Assisi, tutti aspettano la nomina del nuovo assessore

 
Chiama o scrivi in redazione


Assisi, tutti aspettano la nomina del nuovo assessore

Assisi, tutti aspettano  la nomina del nuovo assessore

da Lorenzo Capezzali
ASSISI – Il tempo passa e tutti attendono il nome del nuovo gestore del turismo assisano ora che  siamo entrati nella stagione  2018.  Solo nomi e nessuna voce in campo concreta per l’incarico assessorile importante per l’economia e il lavoro del territorio da cui nasce  il piano strategico e progettuale turistico nuovo.

Al di là delle polemiche politiche tra maggioranza e minoranza, operatori economici e residenti si chiedono quanto tempo ancora occorrerà perché lo strappo della partenza di Guarducci sia ricucito. Molti i nomi sui social, stampa su questo o quel candidato, nomi anche altisonanti diverse che provengono da geografie come Senigallia, Roma, Perugia, Siena, Bastia, ed Assisi, un  condensato di generalità per certi versi anche clamorose che continuano a dare sale pepe al dibattito e alla  curiosità di scelta dell’amministrazione di Palazzo dei Priori.

Leggi anche: Maurizio Terzetti, toto assessore, ma di cultura e turismo quando si parla?

Ma ancora niente!. Di Guarducci se ne parla ancora comunque vuoi per suoi interventi stampa personali vuoi per analisi dei programmi effettuati. Artificioso il fiocco rosa o blu del battesimo dell’assessore post Guarducci!.

Non vorremmo che al centro ci fossero contrasti nella maggioranza, o ruggini non sopite di nomi ex ante la giunta, o resistenze di personaggi interpellati con lettera morta. O altrimenti che cosa?….

Il sindaco Proietti sta lavorando su più fronti per trovare la quadra del discorso ma ad oggi nessuna notizia è apparsa al di là della sortita dei socialisti che vorrebbero un posto nell’esecutivo nel consigliere Bastianini.

Scelte da fare in casa con  “rimpasto “ di deleghe totale?. L’ultimo interrogativo. Potrebbe darsi con il sindaco Proietti assumere l’incarico  sul turismo e cultura magari allentando la morsa di altre personali  responsabilità.

Una ipotesi  che si fa sempre più insistente considerato che la ruota dei nomi fatti sino ad oggi non ha avuto molto seguito concreto!. Senza dimenticare il destino futuro dell’assessore Rota!.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*