Dopo il tunnel dei neutrini arriva quello del Mortaro, cercasi autore o “ingeNgnere”

E' tutto pronto, o quasi, per la conferenza stampa di presentazione del "Libriccino" delle memorie di Eugenio Guarducci

Dopo il tunnel dei neutrini arriva quello del Mortaro, cercasi autore o "ingeNgnere"
Conte EugenDio Guarducci Cioccolati Fondenti Vien dal Mare

da #FamoseDuRisate
Dopo il tunnel dei neutrini arriva quello del Mortaro, cercasi autore o “ingeNgnere” «Il troppo entusiasmo e la fretta sono un mix a volte terribile. Ne ha fatto le spese il ministero dell’Istruzione che ha dato alle stampe un comunicato dai toni enfatici dopo la sensazionale scoperta scientifica fatta nei giorni scorsi al Cern di Ginevra. Ma in tanta enfasi si è infilata in paradossi ed errori clamorosi. Così si scoprì che tra il Cern di Ginevra e il Gran Sasso è stato addirittura scavato un tunnel alla cui realizzazione il governo italiano ha partecipato con ben 45 milioni di euro (circa, non sono ben sicuri). E la ministra finì sulla graticola, in Rete, a tempo di record». (Le Repubblica)

Era il lontano 2011 e Maria Stella Gelmini, l’allora ministro alla istruzione (con la O perché non è la Fedeli) si “congratulò” con il genio italico per una galleria, improbabile, costruita tra il Cern di Ginevra (Organizzazione europea per la ricerca nucleare) e il Gran Sasso ( massiccio montuoso più alto degli Appennini continentali in Abruzzo eh).

Leggi anche: Eugenio Guarducci su Twitter, causa UniversoAssisi, poltrona assessore vacilla [VIDEO]

Bene, dopo un po’ di anni, qualche cosa di simile si “ripete“, o forse no. Compare in rete, Twitter manco a dirlo, l’annuncio che si starebbe costruendo un tunnel tra il Mortaro Grande e il Mortaro Piccolo sul Monte Subasio. Il post #Assissorile recita anche che la nefanda opera sarebbe stata “approvata dalla giunta“. Un’opera che la città “aspettava da tempo e ora bisogna stringere i tempi sul chiosco della biglietteria.

Dopo il tunnel dei neutrini arriva quello del Mortaro, cercasi "ingeNgnere" E' tutto pronto, o quasi, per la conferenza stampa di presentazione del "Libricino delle memorie" di Eugenio GuarducciFake news ad Assisi, una “persecuzione”

L’#Assissore replica subito dopo, o quasi: «Un altro odioso fake tweet rintracciato in rete. Ma chi è sto cretino che si inventa cose così assurde? Sul Mortaro non si scherza. Non è etico approfittarsi del capitolo “Bozze” del libricino per divulgare notizie destabilizzanti. Oggi lancerò un appello per scovarlo». Ci vuol del sapere per poter fare un’opera così faraonica, che sia un “vecchio ingegnere esperto di trasporti?“.

Dai su, #FamoseDuRisate è anche questo, e oggi è il “gran giorno“, l’#Assissore ha preparato le seggiole per gli ospiti – tre dico eh, ne ha preparate tre (mica bau bau micio micio eh), – quindi si aspetta un sacco di gente per la presentazione della sua “creatura” un “libro istantaneo”, sì insomma degli scritti su alcune “OicoRiflessioni” no?

Peccato che, al di là dell’orario (alle 14,57 arriverà un altro tweet), non si conosce ancora il luogo dove si terrà laaffollatissima” conferenza dell’#Assissore Eugenio Guarducci.

Proprio così il Re del cioccolato, dopo essersi dimesso dalla carica di assessore ha assunto quella di #Assissore e ha scritto un instant book di 48 pagine, 137 tweet screenshottati da pc, 100 copie…ah, il testo è suddiviso in 24 capitoli.

I tre Moschettieri

La sintesi di tutto questo

La sintesi di tutto questo, tra il “serio e il criceto“, è che il Conte EugenDio Guarducci Cioccolati Fondenti Vien dal Mare (per via del Brigantino e di Fantozziana Memoria) racconta 20 mesi da amministratore. Raccontati, appunto, in 48 pagine con 137 tweet che “offrono uno spaccato curioso di ciò che è stata una esperienza importante. Un alternanza di passaggi con tratti seri ed ironici che rappresentano anche lo stile con il quale l’#assissore si è adoperato in Assisi”.

Ma secondo voi il sindaco Stefania Proietti sarà presente sulla seggiola delle autorità o sarà troppo impegnata sul fronte “internazionale“?

E per finire, “Ciao Enzo” a presto!

 






 

 

1 Commento

  1. La cosa assurda nasce dal fatto che ancora se ne parla……basta di frutture stantie…..dateci una bella insalata fresca di campo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*