Ad Assisi le attività di equiturismo della Fise Umbria

 
Chiama o scrivi in redazione


Ad Assisi le attività di equiturismo della Fise Umbria. Primo equiraduno regionale al Bosco di san Francesco
Ad Assisi le attività di equiturismo della Fise Umbria. Primo equiraduno regionale al Bosco di san Francesco
La storia, la cultura, la bellezza e i cavalli: gli ingredienti salienti per una giornata da incorniciare e che rendono l’Umbria un’eccellenza nell’equiturismo, nel fine settimana si è tenuto ad Assisi il primo equiraduno regionale organizzato dalla Federazione italiana sport equestri (Fise) dell’Umbria, dal titolo A cavallo con Francesco, che ha portato moltissimi amici e binomi, anche da altre regioni, in massima sicurezza, su un percorso studiato appositamente per stupire e donare quel qualcosa in più di una semplice passeggiata.

Fonte AviNews


Equituristi, amazzoni e cavalieri hanno regalato sorrisi con i loro cavalli e anche con un mulo addestrato perfettamente ai trekking, regalandosi pure un primato: la prima volta di gruppi a cavallo all’interno del Bosco di san Francesco ad Assisi. Laura Cucchia, responsabile del Fai e direttrice del Bosco di san Francesco, ha infatti creduto in questo primo progetto della Fise Umbria aprendo così le porte di questo luogo ameno e magnifico.

“Il turismo a cavallo – commentano da Fise Umbria – vince e lo fa con i suoi semplici e immediati momenti di aggregazione, passione, emozioni vissute dall’alto di un cavallo in un territorio che è unico già di per sé. Turismo e cavalli che non si possono separare da esperienze visive e anche esperienze spirituali. Turismo e cavalli che si coniugano con altre esperienze, molto più terrene, come la buona cucina e l’enogastronomia”. La passeggiata, che sé aperta alla presenza del presidente del Coni Umbria Domenica Ignozza, si è conclusa con il Gran Premio del Csio 4 stelle di salto ostacoli Sagrantino Tour a Montefalco. “Quale miglior viatico – ha sottolineato – se non il cavallo per vivere un aspetto naturale delle nostre bellezze naturalistiche umbre per fare sport”.



Altri appuntamenti sono già a calendario per il dipartimento Equiturismo/Mdl progettati dalla Asd Wei Working Equitation Italy, e cresce l’attesa per la manifestazione di giugno in occasione della Feste delle Gaite a Bevagna.

Notevole il supporto e la disponibilità dell’amministrazione comunale e, in prima persona del sindaco di Assisi Stefania Proietti, che ha dimostrato come Stato e Federazione, amministratori e organizzazioni possano collaborare e interagire proficuamente per la promozione del territorio. “I complimenti – concludono da Fise Umbria – a colui che ha realizzato un ottimo e produttivo gruppo di lavoro, Fabio Fontetrosciani che con professionalità e meticolosità ha ricevuto plausi e consensi.

Un grazie alle guide e agli accompagnatori Fise Fabio Fontetrosciani, Giovanni Raspa e Federico Procacci abilissimi nello sfruttare al massimo sentieri e territorio con un tracciamento del percorso perfetto. Lavoro di squadra del team in segreteria Fise con l’istruttrice Olivia Bizzarri e Valentina Gilebbi, e Roberto Gavarini per la logistica. Grazie a tutti i partecipanti, alla struttura ricettiva, al ristorante e allevamento di cavalli di Sergio Carfagna. Premi, gadget e applausi ai partecipanti, ringraziamenti istituzionali, ma soprattutto ospitalità per incorniciare una giornata perfetta fatta di donne e uomini e cavalli in una location che il mondo ci invidia”.

Ad Assisi le attività di equiturismo della Fise Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*