Bilancio più che positivo per Birba chi legge Festa delle storie 2021 🔴📸 FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione




Bilancio più che positivo per Birba chi legge Festa delle storie 2021 🔴📸 FOTO

L’associazione Birba tiene vivo il fuoco delle storie intorno al quale cresce la partecipazione di chi condivide il suo sogno.

Tra spettacoli di narrazione, letture musicate, laboratori fiabasofici e di movimento, passeggiate letterarie, presentazioni di libri, corsi di formazione per insegnanti e appassionati del genere, Assisi ha accolto con entusiasmo l’edizione 2021 di ‘Birba chi legge” Festa delle storie per bambini e ragazzi.

Quello appena passato (27-29 agosto) è stato un lungo fine settimana dedicato all’infanzia e alle famiglie che neanche la pioggia è riuscito a fermare.

“Ci siamo nutriti di storie – afferma per Birba il presidente Alessandra Comparozzi – che riteniamo un bene essenziale. È bello vedere crescere la condivisione da parte di molti del nostro progetto ed è per questo che non ci siamo arresi, nonostante le difficoltà date dal particolare momento che stiamo vivendo, e non ci arrenderemo”.

Una edizione riuscita: “Una promessa mantenuta da parte di Birba con i bambini, le famiglie e tutto il popolo delle storie che fa sempre più cerchio intorno a noi. Sono state tante le persone che ci hanno seguito e hanno riempito ogni evento. Oltre alla grande partecipazione, colpisce lo spirito con cui le persone hanno preso parte alla Festa. Molto in linea con lo spirito di Birba che sta creando connessioni sempre più profonde e resistenti con tutti coloro, e sono tanti, che credono nel valore e nell’importanza di diffondere tra i più giovani la cultura del libro e le storie”.

 Birba raccoglie così i frutti di quello che ha seminato in questi anni.

“Birba chi legge” Festa delle storie per bambini e ragazzi è ormai per molti un appuntamento fisso, atteso e irrinunciabile, tanto che la decisione di proporlo anche nel 2021 è stata vincente. “È il pubblico stesso che ci chiede di andare avanti, ci incoraggia e ci spinge a continuare” prosegue Comparozzi.

Il maltempo non solo non ci ha scoraggiati, ma si è rivelato una opportunità: spostare gli eventi del sabato pomeriggio all’interno delle bellissime sale del Palazzo Monte Frumentario ha reso gli spettacoli, entrambi sold out, ancora più suggestivi ed emozionanti. L’apprezzamento entusiasta del pubblico ne è stata la conferma.

La rete di Birba si arricchisce di legami che diventano sempre più solidi anche grazie al Concorso nazionale “Una biblioteca in ogni scuola”.

Quest’anno è stato premiato il progetto “Biblioteca Tararì”, presentato dall’Associazione di quartiere CAP0612 e l’Associazione Settepiani in collaborazione con il Comitato dei genitori, la Dirigente e gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo 4 di Perugia. Ai vincitori è stato consegnato il premio di 1.000 € in libri per l’infanzia di qualità.

Continuano così a crearsi ponti tra Birba e le nascenti “case” delle storie: si diventa una grande famiglia che si aiuta, collabora e si ritrova anche al di fuori del Concorso.

Birba ringrazia quindi pubblico, famiglie, bambini ma anche chi ha contribuito a sostenere la Festa realizzata in collaborazione con il Comune di Assisi, il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e il patrocinio dell’Assemblea legislativa della Regione Umbria.

Ringraziamenti anche ai soci di Birba, alla Cooperativa Fare e alle ragazze del Liceo delle Scienze umane di Assisi che hanno preso parte all’evento come volontarie grazie al professore Daniele Celli.

E infine, ma non per ultimi, agli artisti ospiti: “Li ringraziamo di cuore – conclude Comparozzi – per la loro entusiasta e generosa partecipazione. Molti di loro sono diventanti amici di Birba, come il Teatro dell’Orsa, presenti fin dalla prima edizione e parte fondante del nostro sogno. Tra agli altri, alcuni dei migliori artisti, autori ed editori umbri di cui ammiriamo la professionalità e l’accurato lavoro”.

 “Birba chi legge” Festa delle storie per bambini e ragazzi chiude quindi l’edizione 2021 con grande soddisfazione e la promessa di continuare a far risuonare le storie nella città serafica anche per il 2022 e per gli anni futuri.

“Un evento interamente dedicato alle storie, ai bambini e ai ragazzi – conclude Alessandra Comparozzi – oltre che bellissimo è sempre più necessario. C’è però da dire che richiede tantissimo lavoro e sostegno, anche economico. Da soli ce la possiamo fare. Insieme ce la possiamo fare sicuramente meglio. Ecco perché chiediamo a chi ci segue e ci apprezza un aiuto, anche molto piccolo. Quello che basta per sentire che siamo in tanti lungo questo sentiero che ci riempie il cuore ad ogni passo. Quando si è in tanti a fare lo stesso sogno, è l’inizio di una nuova realtà!”.

È possibile quindi sostenere Birba attraverso delle donazioni accedendo alla sezione apposita nell’area dedicata all’interno del sito www.birbachilegge.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*