Piano scuola estate 2021, l’offerta del liceo Sesto Properzio Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Piano scuola estate 2021, l'offerta del liceo Sesto Properzio Assisi

Piano scuola estate 2021, l’offerta del liceo Sesto Properzio Assisi

Con la fine dell’anno scolastico, il Ministero dell’Istruzione ha dato l’avvio al Piano Scuola Estate 2021 e anche il Liceo Sesto Properzio di Assisi ha aderito al progetto che ha l’obiettivo di “rinforzare e potenziare le competenze disciplinari e relazionali di studentesse e studenti per recuperare la socialità almeno in parte perduta ed accompa-gnarli al nuovo anno scolastico”. Dopo il rinforzo e potenziamento delle competenze disci-plinari e relazionali, svolto a giugno, la scuola diretta dalla dirigente scolastica Francesca Alunni dedica il mese di luglio al rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e di socialità, mentre settembre sarà in parte dedicato all’introduzione al nuovo anno scolastico.

Tra i programmi del Liceo Properzio, l’organizzazione di un museo virtuale di fisica (con il professor Ermanno Imbergamo), una serie attività di meditazione e arteterapia e l’orchestra del riciclo (con il professor Daniele Celli), un contest per band del liceo (professoressa Bar-bara Lumaca), una serie di incontri sul senso del cammino (con la professoressa Daniela Gorietti), la realizzazione di un cortometraggio (con il professor Lorenzo Morlunghi) e il rin-novo della biblioteca (a cura di Simona Masci). Previsto anche un corso sportivo completa-mente gratuito di nuoto, tennis e altre attività al 3T di Santa Maria degli Angeli, condotto da-gli istruttori di nuoto Marco Mancinelli e di tennis Valentino Ciotti nonché dai docenti di scienze motorie interni alla scuola, professori Stefano Aceto e Lorenzo Strizzi.

LEGGI ANCHE – Serafico di Assisi: al via la campagna di raccolta fondi “Non facciamo miracoli”

“Con questo Piano scuola – spiega la dirigente scolastica Alunni – il Properzio vuole essere non solo un luogo dove si impara, ma anche dove ci si incontra e quindi si recupera la so-cialità, uno spazio di formazione del cittadino in tutti i suoi aspetti. Ringrazio i professori che si sono messi a disposizione per la realizzazione delle varie iniziative, e grazie ai nostri stu-denti e alle loro famiglie per aver accettato questa opportunità che è anche una sfida e un modo per conoscere anche la realtà fuori dalla scuola”.

La dirigente scolastica
Francesca Alunni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*