (25’ st Mostaoui), Milani (32’ st Rosi). A disp.: Bernardini, Colcelli, Bernardi. All.: Comanducci.

ANGELANA: Buini, Tortoioli (24’ st Testa), Sallaku Dan., Vitaloni, Alonso, Barbacci (28’ st Notte), Fortebracci, Sforna (25’ st Sallaku Dav.), Fagotti (29’ st Piselli), Fermi, Ragusa (10’ st Lo Gelfo). A disp.: Fantini, Guzzi. All.: Anelli.

ARBITRO: Panizzi di Città di Castello.

MARCATORI: 10’ pt Fermi, 14’ st Sforna, 20’ st Lo Gelfo, 26’ st Fagotti.

CITTÀ DI CASTELLO – Ci voleva proprio una bella prestazione per spazzar via ansie e paure. Dopo la sconfitta casalinga col Foligno i Giovanissimi di Pierpaolo Anelli hanno ripreso a marciare spediti: a Castello è arrivato un bel poker servito, con i tifernati che hanno retto poco più di un tempo l’urto con la compagine giallorossa. Tornata cinica e spietata, soprattutto concentrata e attenta a non concedere varchi agli avanti di casa che pure venivano da un buon momento di forma. Gara complessa ma aperta dopo una manciata di minuti da una punizione al bacio di Fermi, che ha letteralmente tolto la ragnatela all’incrocio regalando all’Angelana uno spartito quanto mai desiderati. Il Castello ha provato a replicare con Milani e Laurenzi, ma Buini ha fatto sempre buona guardia. Prima del riposo chance per il 2-0 sprecata da Fortebracci, ma è nella ripresa che gli angelani hanno messo in mostra i colpi migliori del loro repertorio. E in pochi minuti hanno messo la pratica in archivio, con Sforna che al 14’ ha sfruttato un perfetto invito dalla bandierina di Fermi per irrompere nel cuore dell’area e firmare, di testa, il doppio vantaggio. A quel punto i tifernati hanno un po’ perso i giusti equilibri e per l’Angelana è stato più facile trovare il modo di affondare. Il neo entrato Lo Gelfo a metà del secondo tempo ha messo in ghiaccio la partita dopo una bella azione iniziata da Fagotti, che ha poi ricamato il punteggio a una manciata di minuti dal termine trovando il gol sull’invito di Vitaloni. Prestazione da incorniciare di tutta la squadra e applausi convinti per un gruppo che è ripartito di slancio, blindando la vetta dall’attacco della Pontevecchio, che segue a due punti.

POST PARTITA Pierpaolo Anelli è decisamente soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: “Sapevamo di venire a giocare in casa di un avversario ostico, e per di più su un campo difficile dove l’erba sintetica non è delle migliori e dove le misure ridotte avrebbero potuto crearci più di un problema. Direi che all’atto pratico i ragazzi hanno risposto alla grande offrendo una delle migliori prove della stagione. È un passo avanti nell’atteggiamento e a livello di maturità, è la conferma che questo gruppo ha dei valori importanti e riesce a esprimersi bene anche al cospetto di squadra più pronte fisicamente, ma forse meno rodate tecnicamente. È una bella risposta, ma ora rimettiamoci al lavoro senza guardare la classifica”.

TOP PLAYER In una mattinata a dir poco trionfale a prendersi la palma del migliore è un ragazzo che sin qui ha trovato poco spazio, ma che è un esempio per tutti i compagni: Francesco Piselli ha avuto modo di entrare nel finale, dimostrando di meritare attenzione in virtù del grande lavoro che sempre svolge durante la settimana.

PROSSIMO IMPEGNO C’è una sfida bella tosta al “Migaghelli” nel sabato alle porte: contro la Vivi Altotevere Sansepolcro servirà una prova di carattere e grande personalità per avere ragione di una rivale ferita dopo il ko. di Castel del Piano che l’ha allontanata dal vertice.

CLASSIFICA dopo 8/26 giornate: Angelana 21, Pontevecchio 19, Cannara, Foligno 15, V.A. Sansepolcro 14, Castel del Piano 12, Ducato 11, Castello 10, Santa Sabina, Campitello 9, Don Bosco 7, Olympia Thyrus, San Sisto 6, Nestor 3.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*